rotate-mobile
Sport

Campionati Nazionali Universitari, il Cus Modena porta a casa due ori e diversi premi

Nei Campionati Nazionali Universitari tenutisi a Salsomaggiore, Cus Modena ha conquistato due ori e diversi argenti e bronzi. Ottimi i risultati di Mattia Cesari nel 4x100 e Riccardo Serra nel salto in lungo

Sono andati in scena a Salsomaggiore e Fidenza i Camponati Nazionali Universitari che hanno visto l’Emilia Romagna ospitare l’edizione 2015 di questa kermesse. Dentro il campo tanti atleti modenesi divisi tra le due squadre del Cus Modena e del Cus Bologna in base alla loro scelta universitaria, che hanno colto l’occasione per confrontarsi con alcuni dei più forti avversari d’Italia. Ecco i risultati degli atleti modenesi:

Riccardo Serra si conferma campione italiano come lunghista con la misura di 7.34, e così ha festeggiato insieme alla Fratellanza 1874 la sua seconda vittoria consecutiva di questo titolo, dopo quello conseguito a Milano. Altro record per la Fratellanza è quello di Mattia Cesari che ha vinto l'oro nei 4x100, volando in 40.92 all'obiettivo insieme agli altri tre compagni di gara ha raggiunto, un risultato che li ha visti in vantaggio per 6 decimi su Cus Genova e Cus Padova. 

E' argento per Francesca Bertoni (Fratellanza) che nei 3000 siepi ha ottenuto il primato personale di 10:28.39, migliorando il suo personale di 9 secondi, seconda dietro alla milanese Elisa Cova (10:19.55).  Bene anche Drusiani e Pettenati che sono tornati a casa portando al collo il bronzo. Giacomo ha piazzato al primo lancio la misura di 14,68, per poi completare la serie con dei lanci annullati. Bella prestazione per Simone Pettenati (Fratellanza) che nei 200 metri ha ottenuto il terzo tempo correndo in 21.65.Buone prove negli 800 per Abebe Gasparini e Chiara Casolari. Abebe ha siglato il suo miglior crono stagionale vincendo la seconda serie in 1:53.47 e terminando la gara con l’ottavo tempo. Chiara invece ha ottenuto il settimo posto con il tempo di 2:14.21. 

Non è però stata solo una giornata di vittorie. Peccato per Ferrante Grasselli che non è riuscito ad entrare in gara mentalmente, lui che aveva l’occasione di bissare il titolo universitario vinto l’anno scorso. Ed invece nella pedana del salto in alto, Ferrante si arreso alla misura di 2.09 dove ha commesso i tre errori che lo hanno relegato al quarto posto con la misura di 2.03 saltata al secondo tentativo.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati Nazionali Universitari, il Cus Modena porta a casa due ori e diversi premi

ModenaToday è in caricamento