Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

4x100, Frattini e tanti altri in grande evidenza fra Faenza e Imola

Nella giornata di sabato a Faenza un’ambiziosa staffetta 4x100 che con Andrei Zlatan, Matteo Ansaloni, Alessandro Ori e Freider Fornasari si è imposta con il notevole crono di 40.67

Nella giornata di sabato a Faenza lo squillo più importante è quello di un’ambiziosa, in vista degli appuntamenti che contano, staffetta 4x100 che con Andrei Zlatan, Matteo Ansaloni, Alessandro Ori e Freider Fornasari si è imposta con il notevole crono di 40.67. Altri successi sono quelli del solito Jacopo Mussi nell’asta, con il giovane Carlo Madama terzo, e di Martin Pilato nel disco con un comodo 49.25 mteri. In campo femminile, invece, si impone nel peso Lucy Omovbe con 12.46 metri realizzati al secondo tentativo. Tra gli altri risultati degni di nota il secondo posto, con personale migliorato, di Michel Petillo nei 400 piani in 49.55, ma anche quello di Jordan Martinez Herrera negli ostacoli con 14.97. Nei 100 piani, invece, quarto Matteo Corradini in 11.03 e sesto Emmanuel Ezeonwurie in 11.14 secondi. Tra le ragazze piazza d’onore nella medesima specialità per Irene Pini in 12.17, mentre nel mezzofondo, sulla distanza dei 1500 metri, Aurora Imperiale vince la sfida casalinga per il terzo posto con Margot Basile. Nel lungo 5.35 metri e terzo posto per Bianca Mantovani, mentre Anna Bondi chiude quarta nell’alto con 1.57 metri.

Imola, Frattini ad un passo dal record italiano Juniores del giavellotto

Nelle gare della domenica a Imola la scena è tutta per Giovanni Frattini che nel giavellotto trova uno splendido lancio a 72.47 metri di distanza che vale vittoria, nuovo personale nonché una delle migliori prestazioni italiane, a poco più di mezzo metro dal primato assoluto per la categoria Juniores. Vince anche Gian Marco Ronchetti nei 3000 siepi sbriciolando il proprio personale e portandolo a 9:31.93, mentre nel lungo basta 7.05 a Samuele Campi per trovarsi davanti a tutti i rivali. Nell’asta femminile, invece, Giulia Cassanelli si ripresenta ad altissimi livelli imponendosi con la misura di 3.75 e fallendo i tre tentativi a 3.85 metri. A chiudere il quadro delle vittorie Francesca Vercalli negli 800 metri, con 2:13.63 che ha battuto in volata la master gialloblù Lucia Teresa Pollina autrice di uno strepitoso 2:13.89 per la propria categoria, e Chiara Tognin nelle siepi con 11:53.94. Scendendo nei gradini successivi del podio seconda ancora Irene Pini nei 200 in 24.70 e terzo Marco Vendrame nell’alto con 1.89 metri. Altri risultati importanti il quarto posto di Matteo Corradini nei 200 con 21.87 di crono così come Lisa Martignani nei 400 ostacoli in 1:03.97. Quinta nel giavellotto, invece, la specialista delle prove multiple Lucia Quaglieri, mentre lo Junior Marlon Bettuzzi avvicina il personale negli 800 metri con il settimo posto conquistato in 1:57.25. In crescita di condizione anche Riccardo Brighi, quinto sui 5000 in 15:00.47.

Pasquinucci terzo a Campi Bisenzio

Qualche leggero acciacco ha fermato, ma solo per poco, Andrea Pasquinucci che è tornato in pista a Campi Bisenzio per misurarsi sulla distanza dei 3000 metri. Per il talento del mezzofondo di casa gialloblù terzo posto assoluto con il secondo miglior crono in carriera di 8:52.89, a otto secondi dal personale fatto registrare ad ottobre in occasione della Festa dell’Endurance.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4x100, Frattini e tanti altri in grande evidenza fra Faenza e Imola

ModenaToday è in caricamento