"Che Togo!" | La curiosa origine dell'espressione dialettale tra le più usate dai modenesi

Il comune e popolare modo di dire ha antiche origine, un storia che proviene dall'altro capo del mondo. E no, non dall'omonimo stato africano

“Che Togo!”, “Oggi ho provato per la prima volta il monopattino elettrico, è toghissimo”. Per esprimere compiacenza, apprezzamento ed entusiasmo verso cose, persone o azioni ben eseguite, quante volte noi modenesi abbiamo detto o sentito pronunciare questo comune modo di dire?

Forse non tutti sanno, soprattutto le nuove generazioni, che Togo è un’espressione dialettale dalle origini antiche, retaggio del secolo scorso, che sbarcò a Modena in seguito ad una famosa battaglia svoltasi oltreoceano. E, come tutte le narrazioni storiche tramandano, ad ogni grande battaglia corrisponde un grande e valoroso condottiero. Nella sottospecie, l’ammiraglio giapponese Heihachiro Togo.

L’ammiraglio Togo e la battaglia di Tsushima

Era un semplice ammiraglio feudale quando Heihachiro Togo, nel 1886, si arruolò per la prima volta nella marina da guerra di Satsuma. Destreggiandosi abilmente in varie offensive fu prontamente integrato nella marina imperiale giapponese per la quale, nel corso di pochi decenni, seppe distinguersi rivelando una maestria ed un coraggio determinanti nelle trame belliche internazionali. Strategico e decisivo fu, in particolare, il suo intervento bellico nella battaglia di Tsushima.

Il modenese imbruttito: 5 modi di dire dialettali di tremendo umorismo

Un anno dopo lo scoppio della guerra russo-giapponese del 1904 salpò da San Pietroburgo l’immensa Flotta del Baltico verso le coste del Giappone. Qui vi trovò la flotta di Togo che, nonostante lo scarso numero di navi a disposizione, prevalse: solamente 3 navi russe ripararono in patria, 18 furono quelle affondate ed una decina quelle catturate al modico prezzo di 3 torpediniere. L’impresa fu così grandiosa che Heihachiro Togo ricevette numerose onorificenze ed il titolo di maresciallo-ammiraglio. Il suo nome, e l’eco delle sue straordinarie imprese belliche, si diffuse in tutto il mondo.

Da cognome a espressione dialettale

E divenne popolare persino a Modena! Il suo cognome, “Togo”, cominciò di voce in voce ad essere usato sempre più spesso, tanto che ancora oggi, a distanza di più di un secolo dalla storica vittoria di Tsushima, il modo di dire rimane parte integrante del lessico di tutti i veri modenesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento