Calcio

Modena, Tesser: "Vogliamo la vittoria in casa; Bonfanti giocherà dal primo minuto"

Mister Tesser ha presentato il match di domani contro la Lucchese: "Squadra dinamica, noi cercheremo l'intensità vista contro il Cesena"

Vigilia di un match importante per i canarini che dopo la vittoria di Cesena sono chiamati a trovare il primo bottino pieno in casa contro la Lucchese per dare continuità ai risultati e cominciare un cammino importante in campionato. Mister Tesser ha presentato la partita, parlando della formazione che schiererà e della condizione di alcuni giocatori: “Bonfanti sarà sicuramente della partita, per il resto devo fare le ultime considerazioni. Ci sono da decidere un paio di situazioni sugli esterni, soprattutto su Renzetti per capire se può giocare 90 minuti. Domani contro una squadra di gamba e dinamica è importante recuperare bene: Renzetti ha una bella gamba, stasera nel ritiro mi confronterò con lui sulla sua salute per decidere; se sta bene è della partita, se dovessi percepire che c’è della stanchezza partirà dalla panchina, però abbiamo recuperato un giocatore che dall’inizio era ritenuto importante. Ciofani è disponibile e sta bene”.

Le scelte saranno anche tecniche, oltre che basate sulla condizione dei giocatori: “Bonfanti può giocare con Marotta, così come con Minesso e Giovannini. Ritengo Marotta importante per noi, è considerato colui che ci deve dare esperienza e qualità nella zona offensiva. Ci darà una mano, poi non so se domani partirà dal primo minuto, ma dobbiamo ritrovare le sue qualità perché per questa categoria può essere determinante. Armellino è rientrato bene, è dinamico, è cresciuto e sta bene. Domani sicuramente giocherà perché se lo è meritato sul campo, anche a Cesena ha fatto la sua parte, ha giocato bene di concerto con Azzi. Tremolada è stato frenato dalla spalla, ma stava entrando in condizione e ora sta bene, deve tirare fuori le sue qualità, non deve strafare, ma deve mettere in mostra tutto il suo repertorio che è molto importante”.

Sull’assenza di Ogunseye per la squalifica mister Tesser ha spiegato chiaramente il danno derivato da una decisione arbitrale sbagliata: “Il giocatore ha preso male l’espulsione, l’ho dovuto calmare perché non lo aveva meritato per nessun motivo, tantomeno tre giornate. Faremo ricorso, purtroppo non c’è la prova televisiva in Serie C, ma penso che l’arbitro l’abbia fatto in buona fede vedendo il braccio aperto, ma era solo per prendersi lo spazio come si fa sempre nel calcio. Lui è una presenza importante in area di rigore, facevamo i conti su di lui e averlo fuori per tre domeniche è pesante per noi perché libera gli spazi per i compagni”.

Non vuole ancora parlare di bivio l’allenatore canarino, almeno non per quanto riguarda l’intera stagione, ma il risultato di domani potrebbe dare una svolta all’ambiente gialloblù: “Quella di domani è una partita molto importante che consoliderebbe il risultato di Cesena. Di svolte ce ne saranno tante, domani dovremo trovare una continuità di due risultati pieni e farlo in casa dove non abbiamo ancora vinto porterebbe morale alto nella squadra e positività nell’ambiente. La questione di principio poi è che le partite si giocano sempre per vincere. Quando non vinci in casa, dopo tre o quattro partite, con una tifoseria così dispiace e dovendo vincere il più possibile bisogna passare anche dalle partite in casa”.

Inutile nascondersi, l’assenza di vittoria al ‘Braglia’ non è ancora un problema, ma crea un dispiacere anche alla rosa: “Non vincere ti crea qualcosa dentro che non dovrebbe esistere - ha spiegato Tesser -, dovrebbe darci forza per sfatare questo fattore campo velocemente. Non c’è ancora nessuno snodo di campionato, qualcuno ha voluto fare una partenza più brillante, ma è nel girone di ritorno che i punti pesano di più. Noi guardiamo in casa nostra, non ci importa di cosa faranno in Pescara-Reggiana, noi dobbiamo pensare alla nostra continuità, per questo domani sarà importante”.

Quello che fanno le avversarie non interessa ancora all’allenatore gialloblù, per ora è importante solo pensare a fare punti: “Non è il momento ora di guardare in casa degli altri, sarebbe una debolezza. Guardiamo la classifica, ma pensiamo solo a quello che facciamo noi. Solo se guardi in casa tua e fai bene puoi raggiungere i risultati. Prima dobbiamo fare i punti noi, poi guarderemo quanti ne hanno fatti gli altri”.

Parlando poi degli avversari di domani: “Troviamo una buona squadra che sta bene, solida e che gioca un calcio offensivo, con qualità tecnica importante con Belloni e Fedato e stanno facendo molto bene; è una squadra propositiva che verrà a giocarsela aggredendo tutte le zone del campo, alla fine dipenderà però da noi, se giocheremo con l’intensità e la qualità di martedì scorso allora saremo competitivi. Vincere i duelli è importante, non so se loro si metteranno a specchio perché hanno cambiato tante volte, però più duelli si vincono, più ci sono possibilità di fare bene per creare superiorità. Durante una partita bisogna essere in grado di cambiare, l’ho sempre fatto a seconda delle necessità, mettendomi anche in copertura”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, Tesser: "Vogliamo la vittoria in casa; Bonfanti giocherà dal primo minuto"

ModenaToday è in caricamento