rotate-mobile
Sport

Campionati nazionali Master di nuoto pinnato: GdF Modena campione d’Italia

A Lignano Sabbiadoro il team modenese riporta a casa il titolo nazionale conquistando 32 titoli individuali e 3 in staffetta. Realizzati anche 3 record italiani.

Ritorna a Modena, dopo 4 anni, il titolo nazionale master di nuoto pinnato, grazie al Circolo Sportivo Gdf che, per la prima volta, lo aveva conquistato nel 2020. In quel di Lignano Sabbiadoro la squadra dei finanzieri ha realizzato l’impresa di scalare la classifica che, dopo l’edizione invernale di Agropoli, li vedeva alle spalle della squadra di Agropoli.

Con le gare andate in scena nella vasca friulana, i portacolori geminiani hanno messo alle spalle le altre 38 società partecipanti, con la Nps Varedo e Belle Arti Roma a completare il podio tricolore. Con 4.348 punti (che sommati a quelli di Agropoli fanno un totale di 7.297), 32 titoli individuali, 26 medaglie d’argento e 11 di bronzo, 6 staffette sul podio (di cui 3 sul gradino più alto), il team modenese ha dominato la kermesse, lasciando le briciole agli avversari.

Le gare individuali con la monopinna hanno visto brillare Vedis Vecchi (M25) con 4 allori, Stefania Dogana (M30) Irene Negrini (M40) entrambe con tre ori al collo, Valeria Castiello (M25), Silvia Bugnoli (M50), Lorenzo Galasso (M20), Cristian Perez (M45) e Carlo Contento (M60) con 2 titoli di campione italiano a testa, Clara Khalil (M30) e Alessandro Boni (M35) con un primo posto a testa. Khalil, Bugnoli e Boni hanno fatto anche incetta di argenti, rispettivamente 3 per la prima e 2 per gli altri. La specialità pinne ha premiato Francesca Paglia (M25), Alice Pollastri (M35) e Ildi Zagyi (M60) che fanno tripletta di allori nazionali. Queste ultime due, che conquistano anche un argento a testa, realizzano anche 3 record italiani, due per la Pollastri (50 e 200 pinne) ed uno per la Zagyi (100 pinne).

Titolo di campionessa italiana nei 200 pinne per Lorena Bizzarri (M70), cui aggiunge due argenti nelle distanze più brevi. Colora d’argento, per ben 3 volte, il proprio battesimo agonistico Benedetta Bernardi (M40). Medaglie a grappoli per Sonia Vitale (M55 - 3 argenti, 1 bronzo), Francesca Della Maggiore (M45 – 1 argento, 3 bronzi), Laura Silei (M45 - 2 argenti, 1 bronzo), Brunella Federzoni (M65 - 1 argento, 2 bronzi), Christian Crespi (M45 – 2 argenti, 1 bronzo), Guido Mattera (M50 – 1 argento, 1 bronzo), Roberto Sensi (M45 – 1 argento), Marzia Musso (M45 – 1 bronzo), Massimiliano Migliorini (M50 – 1 argento).

Le staffette pinne salgono sul podio in tutte le categorie, mentre quelle monopinna dominano le rispettive classi d’appartenenza conquistando i tre titoli disponibili, il tutto grazie anche al contributo di Norberto Rasenti, Eugenia Scandellari, Carlos Crignola, Luca Giordano, Vincenzo Lembo, Chen Shangxia e Manielo Galasso. Alla spedizione hanno preso parte anche Dario Calzavara, che causa un infortunio ha dovuto rinunciare alle gare, ma ha avuto l’onore di ritirare la coppa per la vittoria finale e Serena Arrighi, new entry nel gruppo, pronta alle prossime sfide.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati nazionali Master di nuoto pinnato: GdF Modena campione d’Italia

ModenaToday è in caricamento