rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Calcio

Juventus - Sassuolo 3 - 0 | Partenza promettente, poi i neroverdi si spengono

Brutta prestazione del Sassuolo che sembrava poter fare qualcosa di buono nei primi minuti

Parte il campionato del Sassuolo che inizia bene nel match contro la Juventus, poi subisce la qualità degli avversari, specialmente di Di Maria e Vlahovic. A condire il tutto qualche errore individuale che favorisce i padroni di casa. L’apparenza comunque è che il Sassuolo debba ancora trovare la propria dimensione e debba ritrovarsi dopo le tante voci di mercato vere o false che si sono rincorse in estate.

IL MATCH - Parte male il match del Sassuolo che dopo appena sette minuti deve effettuare la prima sostituzione per l’infortunio di Muldur che viene sostituito con Toljan. Nonostante questo problema sono i neroverdi ad avere le migliori occasioni prima con Berardi che calcia appena alto, poi Defrel che impegna Perin costretto a parare in due tempi. Arriva poi il momento del cooling break e qualcosa cambia nella Juve che torna in campo più aggressiva e dopo appena due minuti dalla sosta, al 26’, trova la rete con il nuovo arrivato Di Maria che mette in campo tutto il suo talento colpendo male un brutto cross dalla sinistra di Alex Sandro e riesce comunque a infilare il pallone sotto alla traversa dopo un rimbalzo. Prova a reagire la squadra di Dionisi che impegna ancora Perin con un tiro potente dalla distanza di Ayhan, ma al 41’ i padroni di casa la chiudono quando Ferrari e Vlahovic hanno un contatto in area e per l’arbitro è rigore, confermato poi dal VAR: sul dischetto va lo stesso attaccante ex viola che non sbaglia e porta il risultato sul 2-0. Nella ripresa si fa rivedere subito Di Maria che dopo mezzo campo palla al piede prova un mancino che esce di pochissimo dalla porta. Un minuto più tardi Ayhan commette un errore grossolano nella propria metà campo fornendo di fatto un assist a Di Maria che sere l’assist a Vlahovic bravo a calciare in velocità in spaccata e a battere Consigli per il 3-0. Al 59’ arriva l’esordio per Andrea Pinamonti con la maglia neroverde al posto di Kyriakopoulos. Il match sembra però aver dato tutto, con Juventus già sicura del risultato e il Sassuolo incapace di trovare una reazione adeguata. Non succede più nulla fino alla fine.

JUVENTUS (4-4-2): Perin; Danilo, Bonucci, Bremer, Alex Sandro (61' De Sciglio); Cuadrado (61' Kostic), Zakaria, Locatelli (76' Rovella), McKennie (76' Soulè); Di Maria (65' Miretti), Vlahovic. A disp.: Pinsoglio, Garofani, Gatti, Rugani, Fagioli, Da Graca. All.: Massimiliano Allegri

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Muldur (7' Toljan), Ayhan, Ferrari, Rogerio; Frattesi (81' Ceide), Henrique, Thorstvedt (81' Harroui); Berardi, Defrel (46' Raspadori), Kyriakopulos (59' Pinamonti). A disp.: Pegolo, Russo, Marchizza, Alvarez, Obiang, Erlic, D'Andrea, Ruan Tressoldi. All.: Alessio Dionisi

ARBITRO: sig. Rapuano di Rimini

RETI: 26' Di Maria, 42' (rig.) e 51' Vlahovic

NOTE: ammoniti Locatelli, Thorstvedt, Matheus Henrique.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus - Sassuolo 3 - 0 | Partenza promettente, poi i neroverdi si spengono

ModenaToday è in caricamento