rotate-mobile
social

Perché Savignano sul Panaro si chiama così?

E' uno dei borghi medioevali meglio conservati del territorio modenese, eppure c'è ancora di più in quell'affascinante borgo della vecchia Savignano

Savignano è uno dei comuni che vanta tra le origini più antiche del modenese, pensate che già al nell'alto medioevo si parlava di Saviniano. I primi insediamenti nella zona risalgono al Paleolitico, come testimoniato dal rinvenimento della “Venere di Savignano”, e certo non mancano reperti riferibili al neolitico, all’età del bronzo, alla cultura villanoviana, agli etruschi, ai galli boi fino ai romani. 

Il primo testo che racconta di questo paese risale all'898 e si tratta del noto: "Placito Curte Saviniano; ubi Domnus Hludovicus Imperator preerat”, ovvero l'inncontro tenutosi dall'imperatore Ludovico II, quando il castello ed il contado annesso erano compresi nell'ambito della giurisdizione del Vescovo di Modena, al quale si sostituì il re d'Italia Pipino, il figlio di Carlo Magno. 

Quindi, in epoca alto medievale il termine Saviniano era già ben radicato sul territorio e la sua origine infatti è riferita probabilmente all'epoca romana, se non prima. Infatti il nome sembrerebbe  derivare dal termine Sabinius, ovvero il nome del proprietario del fondo su cui sorse il cosiddetto vicus sabinianus. Poi durante il Medioevo la proprietà terriera assunse l'aspetto di borgo fortificato e il paese cambiò nome in Saviniano, per poi modificarsi nuovamente nel tempo in Savignano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Savignano sul Panaro si chiama così?

ModenaToday è in caricamento