rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Modena in B, Vaira: "A Reggio Emilia ho capito che avremmo vinto noi"

Il direttore sportivo Vaira ha parlato questa mattina, raccontando la sua visione della stagione

C’è stato un preciso momento in cui il direttore sportivo Vaira ha capito che sarebbe andato tutto per il meglio: “Ho pensato che potessimo vincere il campionato a Reggio Emilia, infatti a fine partita ho abbracciato il Presidente e gli ho detto ‘lo vinciamo noi’. Ci sono partite che al di là del risultato hanno un peso rilevante e in quella partita ho notato che loro ci temevano e noi avevamo qualcosa in più. Nel complesso quella è stata la partita che ha dato qualcosa in più a noi e a loro ha tolto, infatti poi siamo scappati”. L’equilibrio sta alla base di tutti i progetti ben riusciti: “Nessuno è mai andato sopra le righe ma non ci siamo mai buttati giù, neanche all’inizio quando i risultati non sembravano buoni. Abbiamo mantenuto sempre la nostra linea e questo ci ha permesso di arrivare all’obiettivo”.

Sul mercato di gennaio: “Ci siamo seduti io, Tesser e Matteo Rivetti a fine dicembre per fare il punto della situazione e in quel momento avevamo fatto il record di vittorie, quindi era una squadra lanciata, non presentava necessità di chissà quale acquisto, ma ci siamo trovati allineati nell’idea di mantenere l’equilibrio che si era creato all’interno e la difficoltà era forse inserire gli ‘uomini’ giusti - parlo sempre di uomini e non di giocatori perché quello è il valore più importante -, non dovevamo alterare l’equilibrio. Siamo intervenuti in alcuni reparti per farlo in maniera programmatica, inserendo due giovani nonostante venissero da realtà inferiori e l’idea era quella che davanti volevamo dare fiducia a Bonfanti, poi lui alla fine del mercato ha avuto ennesima ricaduta e per paura di rimanere scoperti a livello numerico con tante partite ravvicinate siamo andati su un attaccante facendo una scelta aziendale con Longo che è arrivato in prestito per cinque mesi; non ci volevamo impegnare a lungo. Sono stati tutti bravi perché non era facile calarsi con umiltà, intelligenza e spirito giusto in quella realtà, tutti hanno dato un contributo e hanno aiutato a compiere questa impresa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena in B, Vaira: "A Reggio Emilia ho capito che avremmo vinto noi"

ModenaToday è in caricamento