rotate-mobile
Calcio

Correggese - Carpi 1 - 0 | Biancorossi spreconi beffati a tempo scaduto

Dal sogno primo posto ad un amarissimo ko nel recupero. Decide Davighi al 94'

Chiamatela come volete. La "maledizione" del Borelli, la dura legge del gol, derby del Tresinaro che i biancorossi non riescono proprio a vincere in campionato in terra avversa. L'1-0 che premia la Correggese e beffa il Carpi tuttavia un paradigma della bellezza e del fascino del gioco del calcio a tutte le latitudini. Ovvero che la "piccola" batte la "grande", almeno a giudicare dalla classifica, gettando il cuore oltre ogni ostacolo e facendo tesoro degli errori altrui (alcuni anche clamorosi). Una palla avvelenata del giovane Davighi, subentrato da pochi minuti, era in realtà un cross per l'ex Ferretti, ma ha preso un giro tale da infilarsi sotto il "sette", facendo esplodere i tifosi di casa, ebbri di gioia per essere tornati alla vittoria dopo un periodo un po' complicato, in coincidenza con l'avvento del nuovo tecnico Soda al posto dell'esonerato Graziani.

Non si dà pace Bagatti, uno dei tanti ex: "Grande partita difensiva della Correggese, ma noi l'abbiamo persa proprio per cercare di andarla a vincere sino alla fine. Abbiamo avuto quasi sempre noi la palla, sprecando diverse occasioni e non posso rimproverare  nulla ai miei ragazzi. Spiace per i nostri tifosi (600, n.d.r.) che ci hanno accompagnato con grande entusiasmo e meritavano un altro risultato".

Già, Bagatti premia il tasto delle occasioni. Clamorose quelle fallite nel primo tempo al 27' con Beretta (solo davanti a Tzafestas gli spara addosso) e poi sulla respinta, quella cestinata da  Villa a porta vuota.  Nella ripresa Pupeschi salva su Stanco (subentrato proprio  a Villa). Col passare dei minuti diminuisce la pressione carpigiana, le maglie si allargano e c'è spazio pure per qualche veloce contropiede correggese.  A 3' dal 90' è però il portiere di casa a deviare sulla traversa una sassata di Laurenti. Nei minuti finali, tuttavia, c'è aria di "beffa" con tre veloci ripartenze della squadra di casa, che trova il gol, ormai insperato, nel quinto e ultimo minuto di recupero con Davighi. In classifica cambia poco per il Carpi, che aveva accarezzato il sogno del primo posto in solitaria in caso di vittoria. La squadra di Bagatti è sempre seconda (affiancata dall'Aglianese) ma i punti dalla capolista Giana sono ora due. Domenica al "Cabassi" arriva il Lentigione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Correggese - Carpi 1 - 0 | Biancorossi spreconi beffati a tempo scaduto

ModenaToday è in caricamento