rotate-mobile
Sport

Ascoli Modena 0 - 1 | SuperPippo congela l'Ascoli

Sembrava ormai un pareggio a reti inviolate, inviolate per modo di dire; invece la palla è rotonda e in un attimo la situazione può cambiare, così i canarini portano a casa una vittoria comunque meritata

Caglioni torna tra i pali e Tamburini torna in difesa, ma dopo sette anni in gialloblù questa sera è in veste di avversario. Le due squadre sembrano soprattutto non voler perdere, tentano lanci lunghi e pensano a difendere. Ma i canarini trovano un gol in chiusura di partita e portano a casa la prima vittoria in trasferta, la seconda in una settimana e il quarto risultato utile consecutivo. Non una bella partita da vedere ma un epilogo più che buono per i ragazzi di Bergodi e la classifica del Modena, molto triste invece per l'Ascoli che rimane ghiacciato sottozero.

IL MATCH - Passano 15 secondi e il Modena va in gol con Fabinho ma l'arbitro annulla per fuorigioco. L'Ascoli soffre terribilmente per la paura forse di non farcela e continua a rischiare con una difesa assolutamente traballante. Al 10' i canarini si dimenticano di Soncin che parte verso la porta completamente libero ma Perna arriva come un fulmine ed entra pericolosamente pulito sulla palla in area. Tre minuti dopo Giampà dalla destra gira un gran pallone che taglia tutta la difesa e giunge a Francesco Stanco che tenta una tuffo addirittura di pugno pur di segnare ma la palla esce. Ci riprova il Modena con Greco che di testa raccoglie un bel cross di Nardini ma il tiro non è abbastanza potente. Caglioni poi fa un miracolo al 24' trovandosi Papa Waigo a pochi passi che tira forte ma il portiere canarino riesce a parare con l'intuito, ma soprattutto col ginocchio. Fabinho perde una buona occasione al 38' lisciando un pallone al limite dell'area; la situazione si ribalta poi subito dopo con la difesa del Modena un po' in affanno e l'attacco dell'Ascoli messo forse peggio. Ed ecco a 15 secondi dalla fine del primo tempo che il Modena rimette la palla in rete ma l'arbitro annulla di nuovo per fuorigioco vedendo Stanco in posizione irregolare cogliere di testa una punizione di Dalla Bona. Nella ripresa le due squadre riprendono imprecise e a ritmo basso, leggermente meglio il Modena che al 59' sfiora il gol con una mezza mischia in area, ma Tommasi fischia fallo in attacco. L'Ascoli sembra quasi non essere sceso in campo e il Modena non riesce a trovare la concretezza necessaria per arrivare alla conclusione. E' ancora un miracolo di Caglioni a salvare il risultato: su una punizione contestatissima di Falconieri, il portiere respinge senza farsi ingannare dalla traiettoria. All'88' si confeziona la vittoria dei canarini con un gol di testa di Filippo Carini che raccoglie il cross di Cris Gilioli e spiazza Guarna che riesce a toccare la palla ma non a trattenerla. Al 91' poi Caglioni di nuovo para un tiro dell'ex Tamburini che fa tremare i gialloblù.

LA SVOLTA DEL MATCH - Partita mediamente triste, da una parte e dall'altra. La svolta arriva, come spesso accade, con l'ingresso di Gilioli che vivacizza l'attacco e comincia con i numeri che gli piacciono tanto: tunnel, dribbling e, in questo caso, anche l'assist per il gol vittoria.

ASCOLI (4-3-3): Guarna; Tamburini, Gazzola, Faìsca, Peccarisi; Parfait, Pederzoli (73' Di Donato), Vitiello (67' Falconieri); Sbaffo, Soncin (46' st Beretta), Papa Waigo.
MODENA (4-4-2): Caglioni; Jefferson, Turati, Perna, Carini; Nardini, Giampà, Dalla Bona, Fabinho (86' De Vitis); Stanco, Greco (71' Gilioli).
ARBITRO: sig. Tommasi di Bassano del Grappa

RETI: 88' Carini
NOTE: ammoniti Gazzola, Sbaffo, Papa Waigo e Di Donato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascoli Modena 0 - 1 | SuperPippo congela l'Ascoli

ModenaToday è in caricamento