rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Sport Stadio Braglia

Modena calcio, l'azionariato popolare: "La dirigenza faccia chiarezza"

"Chiediamo dunque alla Dirigenza di rapportarsi per mezzo stampa alla città secondo modalità educate, trasparenti ed esaurienti: riteniamo infatti che determinati toni apparsi recentemente sulla stampa danneggino l’immagine della società"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il presente comunicato della Cooperativa Modena Sport Club, l’Azionariato Popolare che detiene l’1% delle quote del Modena FC, ha ancora una volta lo scopo di invitare tutti coloro che hanno il potere di farlo a tutelare il bene e l’immagine della nostra squadra del cuore, che anche quest’estate si appresta a settimane difficili e travagliate.

Chiediamo dunque alla Dirigenza di rapportarsi per mezzo stampa alla città secondo modalità educate, trasparenti ed esaurienti; riteniamo infatti che determinati toni apparsi recentemente sulla stampa danneggino l’immagine di una società calcistica e di un tifo che non hanno nel proprio DNA l’abitudine a condurre discussioni per mezzo di ingiurie, ricatti, mezze verità e reticenze. Chiediamo ancora una volta ai Soci di maggioranza e di minoranza di spiegare con chiarezza alla città quale sia il reale assetto societario venutosi a creare ormai un anno fa, al solo scopo di fornire quelle garanzie di sopravvivenza a lungo termine che il vero tifoso ritiene ancora più importanti dell’allestimento di una squadra competitiva per una sola o poche stagioni. E se davvero una parte o la totalità degli attuali soci avesse intenzione di mettere in vendita la propria quota, chiediamo che ciò sia reso pubblico, e ci impegniamo fin d’ora a fare quanto possibile per convogliare all’interno della società nuove forze interessate al bene del Modena FC e dei suoi tifosi.

Chiediamo alle istituzioni cittadine di chiarire quale sia stato il loro ruolo nel passaggio di proprietà dello scorso anno, se vi siano stati accordi, garanzie o promesse relative ai vari aspetti che legano la società Modena FC al territorio comunale e provinciale; chiediamo alle medesime istituzioni di tutelare, nell’àmbito delle loro competenze, il bene di una risorsa importantissima qual è per il proprio territorio la squadra di calcio cittadina. Chiediamo ai giornalisti che seguono il Modena di anteporre, per quanto possibile in un lavoro comunque delicato come il loro, la ricerca della verità e della trasparenza ai puri interessi commerciali, ponendo domande e sottolineando con forza l’eventuale assenza di risposte, e rifiutandosi, se fosse necessario, di ospitare sulle proprie pagine sfoghi privi di contraddittorio e lesivi dell’immagine del Modena FC. Cogliamo infine l’occasione per ringraziare tutti i veri tifosi gialloblù per quanto hanno fatto e continuano a fare, ognuno con le proprie forze e con i valori nei quali crede, per il bene dei nostri amati colori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena calcio, l'azionariato popolare: "La dirigenza faccia chiarezza"

ModenaToday è in caricamento