rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Venezia - Modena 5 - 0 | Batosta al 'Penzo', così si fatica a sognare

Vero è che l'obiettivo era la salvezza, ma questa è la terza grande batosta che i canarini subiscono in stagione dopo Bari e Palermo

Batosta bruttissima per il Modena che ancora una volta arriva a potersi giocare i play off e fallisce clamorosamente. Tesser propone una formazione inedita, con Ionita alle spalle di Strizzolo e Diaw, ma è evidente fin da subito che la decisione sia negativa per la giornata; anche il centrocampo è da dimenticare.

IL MATCH - Parte discretamente il Modena che però dopo pochi minuti comincia a subire la fisicità degli avversari. Al 4’ una palla persa sulla trequarti del Venezia rischia di costare cara, ma il tiro di Johnsen è respinto da un ottimo Gagno. All’11’ Silvestri sfiora la rete di testa su corner di Gerli. Poi è solo Venezia che prova a tirare con Johnsen, Carboni e Pohjanpalo, ma il pallone termina sempre alto sulla traversa. Al 32’ invece non sbaglia il fenomeno arancioneroverde che, su cross di Candela, anticipa Silvestri e da pochi passi la mette in rete. La reazione del Modena arriva con un bello scambio tra Strizzolo e Diaw, ma quest’ultimo davanti al portiere calcia addosso a Joronen. Mischia poi nell’area del Modena al 41’, ma il pallone viene spazzato via. Nel finale di primo tempo prova una punizione da buona distanza Armellino, ma la sfera termina alta sulla traversa. Nella ripresa ancora in difficoltà il Modena che prima rischia con una punizione di Andersen su cui è ancora grande Gagno, poi subiscono ancora una rete da Pohjanpalo che riceve in area e si fa trovare solo davanti al portiere dove non può sbagliare. Vicinissimi al tris i padroni di casa al 62’ con Johnsen che da un passo tira una bomba in direzione di Gagno che con grandi riflessi manda in corner. Tripletta di Pohjanpalo al 73’: pallonetto tutto solo in area, tenuto in gioco da Oukhadda. Fallo di mano di Pergreffi al 77’, rigore confermato dal VAR: poker di Pohjanpalo. All’82’ Zampano porta a 5 le reti del Venezia sparando sotto l’incrocio da distanza ravvicinata.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Hristov (83′ Modolo), Svoboda, Carboni; Candela (76′ Ciervo), Andersen (76′ Busio), Tessmann, Ellertsson, Zampano; Pohjanpalo (83′ Novakovich), Johnsen (76′ Pierini). A disp.: Bertinato, Neri, Cheryshev, Ceppitelli, Sverko, Milanese. All.: Vanoli

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Oukhadda, Silvestri, Pergreffi, Renzetti (55′ Ponsi); Magnino, Gerli, Armellino (63′ Duca); Ionita (55′ Tremolada); Strizzolo (74′ Bonfanti), Diaw (63′ Falcinelli). A disp.: Seculin, Cittadini, De Maio, Coppolaro, Mosti. All.: Tesser

ARBITRO: sig. Rutella di Enna

RETI: 32′, 54′, 72′, 78′ (rig.) Pohjanpalo, 82′ Zampano

NOTE: ammoniti Carboni, Svoboda, Tremolada, Ponsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia - Modena 5 - 0 | Batosta al 'Penzo', così si fatica a sognare

ModenaToday è in caricamento