rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Calcio

Carpi - Pistoiese 1 - 1 | Rabbia biancorossa, solo un pari al "Cabassi"

Annullato il 2-0 ad inizio ripresa, poi gli arancioni acciuffano il pari

Non basta una grande prestazione al Carpi per centrare il quinto successo casalingo di fila. La striscia si interrompe sul più bello, con l'1-1 contro la Pistoiese, ma mai come in questa circostanza la squadra di casa avrebbe senz'altro meritato di fare bottino pieno.

Carpi vicino al gol al 19': Beretta assiste Sall, che sfiora di testa quel tanto che basta a costringere Urbietis al "miracolo". Un quarto d'ora dopo è Beretta a cestinare da ottima posizione un pallone con la scritta addosso "spingimi in rete". Il gol matura già al 39', Sall scalda le mani al portiere avversario con una sassata di destro dai venti mentri, è calcio d'angolo. Batte Ranelli, Calanca stacca ed anticipa tutti.

Palla sotto la traversa e Carpi meritatamente in vantaggio.  Episodio chiave all'8' della ripresa: il portiere ospite Urbietis sbaglia tutto e rinvia il pallone sulla schiena di Sall, abile a contrastare l'avversario. Ma incredibilmente il direttore di gara, Catanzaro (naturalmente di...Catanzaro) ravvede gli estremi di un "gioco pericoloso" apparso inesistente. In più Sall era a distanza e pure fuori area. Niente da fare. Due a zero annullato, rabbia biancorossa e sospirone di sollievo in casa arancione.

È però un segnale sinistro che comincia ad aleggiare sul "Cabassi". Mantenere questo vantaggio avrebbe significato il secondo posto in solitaria in classifica all'inseguimento della "lepre" Giana Erminio, ora lontana sei lunghezze. La squadra di Bagatti sta comunque venendo a capo di una gara scorbutica, contro un' avversaria di grande fisicità in difesa ma anche di notevole qualità dalla cintola in su.

Al 33' della ripresa, però, un'insistita azione sull'out sinistro di capitan Caponi, si rivelava perfetta per depositare sulla testa del nuovo entrato Florentine il pallone del pareggio pistoiese. Beffa servita. Entra Stanco, Bagatti spinge i suoi all'attacco. A 4' dal novantesimo lo stanchissimo Arrondini si mangia il 2-1, non riuscendo a scavalcare il portiere in un clamoroso "tu per tu". Poco ci manca che la beffa sia doppia e completa. Macrì svirgola di testa da due metri un traversone al bacio di Citro.

Ma se la fortuna è cieca, il suo contrario ha la vista perfetta. Stanco coglie l'incrocio dei pali proprio allo scadere dei 5' di recupero. Un punto all'attivo per il Carpi, ma soprattutto due lasciati per strada, col presidente Lazzaretti arrabbiatissimo col fischietto calabrese in un post gara concitato lontano dalle telecamere. Domenica bisognerà invertire la rotta sul campo sempre ostico del Real Forte Querceta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi - Pistoiese 1 - 1 | Rabbia biancorossa, solo un pari al "Cabassi"

ModenaToday è in caricamento