rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Pescara - Modena 1 - 2 | Prova di maturità per i canarini

Non è una partita semplice per il Modena che con applicazione e determinazione porta a casa tre punti in uno scontro diretto fondamentale

Vittoria che vale doppio per il Modena sul campo del Pescara. Nello scontro diretto i canarini forniscono una prestazione quadrata, senza troppi fronzoli, ma essenziale per la vittoria. Succede tutto nel primo tempo, poi nella ripresa i canarini cercano di chiuderla senza riuscire e il Pescara prova un paio di deboli ripartenze.

IL MATCH - Partenza in discesa per il Modena che al 5’ passa in vantaggio quando Mosti si accentra entrando in area e, saltando i difensori avversari, calcia sotto la traversa dove Di Gennaro non può arrivare. Continuano poi a spingere i canarini che al 13’, ancora con Mosti, arrivano al cross dalla destra su cui arriva Armellino di testa, ma il portiere avversario para. Ci prova anche Ogunseye al 21’ dando l’illusione del gol con un tiro che termina sull’esterno della rete. Tiene il pallino del gioco la squadra di Tesser che al 26’ subisce una doccia fredda quando Ferrari prova una girata fortunata in area e batte Gagno pareggiando i conti. Il match prosegue poi in equilibrio fino a quando al 39’ Giovannini viene atterrato in area da Illanes ed è calcio di rigore: sul dischetto va Ogunseye che non sbaglia e riporta in vantaggio i gialloblù. Nella ripresa i ritmi non calano e al 52’ arriva la prima occasione per i padroni di casa quando Ferrari di testa prova a sorprendere Gagno, ma il colpo è troppo debole ed è facile presa per il portiere del Modena. Rispondono poi i canarini con Ogunseye che calcia fuori di poco su crossi Scarsella dalla destra. Bel tentativo di Azzi al 68’ dopo un’azione corale in velocità, ma il tiro viene deviato dal piede di un avversario e termina altissimo. Ora il Modena prova a chiuderla, pur subendo quando ripartenza del Pescara. E’ il 74’ quando Gerli calcia una bella punizione dalla destra che pesce la testa di Pergreffi, ma il pallone termina ancora alto sulla traversa. Rischio per i canarini all’86’ quando arriva un tiro-cross dalla sinistra che obbliga Gagno ad una parata in uscita; ne segue una mischia che non produce nulla. Sono cinque i minuti di recupero nel finale, con il Pescara che cerca di recuperare, ma il Modena è troppo deciso a portare a casa il risultato.

PESCARA (3-4-3): Di Gennaro; Illanes, Ingrosso, Frascatore; Zappella, Pompetti, Memushaj, Nzita (60′ Diambo); Clemenza (73′ Marilungo), De Marchi (60′ Bocic), Ferrari. A disp.: Radaelli, Sorrentino, Rasi, Galano, Rauti, Drudi, Veroli, Sanogo, Rizzo. All.: Auteri

MODENA (4-3-1-2): Gagno 6.5; Ciofani 6 (54′ Ponsi 6), Silvestri 6.5, Pergreffi, 6.5 Azzi 6.5; Armellino 6, Gerli 7, Scarsella 6 (88′ Baroni s.v.); Mosti 7.5 (81′ Di Paola s.v.); Ogunseye 7, Giovannini 7.5 (88′ Minesso s.v.). A disp.: Narciso, Maggioni, Renzetti, Rabiu, Tremolada. All.: Tesser

ARBITRO: sig. Monaldi di Macerata

RETI: 5′ Mosti, 26′ Ferrari, 40′ Ogunseye (rig.)

NOTE: ammoniti Ciofani, Illanes, Gagno, Marilungo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara - Modena 1 - 2 | Prova di maturità per i canarini

ModenaToday è in caricamento