Sport

Bari Carpi 0 - 1 | I Biancorossi volano: Mbakogu crea, Gabriel conserva

Primi accenni di fuga per la capolista che porta a quattro i punti di vantaggio sul Frosinone. Decide un pallonetto del nigeriano ad inizio ripresa. Pasciuti ammonito, salterà il Modena. Gol fantasma del Bari

Trentatrè punti e un’altra impresa.  Questa sta diventando un’annata magica per il Carpi. Vittoria a Bari firmata Jerry Mbakogu e d’incanto vantaggio quadruplicato sulla seconda in classifica, quel Frosinone inchiodato dalla Ternana nell’anticipo di venerdì. Ed un’altra dimostrazione di compattezza, solidità e pragmatismo di questa squadra che ha fin qui messo in fila tutto il campionato. C’è anche un pizzico di fortuna in questo importantissimo successo, nell’episodio del gol-non gol di Donati. Il tutto dà l’idea di una battaglia, in cui la differenza tra chi ha vinto e chi ha perso è stata minima. Piangono il Bari, il presidente Paparesta, il San Nicola (lo stadio, ribollente di 20 mila anime) e la statua di San Nicola posizionata all’ingresso della tribuba centrale, oggi più che mai. Questo Carpi va oltre, il suo profeta (laico) è Mbakogu, punta di diamante di un capolavoro firmato Castori. 
Castori sceglie lo schieramento più logico, un 4-4-2 spurio con Concas e Mbakogu in avanti, Pasciuti e Di Gaudio esterni alti. Fuori Poli e gli squalificati Bianco e Mbaye, Letizia va in panca. Nicola fa giocare dall’inizio il giovane Filippini, affidando a Wolski il ruolo dello squalificato Sciaudone alle spalle della coppia d’attacco Galano-Caputo. 
Parte forte il Carpi, che già al 3’ sfiora il vantaggio con Suagher su azione d’angolo. Nei primi 18 minuti arrivano altri due corner per la capolista, solo un grande intervento all’8’ di Donnarumma impedisce a Mbakogu di festeggiare il gol.  La risposta del Bari è affidata a Romizi che al 19’ chiama Gabriel alla respinta e poi costringe Romagnoli ad una provvidenziale chiusura. E al 22’ è ancora l’ottimo Romagnoli ad immolarsi su una conclusione a botta sicura di Donati dal dischetto del rigore. Insistono i pugliesi, sospinti da ventimila spettatori. Al 33’ Gabriel blocca senza problemi un destro dal limite di Caputo. 
Clamorosa palla gol al 43’ per il Carpi. La spreca Romagnoli, appostato sul secondo palo a tre metri da Donnarumma, ciabattando alto un assist di Pasciuti, su calcio piazzato. Si va al riposo senza gol. 
Il Carpi passa dopo pochi minuti nell’intervallo. Al 7’ Jerry Mbakogu, chi se non lui, infilza di nuovo il Bari, sua vittima preferita. Lollo innesca l’attaccante, che prima brucia sullo scatto Contini (che per la verità nel primo tempo aveva fatto bene il suo mestiere). Poi beffa Donnarumma con un pallonetto, siglando il nono gol stagionale, sesto al Bari in carriera.  Il padroni eve rinunciare a Romizi, uno dei migliori, vittima di uno stiramento. Nicola fa entrare al suo posto Gomelt nel tentativo di raddrizzare il match.   Fuori anche l’impalpabile Wolski, dentro Stoian.  Un’opportunità per i galletti arriva al 15’ da un sinistro di Galano su punizione dai venti metri, ottima la risposta di Gabriel che vola a deviare in angolo.  Contini rifila un gancio a Mbakogu,  non viene sanzionato. Gli animi si scaldano. Il Bari ci prova. Al 22’ Donati colpisce a botta sicura, Gabriel salva in qualche modo sulla linea di porta,  secondo i giocatori di casa che protestano vivacemente la palla oltrepassa la linea bianca; dalle immagini televisive si ha la netta sensazione che le proteste dei pugliesi siano fondate. Donati becca il giallo.  Castori ridisegna lo schieramento inserendo Letizia e Lasagna, fuori prima Di Gaudio e poi Pasciuti. Sabelli si fa espellere, Minelli lo ammonisce ancora. Il Bari in dieci nel finale. Esce anche Romagnoli che si fa male, tocca a Sabbione.  Non succede più nulla fino al 96’ e i biancorossi portano a casa altri tre punti. La favola continua. 

GOL:  7’ st Mbakogu
BARI (3-4-1-2): Donnarumma; Camporese, Contini, Ligi; Sabelli, Romizi (10’ st Gomelt), Donati, Filippini (31’ st De Luca); Wolski (11’ st Stoian); Galano, Caputo. In panchina: Guarna, Salviato, Stevanovic, Castrovilli, Rozzi,  Minala. All.: Davide Nicola.  
CARPI (4-4-1-1): Gabriel;  Struna, Romagnoli (40’ st Sabbione), Suagher, Gagliolo; Pasciuti (32’ st Lasagna), Lollo, Porcari, Di Gaudio (28’ st Letizia); Concas; Mbakogu. All.: Fabrizio Castori.  In panchina: Maurantonio, Sabbione, Inglese, Gatto, Laner, Embalo, De Silvestro.   
Arbitro: Minelli di Varese (Avellano di Busto Arsizio-De Meo di Foggia, IV° ufficiale Vesprini di Macerata. 
Note: espulso 36’ st Sabelli  per doppia ammonizione. Ammoniti 12’ Pasciuti (in diffida, salterà il derby), 24’ Galano, 42’ Romizi, nel st al 1’ Sabelli, al 18’ Struna e Stoian, 24’ Donati, 36’ Sabelli.  
Recupero 0’, 6’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari Carpi 0 - 1 | I Biancorossi volano: Mbakogu crea, Gabriel conserva

ModenaToday è in caricamento