rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Sport

Avellino Carpi 1 - 0 | Gabriel condanna i biancorossi, 'Partenio' ancora tabù

Il gol arriva alla mezz’ora: difettoso il controllo del portiere su un cross dalla sinistra e Comi ne approfitta. La reazione dei biancorossi non è sufficiente per bucare Gomis ed evitare la seconda sconfitta stagionale

Non c’è due senza tre. Avellino si conferma stregata per il Carpi, che perde di misura al “Lombardi”, come vuole la tradizione che spinge i verdi di casa a piegare i biancorossi sempre e comunque nel mese di ottobre. Una gara non bella ed un pizzico sfortunata per i ragazzi di Castori. Ma pesa come un macigno l’errore in uscita del portiere Gabriel Vasconcelos, che in questo fondamentale dimostra di avere ancora dei margini di miglioramento. Schieramento a sorpresa, quello di Castori, che deve rinunciare a Struna e lascia in panca Concas, alzando Letizia esterno a fianco degli attaccanti. Partono dal 1’ Gagliolo e Pasciuti e lo scacchiere sembra fatto apposta per chiudere ogni spazio agli insidiosi attaccanti di casa. Per una ventina di minuti il piano riesce, poi però qualcosa non funziona. E dopo il golletto incassato la corrente è durissima da risalire.

IL MATCHAl 24’ Comi sfrutta i centimetri e va su per colpire di testa indisturbato, il palo salva Gabriel. Ma il gol per i padroni di casa è rinviato di pochi minuti. Gabriel pasticcia su traversone di Visconti e regala di fatto il pallone a Comi che non si fa pregare e porta i suoi i vantaggio. Il Carpi traballa e gli irpini vanno  vicini al raddoppio al 35’ con un colpo di testa di Comi che esce di un niente. 
La squadra di Castori prova a riorganizzarsi per imbastire una reazione degna di tale nome. E proprio nel finale del primo tempo i biancorossi imbastiscono un veloce contropiede che mette Letizia in grado di concludere.  Gomis, che poi sarà il migliore in campo di un match non particolarmente memorabile, salva di piede capra e cavoli. 
Nella ripresa parte subito forte l’Avellino, che gradatamente si raggomitolerà nella propria metà campo a protezione del prezioso vantaggio. La conclusione di Castaldo, al 2’, sarà l’unica di tutta la ripresa. Gabriel vede sfilare alla sua destra il pallone. In sostanza  finisce qui la gara offensiva dell’undici di Rastelli.  Gli “high lights” del secondo tempo solo solo del Carpi, che però manca di qualità nella costruzione del gioco e di cinismo nelle conclusioni. Il taccuino annota uno spunto di Di Gaudio al 17’, con conclusione poco fortunata. Castori alza la squadra, getta nella mischia prima Lasagna e poi Inglese. Tre punte “vere” che costringono l’Avellino a stare in guardia. 
Ci prova Lollo da fuori al 25’, ma non inquadra lo specchio della porta. Al 31’ Ely tenta di dare una mano al Carpi, sbucciando  clamorosamente la palla. Pronto l’intervento di Gomis che mette in angolo. 
L’unica vera occasione per i biancorossi arriva al 37’, Lasagna a colpo sicuro, ma Gomis col Carpi fa il fenomeno  e con un balzo evita il gol. Nel  finale chance per Pasciuti su punizione, ma il pallone termina altissimo. Niente da fare, vince l’Avellino che per qualche ora si gode il primo posto solitario. 

IL TABELLINO
AVELLINO – CARPI 1-0 (1-0)

MARCATORE: 31’ Comi.
AVELLINO (3-5-2) Gomis; Pisacane, Ely, Chiosa; Bittante, Visconti, Kone (21’ st Arini), Schiavon (33’ st Angeli),  Zito; Comi, Castaldo (40’ st Arrighini) (In panchina Frattali, Petricciuolo, Arini, Pozzebon, Soumare, Vergara, Filkor. All. Rastelli.
CARPI (4-3-3): Gabriel; Suagher, Romagnoli, Gagliolo, Poli; Pasciuti, Porcari (33’ st Inglese), Lollo;  Letizia (21’ st Gatto), Mbakogu, Di Gaudio (27’ st Lasagna). In panchina:  Maurantonio, Sabbione, Concas, Mbaye, Ricci, Embalo. All.: Castori.
Arbitro: sig. Manganiello di Pinerolo (Tolfo-Cangiano, IV°Martinelli).
Recupero: 0’, 4’
Ammoniti: Poli, Lollo, Porcari, Arini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino Carpi 1 - 0 | Gabriel condanna i biancorossi, 'Partenio' ancora tabù

ModenaToday è in caricamento