rotate-mobile
Calcio

Campobasso - Carpi 2-0 | Il Carpi resiste un tempo, poi passa il Campobasso

Biancorossi zeppi di under reggono 45', poi vengono trafitti da  Di Nardo e Romero. Infortunio da valutare per lo sfortunato Maini

Finisce qui la stagione del Carpi, sconfitto nella terza giornata del triangolare della poule scudetto. Vince con merito il Campobasso (2-0) nella ripresa e si interrompe così anche la striscia positiva (17 gare) dei biancorossi (in maglia rosa con pantaloncini blu), i quali non perdevano dallo scorso 7 gennaio. Una sconfitta comunque che non sporca in nessun modo la stagione straordinaria dei biancorossi, tornati in serie C dopo un lungo testa a testa col Ravenna. Serpini tuttavia non nasconde il rammarico per l'infortunio occorso a Maini, toccato duro da Grandis ad una decina di minuti dal 90'.

"Peccato, volevamo chiudere la stagione senza infortuni, non ci siamo riusciti. Resta una discreta prestazione al cospetto di un'avversaria forte e strutturata su un campo difficile. Abbiamo sperimentato alcune soluzioni nuove, e per un po' ci siamo pure riusciti". Il tecnico biancorosso poi ringrazia tutti quelli che hanno permesso di disputare una stagione che resterà negli annali "Sono tante le persone che lavorano in società, dico grazie a tutti, al mio staff sempre collaborativo e presente nei momenti difficili, ai ragazzi che sono stati straordinari e pure i tifosi sempre vicini, qualcuno ci ha seguito pure oggi".

La partita

Carpi imbottito di "seconde linee", termine che non piace agli allenatori. Saporetti, Mandelli, Sall e Tcheuna sono in panchina, tocca a Gerbino ed Arrondini in avanti, con Ofoasi in supporto e Cortesi in mediana. Sciopero del tifo dei padroni di casa, per i primi 10', protesta civile e silente per un cambio in panchina che non permette al tecnico della promozione Pergolizzi di partecipare alla festa ufficiale che celebra la promozione.  Parte forte il Campobasso, al 7' Serra rientra col sinistro ed impegna Viti in un intervento "plastico" ed efficace.  Al 9' un diagonale di De Cerchio da posizione impossibile termina fuori di poco. Il Carpi soffre anche al 15' ancora De Cerchio, pallone che schizza fuori area dove arriva di corsa Parisi che calcia centralmente.  

Biancorossi che escono finalmente dal guscio al 26', con Gerbino (discreta comunque la sua prova) si divora letteralmente il vantaggio. Servito in area a porta vuota, tira debole e consente  salvataggio disperato a Di Filippo. Al 33' sinistro di Parisi che faa barba al palo. Esposito, il portiere dei molisani si sporca i guanti solo al 42' deviando in angolo un destro di Gerbino. Viti due minuti dopo para a terra su Grandis. Si va al riposo a reti inviolate.
La ripresa subito con Viti sugli scudi, con una parata monstre su un colpo di testa in acrobazia di De Cerchio. Il Carpi si abbassa, non riesce ad arginare la pressione crescente degli avversari. Al quarto d'ora Di Nardo scatta sul filo dell'off-side, evita Viti ma si decentra troppo e manda la sfera fuori.  

Al 20' zuccata di Romero da posizione frontale, palla clamorosamente a lato.  Vantaggio rossoblù al 25' con Di Nardo, innescato da Rasi, supera Viti in uscita e deposita in rete. Per il Carpi la strada è sempre più in salita, non bastano a Serpini gli ingressi prima di Sall e poi di Saporetti. Al 36' Grandis entra duro (forse troppo) su Maini, il difensore da poco tempo rientrato da un lungo infortunio ai legamenti, deve uscire. Da valutare forse già domani, con specifici esami strumentali. I biancorossi, ormai demoralizzati incassano il secondo gol al 43’: traversone di Chrysovergis e il lungagnone Romero anticipa tutti e chiude il match. Arrivederci al prossimo anno.

La formazone titolare del Carpi (foto Francesco Passarelli)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campobasso - Carpi 2-0 | Il Carpi resiste un tempo, poi passa il Campobasso

ModenaToday è in caricamento