rotate-mobile
Calcio

Modena, Matteo Rivetti: "Contento per la campagna abbonamenti, per Diaw ci vorrà pazienza"

Ha parlato a trecentosessanta gradi della stagione che sta per cominciare l'ad del Modena Matteo Rivetti

Matteo Rivetti, Amministratore Delegato del Modena, ha parlato al via ufficiale della stagione: “Questa è stata la settimana in cui ha preso il via la stagione 2022/2023; lunedì la squadra si è ritrovata per analisi, test e visite mediche, poi continuerà gli allenamenti allo Zelocchi e sabato partirà verso ora di pranzo per il ritiro di Fanano dove rimarrà fino al 23 luglio. Ci aspetta una stagione intensa ed emozionante che affrontiamo con grande entusiasmo. Questa città lo aspettava da tanto tempo e ci teniamo ad essere pronti da subito, per noi è importante partire subito bene. Già tra fine luglio e agosto quattro incontri ufficiali perciò sarà importante partire forte perché questo porterà entusiasmo e fiducia”.

Sul calciomercato: “Il mercato ha aperto il primo luglio, oggi è solo il sette e abbiamo presentato già quattro nuovi arrivati: due dalla Primavera dell’Atalanta, entrambi Under 20 come il nostro Bonfanti, poi Falcinelli e Seculin. E’ un mix di esperienza e di giovani che fa parte della nostra filosofia già dall’anno scorso e vogliamo portarla avanti. Inoltre è stato effettuato un riassetto societario, il nuovo direttore della comunicazione è Paolo Viganò, il nuovo Team Manager è Nazario Pignotti, mentre Andrea Russo è il nuovo Direttore Generale”.

Per quanto riguarda le situazioni di mercato in uscita: “Le liste impongono di fare delle scelte, nelle prossime settimane abbiamo situazioni da approfondire per sfoltire la rosa, ma se ci saranno delle opportunità di mercato non aspetteremo le uscite. Vogliamo avere la rosa pronta il prima possibile. Con Diaw stiamo andando avanti nella trattativa, è importante e si porta dietro un contratto importante, quindi ci vuole pazienza. I rapporti con il Monza sono ottimi e speriamo di trovare una soluzione il prima possibile”.

Le condizioni nel ‘Braglia’ non preoccupano più: “Il campo verrà completamente rizollato, il Comune di ha dato la garanzia, c’è già un piano che partirà a metà luglio e il terreno di gioco sarà in perfette condizioni per l’inizio della stagione. Lo stadio è un cantiere, ora è fasi di attuazione il relamping per adeguare i fari alla Serie B, la sala stampa è quasi terminata. Stiamo rifacendo spogliatoi, sono iniziati gli interventi nel tunnel e tutto quello che riguarda la tecnologia VAR e goal line. Per i diversamente abili stiamo mandando avanti i progetti e pensiamo di cominciare i lavori per la fine di agosto”.

Spicca l’assenza di un’amichevole di lussa nella lista delle partite in programma a Fanano: “Per quanto riguarda le amichevoli stiamo aspettando di capire i prossimi impegni, il 23 luglio torniamo e il 31 c’è già la Coppa Italia, in base a come andrà quella partita decideremo se organizzare altre amichevoli, ci farebbe piacere averne una di blasone. Nei prossimi giorni renderemo note le modalità di partecipazione da parte dei tifosi alle amichevoli e la eventuale apertura degli allenamenti al campo Lotta”.

Sulla campagna abbonamenti: “Siamo contenti, è partita bene e siamo oltre le 3200 tessere, un numero importante; tra qualche giorno finirà la fase delle prelazioni. Devo dire che siamo partiti bene, ma abbiamo bisogno di tutto l’ambiente e di avere lo stadio pieno, ci aspettiamo di raggiungere numeri ancora più importanti, non mi sbilancio però speriamo oltre le 5 o 6 mila tessere”.

Non si sbilanciano mai i Rivetti quando si tratta di obiettivi per la prossima stagione: “Vogliamo consolidare la categoria, sarà un campionato difficile essendo per noi il primo anno, poi sappiamo che ci sono tante sorprese e la differenze di punti può essere poca tra play out e play off, quindi l’obiettivo è di costruire una squadra competitiva, che può dare fastidio a tutti; l’obiettivo è di mantenere la categoria”.

Infine Rivetti ha trattato il tema della Primavera dove è arrivato Paolo Mandelli in panchina: “Alla Madonnina si allenerà solo la Primavera, le altre giovanili rimangono a Saliceta. Siamo contenti della scelta di Mandelli che ha radici sul territorio, ha giocato nel Modena ed è uno dei migliori a livello di settore giovanile in Italia. Speriamo di fare bene e stiamo cercando di costruire una squadra per provare a salire nel minor tempo possibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, Matteo Rivetti: "Contento per la campagna abbonamenti, per Diaw ci vorrà pazienza"

ModenaToday è in caricamento