rotate-mobile
Calcio

Carpi - Giana Erminio 2 - 0 | Impresa biancorossa, battuta la capolista

Grande secondo tempo della squadra di Bagatti a segno con Cicarevic e Beretta. La vetta ora è solo ad un punto

Da meno quattro a meno uno dal primo posto. L'aria e la voglia di grande impresa in casa Carpi si era percepita durante tutta la settimana. Ed impresa fu. Il 2-0 realizzato a spese della capolista Giana Erminio, maturato per intero nel secondo tempo per merito di una magia di Cicarevic e di un rigore trasformato da Beretta,  è stato infatti figlio di una prestazione di grande sostanza della squadra di Bagatti, al cospetto di un avversario di spessore, penalizzato dalla sfortuna, dall'imprecisione e da un paio di errori che sono costati la prima sconfitta in campionato. La compagine di Gorgonzola (che goliardicamente è stata "festeggiata" dai tifosi del "camper biancorosso" con un terzo tempo a base di gnocchi col celeberrimo formaggio omonimo) non perdeva dai playout di C dello scorso maggio, dovendo poi ingoiare l'amaro boccone di una sconfitta in trasferta in D dopo quasi nove anni (ad Alba, in Piemonte, nel 2014).

LA PARTITA - Quinta vittoria su sei per il Carpi. Grande sofferenza nella prima frazione. All'8' potente conclusione di Ballabio dopo un pallone 'sanguinoso' perduto da Yabre, palla che si stampa sul palo con Balducci fuori causa. È una Giana bella da vedere, ma anche capace di impedire il consueto palleggio ai padroni di casa. È quasi un monologo ma non si va oltre uno sterile dominio territoriale che sfocia al 29' con un debole colpo di testa di Brioschi debole e centrale.

Cambia tutto nella ripresa. Al 13' la sblocca il Carpi, da Sabattini a Ranelli che "inventa" per Cicarevic. Il montenegrino prima controlla da manuale, poi cambia direzione e la piazza nell'angolino con un colpo di biliardo che fa esplodere il già ribollente Cabassi. La squadra di Chiappella, tuttavia, si divora letteralmente la palla dell'1-1 con Messaggi che si produce in uno spettacolare slalom in area di rigore prima di angolare troppo il "piattone" tutto solo davanti a Balducci. Sospirone di sollievo per Bagatti. Il 2-0 arriva al 39' su rigore. Arrondini va via  da solo, assist per Villa (subentrato a Stanco), pronta la conclusione ribattuta con la mano aperta in area da Previtali. Rigore netto, Beretta non fallisce e vittoria in frigorifero.

Bagatti gongola a fine gara, pur mantenendo il consueto equilibrio nell'analisi: "Nella prima mezz'ora meglio loro, non siamo riusciti mai a fare la giocata, poi pian piano siamo cresciuti, ed è venuta fuori questa vittoria assai importante perchè fa crescere in noi consapevolezza ed autostima. In questo campionato, che è durissimo e molto competitivo, tuttavia i punti si possono prendere e perdere con chiunque, perchè tutte le squadre sono molto dotate ed organizzate"

Morale alle stelle sugli spalti dove oltre 1300 spettatori hanno trascinato i biancorossi al successo più importante della giovane "era-Lazzaretti", col presidente che è sceso di persona sul terreno di gioco a ringraziare il pubblico più "caldo". Il portiere Balducci parla di "grande gruppo", Cicarevic, autore del gol sblocca-risultato, sottolinea che "a Correggio sarà  un'altra gara insidiosa, ma con questo pubblico non saremo certo soli". Domenica infatti il derby al di là del Tresinaro, la trasferta più corta della stagione, sette chilometri. Mercoledì la Coppa Italia, al Cabassi (ore 18) contro l'United Riccione dell'ex Lordkipanindze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi - Giana Erminio 2 - 0 | Impresa biancorossa, battuta la capolista

ModenaToday è in caricamento