rotate-mobile
Calcio

Fiorentina - Sassuolo 2 - 1 | Neroverdi, così non va

La zona retrocessione comincia a premere alle spalle dei neroverdi che perdono la seconda partita consecutiva in pochi giorni, la quinta nella ultime sei

Seconda sconfitta nel 2023 in due gare per il Sassuolo che ora comincia a vedere dietro di sé le ombre della zona retrocessione. A Firenze la gara è equilibrata, ma i neroverdi faticano troppo a trovare lo spunto giusto.

IL MATCH - Lunga fase di studio tra Fiorentina e Sassuolo all’inizio del match giocato nell’anticipo delle 15. A sembrare più pericola è squadra di Dionisi, specialmente con Laurientè che sulla fascia crea sempre scompiglio con la sua velocità. La prima vera occasione arriva però al 18’ quando Frattesi riceve in area e calcia a botta sicura, ma Terracciano a terra, con un grande intervento, riesce e salvare il risultato. Punizione da buona posizione poi per la Fiorentina con Biraghi che va a battere ma calcia alto. Sono poi solo tentativi senza troppa convinzione quelli che vengono fatti nel prosieguo del primo tempo, con Pinamonti e Rogerio che calciano sempre nelle braccia del portiere viola. Nella ripresa la Fiorentina ci mette tre minuti a trovare il vantaggio con Ferrari che sbaglia per la seconda partita consecutiva e serve in area Saponara che lesto, di sinistro, batte Consigli da pochi passi. La reazione del Sassuolo però è evidente e al 56’ i neroverdi costringono Dodò al fallo di mano in area ed è calcio di rigore: sul dischetto va Berardi che non sbaglia. Pochi minuti più tardi lunga consultazione al VAR per un secondo fallo di mano in area, questa volta di Kouamè, ma il rigore infine non viene assegnato. Erroraccio in attacco poi di Kouamè che dalla destra della porta calcia sull’esterno della rete. Il match sembra destinato a finire in parità, ma all’87’ un fallo di mano in area di Tressoldi viene giudicato determinante dopo un lungo VAR ed è rigore per la Fiorentina: sul dischetto va Gonzalez che non sbaglia e porta avanti i padroni di casa quando non c’è più tempo per recuperare. Negli ultimi secondi la Fiorentina potrebbe dilagare, ma sbaglia l'ultimo passaggio.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Venuti (54′ Dodò), Milenkovic, Igor, Biraghi (C, 76′ Terzic); Bianco (46′ Castrovilli), Duncan (54′ Gonzalez); Kouamé, Bonaventura, Ikoné; Cabral (46′ Saponara). A disp.: Cerofolini, Martinelli, M. Quarta, Ranieri, Kayode, Amrabat, Amatucci, Barak, Distefano. All.: Vincenzo Italiano.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Tressoldi, Ferrari (C), Rogerio; Frattesi, Obiang, Traoré (92’ Defrel); Berardi, Pinamonti (69′ Alvarez), Laurienté (79′ Ceide). A disp.: Pegolo, Russo, Marchizza, Ayhan, Romagna, Erlic, Kyriakopoulos, Henrique, Harroui, Thorstvedt, Antiste, D’Andrea, Defrel. All.: Alessio Dionisi.

ARBITRO: Sig. Manganiello di Pinerolo.
RETI: 48′ Saponara, 56′ Berardi (rig.), 90' Gonzalez (rig.)

NOTE: ammoniti 10′ Milenkovic, 19′ Traorè, 26′ Tressoldi, 55′ Dodo, 75′ Castrovilli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina - Sassuolo 2 - 1 | Neroverdi, così non va

ModenaToday è in caricamento