rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Teramo - Modena 1 - 2 | Un'altra battaglia vinta per i canarini

Non ci sono più partite 'facili' per il Modena che deve soffrire ancora una volta fino al 90'

Partita aperta e divertente per tutti i 90 minuti di gioco, con il Teramo che gioca a viso aperto e passa subito in vantaggio, così il Modena deve buttarsi in avanti per cercare di rimediare. I tre punti arrivano, anche se si tratta di un’altra partita di sofferenza fino al triplice fischio.

IL MATCH - Primo tempo molto acceso tra le due squadre con un episodio in avvio che cambia subito le sorti della partita: al 6’ Magnino commette fallo in area su D’Andrea ed è calcio di rigore. Sul dischetto va Arrigoni che calcia forte e batte Gagno, violando così la porta che era rimasta immacolata dalla ripresa nel 2022. Reagiscono però i canarini che creano alcuni pericoli e conquistano una serie di calci d’angolo non sfruttati al meglio. Al 20’ il Teramo è costretto ad un primo cambio per l’infortunio di Bouah che deve lasciare il campo per Mordini. Ricominciano a spingere poi i padroni di casa che sfiorano la rete del raddoppio al 28’ con Malotti che dalla distanza fa il pelo al palo. Al 33’ è poi ancora Arrigoni a provarci, ma il tuo tiro potente termina di poco alto sopra alla traversa. Si fa vedere poi il Modena al 34’ con Tremolada che manda fuori di pochissimo e al 36’ Oukhadda trova un bel cross per Minesso che anche in questo caso non trova la porta per pochissimo. Nei minuti di recupero poi Tremolada decide di mettersi in proprio e arrivato sulla trequarti calcia forte a mezza altezza gonfiando la rete al 46’ per il gol spettacolare del pareggio. Nella ripresa il Teramo comincia a spingere per cercare di sorprendere il Modena e di tornare subito in vantaggio, ma al 55’ Ogunseye entra in area e viene atterrato da Soprano conquistando così un calcio di rigore che un minuto più tardi trasforma Tremolada, autore così di una bella doppietta. Non si abbatte la squadra di casa e al 62’ serve un miracolo di Gagno per salvare il risultato du un tiro potente dal centro dell’area di Malotti. Un minuto più tardi nuovo brivido per i gialloblù quando Soprano di testa sfiora la traversa. Nel finale è la squadra abruzzese che a continuare a cercare il pareggio, ma con meno energie rispetto a prima e il Modena prova a chiudersi per controllare il risultato fino al triplice fischio. All'ultimo minuto è Di Paola appena entrato a provare il tiro da distanza ravvicinata, ma Perucchini para e così termina il match con la vittoria del Modena.

TERAMO (3-5-2): Perucchini; Codromaz (83′ De Grazia), Soprano, Pinto; Bouah (20′ Mordini), Arrigoni, Rossetti (83′ Viero), Hadziosmanovic; Malotti (67′ Rosso), Bernardotto (67′ Cisco), D’Andrea. A disp.: Agostino, Ndrecka, Lombardo, Papaserio, Fiorani, Forgione, Iacoponi. All.: Guidi
MODENA (4-3-2-1): Gagno 7; Oukhadda 6.5, Piacentini 6.5, Pergreffi 7, Azzi 6 (90’ Di Paola s.v.); Magnino 5.5 (80′ Baroni s.v.), Gerli 6.5, Armellino 6; Minesso 5.5 (64′ Duca 6), Tremolada 8 (80′ Ponsi s.v.); Ogunseye 6.5 (90’ Longo s.v.). A disp.: Narciso, Ciofani, Renzetti, Scarsella, Mosti, Giovannini. All.: Tesser

ARBITRO: sig. Carella di Bari

RETI: 7′ Arrigoni (rig.), 46′ e 56′ (rig.) Tremolada
NOTE: ammoniti Ogunseye, Bernardotto, Rossetti, Duca, Hadziosmanovic.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teramo - Modena 1 - 2 | Un'altra battaglia vinta per i canarini

ModenaToday è in caricamento