Sport

Ascoli Sassuolo 0 - 1 | Neroverdi stoici, gol partita di Masucci

Un pallonetto del centravanti decide l'incontro: grande battaglia nel secondo tempo con la squadra di casa che non acciufferà il pareggio per colpa di due traverse clamorose

Gaetano Masucci

Uno stoico Sassuolo ha resistito nelle Marche a un Ascoli volenteroso ma ritardatario: i ragazzi di mister Fulvio Pea hanno fatto valere le maggiori doti individuali per stabilire la propria superiorità e la squadra di casa ha reagito al dominio solamente nella battute finali dell'incontro trovando due traverse incredibili. Se fosse arrivato il pareggio, l'Ascoli non avrebbe rubato nulla, ma merito al Sassuolo che ha saputo stringere i denti e fare bottino pieno.

CRONACA - Primo tempo di battaglia a centrocampo quello che si è verificato al Cino e Lillo del Duca di Ascoli Piceno: i bianconeri hanno dovuto resistere a un forcing iniziale del Sassuolo per poi uscire alla distanza e rendersi pericolosi nella seconda metà della prima frazione. Al quarto minuto, è Gianluca Sansone a far venire i brividi ai tifosi di casa: un suo cross dalla destra, sfornato dal suo mancino magico, si stampa sulla traversa. Poco prima, con un colpo di testa Masucci aveva impegnato Guarna, estremo difensore ascolano, costretto a deviare in angolo. Di nuovo il Sassuolo al 21esimo: Tommaso Bianchi manda a lato un piattone deprimente dal dischetto del rigore per la disperazione del suo allenatore Fulvio Pea. Alla mezz'ora la reazione ascolana con Papa Waigo e Soncin, i più pericolosi per la difesa neroverde: è proprio l'attaccante senegalese a mettere in difficoltà il reparto arretrato avversario con frequenti incursioni sulla destra. Al 43esimo occasionissima per il Sassuolo: Marzoratti ruba palla a Ciofani, cross perfetto per la testa di Masucci che sciupa miseramente un gol già fatto. Nella ripresa, dopo una ventina di minuti di noia, il Sassuolo trova il vantaggio: ripartenza letale di Sansone che, approfittando del ritardo di Tamburini, serve un pallone d'oro a Masucci che, tagliando sul primo palo, supera Guarna con un pallonetto delizioso. Non si fa attendere la reazione ascolana: al 78esimo, tiro da lontano del nipote d'arte Boniperti, Pomini salva il risultato con una grande respinta a una mano. All'80esimo, traversa piena del bianconero Gazzola da punizione. Il Sassuolo non ci sta e Magnanelli trova un tiro da fuori area che, complice la deviazione di un difensore, acquisisce una parabola velenosissima che costringe Guarna ad allungarsi in una parata da cineteca. Assalto all'arma bianca dell'Ascoli: da una mischia furibonda in area, esce una fucilata di Romeo che si stampa sulla traversa con un Pomini impalato.

LA SVOLTA -  L'Ascoli fa entrare Tamburini e subisce un gol. Volendo essere maligni, il suo ingresso in campo ha letteralmente cambiato il corso degli eventi: l'ascolano Juri Tamburini era entrato in campo da pochi secondi quando, nella parte opposta del campo (quella che avrebbe dovuto coprire l'ex Modena), è rimasta completamente sguarnita e alla mercé del contropiede di Sansone che ha innescato Masucci per il gol decisivo.

 

FORMAZIONI

ASCOLI- Guarna; Gazzola, Faisca, Peccarisi, Ciofani (72°, Boniperti); Pederzoli (80°, Beretta); Papa Waigo, Di Donato, Vitiello (68°, Tamburini), Soncin; Romeo. A disp.: Maurantonio, Beretta, Marchionni, Giovannini, Pasqualini, Boniperti, Tamburini. All.: Castori

SASSUOLO - Pomini; Marzoratti, Terranova, Piccioni, Longhi; Bianchi (66°, Laribi), Magnanelli, Valeri; Boakye (72°, Marchi), Sansone (84°, Laverone), Masucci. A disp.: Bassi, Cofie, Rea, Laribi, Consolini, Laverone, Marchi. All.: Pea

Arbitro: Sig. Nasca da Bari
Assistenti: Sigg. Chiocchi - Di Francesco
Quarto uomo: Sig. La Penna

RETI - Masucci (70°)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascoli Sassuolo 0 - 1 | Neroverdi stoici, gol partita di Masucci

ModenaToday è in caricamento