rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Calcio

Post Modena-Ternana, Rivetti (non) risponde alle offese di Bandecchi

Giornate di polemiche e scambi accesi tra il presidente della Ternana e i tifosi canarini, ma Rivetti non sta al gioco

A fronte della correttezza delle due tifoserie di Modena e Ternana (unita anche dall’amicizia tra due gruppi ovvero il Gruppo sfuso per i gialloblù e Rocca rossoverde per gli umbri), a rovinare la bella serata di sport è stato il presidente delle fere, Stefano Bandecchi, che al termine della partita, perso 4-1 dagli ospiti, ha sfogato la sua rabbia su Instagram.

Per rafforzare la scontentezza nei confronti della sua squadra, ha detto testualmente “abbiamo perso contro una squadra di m***a”, spiegando poi che era per dire che la sua squadra “è ancora più di m***a”. Chiaramente questo ha generato grandi polemiche e i tifosi canarini si sono sentiti provocati, rispondendo alle offese di Bandecchi.

Questi, il giorno dopo, ha rincarato la dose con una serie di storie pubblicate su Instagram in cui diceva di aver già chiesto scusa (più o meno), di conoscere bene i modenesi in virtù di una sua presunta discendenza del nord e di sapere quindi che “non c’è nessuno più razzista al mondo” dei modenesi. Un delirio che non trova nessuna scusante, specialmente perché arrivato da una persona che dovrebbe invece approfittare della propria posizione per trasmettere messaggi positivi.

Chi ha approfittato per fare ancora una bella figura è stato invece il presidente canarino Carlo Rivetti che non ha ceduto alle provocazioni negando una risposta al ‘collega’. Sulle colonne de Il Resto del Carlino ha infatti dichiarato “non replichiamo perché certe cose si commentano da sole”. Inoltre ha aggiunto che ha visto una bella squadra che ha vinto meritatamente e che la Ternana è una buona squadra che sarà tra le protagoniste del campionato.

In serata è arrivata anche la risposta del sindaco Muzzarelli che ha elogiato i tifosi della Ternana, atrribuendo loro maggior maturità rispetto al loro presidente. Inoltre ha sul tema del razzismo ha risposto che Modena è una città inclusiva, di pace, libertà e democrazia e aggiunge "abbiamo costruito negli anni un sistema di welfare attorno ai valori della solidarietà e della condivisione, lontani anni luce da quelli che ci attribuisce".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post Modena-Ternana, Rivetti (non) risponde alle offese di Bandecchi

ModenaToday è in caricamento