rotate-mobile
Sport

Calcio, Modena: Marcolin carica l'ambiente e chiede fiducia

E' stato presentato il nuovo allenatore del Modena, Dario Marcolin, che ha subito chiesto fiducia ai tifosi. "Quando è uscita l'ufficialità del mio arrivo a Modena, mi ha telefonato Mancini per congratularsi"

Fiducia, sacrificio, motivazioni e 4-3-3, questi i "credo" del nuovo allenatore del Modena, Dario Marcolin. Presentato da Rinaldi, Caliendo, Casari e Commini, tutti concordi sul fatto che l'allenatore bresciano sia assolutamente una prima scelta, la miglior scelta e, per concludere, la giusta scelta. Oltre a Marcolin, sono stati presentati anche i componenti dello staff, ovvero l'allenatore in seconda Giuseppe Pancaro, il preparatore atletico Ruben Scotti e il preparatore dei portieri Gaetano Petrelli.

Nonostante lo scetticismo della piazza e non solo, ha convinto la prima uscita pubblica a Modena di Dario Marcolin. Il nuovo allenatore gialloblù si è mostrato molto sicuro di sé e determinato a voler sfruttare al meglio questa grande occasione di poter essere l'allenatore di una squadra di Serie B dopo ben sei anni di gavetta. "Il mio staff ha grande entusiasmo e vogliamo riportare il Modena ad alti livelli", ha esordito l'ex allenatore in seconda di Sinisa Mihajlovic. Non ha voluto parlare di obiettivi in modo palese, ma parlando di "campionato figlio di nessuno con possibilità di fare qualcosa di inaspettato", ha fatto pensare di voler raggiungere obiettivi importanti.

Molti dubbi sulla rosa e sulla preparazione pre-campionato sono stati placati dal Mister che ha spiegato che comincerà a lavorare da giovedì con i (pochi) calciatori già in gialloblù e che il 21, quando si partirà per il ritiro, la rosa sarà ben fornita, fermo restando che il mercato si chiude a fine agosto. Il modulo che adotterà è il 4-3-3 con possibilità di variare se non dovesse dare risultati. "I giocatori che ho già in rosa possono adattarsi benissimo al 4-3-3 che è il mio 'credo', chiaramente trequartisti o seconde punte dovranno avere la capacità di adattarsi e molta disponibilità".

"Ho tanta voglia di iniziare e sono molto tranquillo perché ho dei collaboratori e una società che mi fanno dormire la notte. Ho accettato questa sfida e voglio vincerla", ha aggiunto Marcolin. Tanto entusiasmo, insomma, è trapelato dalle parole e dagli sguardi del bresciano che ha puntualizzato: "Dai ragazzi voglio fatica, sudore e sacrificio. In casa la squadra dovrà dare tutto, senza sottovalutare l'importante aspetto tecnico". Ora si rimane in attesa di qualche ritorno in gialloblù (Ardemagni e Signori) e di qualche nuovo arrivo, poi sarà come al solito il campo a parlare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Modena: Marcolin carica l'ambiente e chiede fiducia

ModenaToday è in caricamento