Nel 2018 Fratellanza miglior società dell’Emilia Romagna sia in campo nazionale che regionale

Nove titoli nazionali individuali e 2 di società, che si vanno ad aggiungere ai 48 titoli regionali individuali e 18 di società. La Fratellanza 1874 ha chiuso il 2018 con un bilancio invidiabile, che le vale il titolo di società più vincente dell’Emilia Romagna sia in campo nazionale che regionale.

Un anno da incorniciare in Italia - Da una parte, in pista e non solo, fervono i preparativi per un inizio di 2019 che farà entrare nel vivo la stagione Indoor e dei Cross. Dall’altra la fine del 2018 è anche tempo di bilanci, che sono davvero positivi per La Fratellanza 1874 stando alle statistiche relative ai risultati ottenuti dalle varie realtà in questi dodici mesi. Gli atleti gialloblù, infatti, hanno conquistato nel complesso nove titoli nazionali individuali, con le doppiette di Martina Cornia ed Eleonora Iori oltre ai successi singoli di Lucilla Celeghini, Simone Colombini, Lucia Quaglieri e la 4x100 Promesse maschile formata da Matteo Ansaloni, Andrei Alexandru Zlatan, Mark Emeka Obi Kalu e Freider Fornasari. A completare il quadro, infine, Alessandro Giacobazzi autore anch’egli di una doppietta, ma con il titolo di campione italiano di mezza maratona Under 23 conquistato dopo l’approdo nel Gruppo Sportivo dell’Aereonautica Militare. E rimanendo in tema di Gruppi Militari anche un’altra atleta di casa Fratellanza, Raphaela Lukudo, si è laureata campionessa italiana sui 400 metri piani sia Indoor che Outdoor difendendo i colori dell’Esercito. A livello di società, invece, la Fratellanza ha di fatto dominato la scena nel Cross, conquistando svariati podi ed il successo nella classifica femminile complessiva ed in quella Juniores maschile.

Fratellanza dominante in Regione - Senza rivali anche la classifica relativa ai titoli regionali conquistati. La Fratellanza 1874 ha chiuso questi ultimi dodici mesi con 48 successi, conteggiando le categorie assolute e giovanili, davanti al Cus Parma con 33 e alla Self Montanari Gruzza di Reggio Emilia con 27. Un predominio questo confermato rispetto a quanto successo anche nel 2017.

Incetta di titoli anche per i Master - Dalle classifiche precedenti erano escluse le categorie Master, dove la società gialloblù ha fatto a sua volta passi da gigante andando a conquistare un bottino di 21 allori italiani. A spartirsi il bottino sono stati Giuliana Gherardi, con 5 trionfi, seguita da Arrigo Ghi con 4, poi Paola Bassano, Tarcisio Venturi, Gastone Chiarini e Alessandro Bianchi con 2, mentre un titolo è stato conquistato da Daniela Parenti, Alessandro Guazzaloca, Luciano Mattioli, Valentina Montemaggiori e Maria Grazia Bedogni. Per quanto riguarda i successi in ambito regionale, invece, il bilancio complessivo pone anche qui La Fratellanza davanti a tutti con 51 vittorie. Da ricordare, inoltre, lo storico terzo posto dei maschi nei Campionati di Società andati in scena proprio a Modena, mentre le donne hanno fatto registrare un deciso passo avanti rispetto al passato chiudendo tredicesime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento