rotate-mobile
Calcio

Mezzolara - Carpi 0 - 1 | Contini parte con tre punti d'oro

A Budrio decide Boccaccini al 93' dopo tante occasioni sciupate

Anno nuovo, Carpi nuovo? È presto per dirlo, anche se il successo di misura, ed a tempo scaduto, maturato allo "Zucchini" contro il Mezzolara fin qui imbattuto in casa, bagna nel migliore dei modi la gestione Contini, che ha preso il posto dell'esonerato Bagatti prima di Natale.

Un successo a conti fatti meritato, maturato quando già si pensava all'ennesima occasione mancata sotto il profilo delle occasioni sprecate. Tuttavia, sotto il profilo dello spirito, dell'applicazione e dell'iniziativa, è stato tutto un altro Carpi rispetto all'ultima esibizione, quella contro il Corticella. Contini, nelle prossime settimane, dovrà lavorare ancora su alcuni aspetti (la sterilità offensiva in primis), ma con i tre punti "sgraffignati" quasi fuori tempo massimo, l'animo è senz'altro più leggero ed il gruppo farà ancora meno fatica a recepire i nuovi concetti dell'ex difensore del Napoli.

LA PARTITA - È una battaglia annunciata, il terreno bruttarello non aiuta chi vuol palleggiare e costruire. Tuttavia il Carpi risponde presente sin da subito, l'"atteggiamento che non deve mai mancare" evocato da Contini alla vigilia è presente e lotta insieme ai biancorossi. Si fa male Sall dopo neanche un quarto d'ora e scacchiere ridisegnato, con l'inserimento di Dominici. Match equlibrato e Carpi pure sfortunato al 2' di recupero con una potente  conclusione di Navarro che coglie la parte alta del montante, vicinissimo all'incrocio. Ripresa: il Mezzolara è poca cosa in avanti, il Carpi si rende pericoloso al 20', Beretta (dopo un vistoso fallo sul portiere) spara a lato. Il tecnico Nesi si arrabbia e impreca contro il direttore di gara e viene espulso. Finale rovente: Casucci (il migliore) crossa per il neoentrato Castelli, che è "murato" da un salvataggio miracoloso di Garavini sulla linea bianca. Il Mezzolara trova una palla gol al 90', Balducci tuttavia non ha problemi a neutralizzare il tiro piuttosto moscio di Dalmonte. Recupero, sono 4 minuti. Ne manca uno quando un corner di Beretta viene incornato sulla traversa da Calanca, Boccaccini - professione difensore - è lì, ben appostato come un centravanti e ribadisce in gol. L'esultanza è liberatoria da parte di tutto il gruppo biancorosso.  Finisce così 0-1 come già nel 2007 (gol di Roncarati) e 2010 (Gherardi), col Carpi che ritrova il sorriso e si posiziona in solitaria al quarto posto, a stretto contatto di Forlì e Pistoiese, ma sempre lontanissimo dalla capolista Giana, vittoriosa a Correggio.  Domenica al "Cabassi" arriva il fanalino Salsomaggiore per un match da non sbagliare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzolara - Carpi 0 - 1 | Contini parte con tre punti d'oro

ModenaToday è in caricamento