Allievi, tre titoli regionali per la Fratellanza in attesa dei campionati italiani

Finale di stagione per alcuni, prova generale per i campionati italiani per altri. I regionali Allievi andati in scena al Campo Comunale di Modena si sono rivelati un test a due facce per i giovani atleti impegnati e come al solito in casa Fratellanza non sono mancate vittorie e piazzamenti importanti.

Spaggiari e Pasquinucci, vittoria con personale. Festeggia anche Gavioli

Tra chi sarà impegnato il prossimo fine settimana a Rieti sicuramente una buona iniezione di fiducia è arrivata per Filippo Spaggiari che nel salto con l’asta si è aggiudicato il titolo di campione dell’Emilia Romagna. Dopo l’errore al primo tentativo, alla misura d’ingresso di 3.60 metri, il giovane portacolori gialloblù ha cambiato marcia e si è imposto fissando a 4.10 metri il suo nuovo limite.

Stesso discorso vale per Alessandro Pasquinucci, reduce da qualche piccolo acciacco che aveva messo in dubbio la sua partecipazione a questa manifestazione. Il mezzofondista, allenato da Tiberio Muracchini, ha vinto il duello previsto alla vigilia con Riccardo Ghinassi sui 3000 metri e si è imposto con il nuovo personale di 8’57’’33 con quasi due secondi di vantaggio sul rivale.

Festeggia anche Letizia Gavioli nella marcia, conquistando il primo gradino del podio al termine di una gara in cui basta il tempo di 28’53’’93 per imporsi senza particolari affanni.

Gli altri podi

Parte piano e accelera nella seconda parte di gara, compiendo una bellissima rimonta, Claudia Coppi che è seconda sui 400 metri alle spalle dell’imprendibile Habiba Faissal del Cus Parma. La classe 2004 gialloblù che in questa stagione estiva non ha potuto prendere parte alle gare di prove multiple si è specializzata sul giro di pista, ma questa volta, complice la prima parte di gara troppo oculata, non è riuscita seppur di poco a ritoccare ulteriormente il personale. Quinto posto davanti alla compagna di squadra Giorgia Cuoco e buone sensazioni, invece, sui 200 metri.

Argento e notevole balzo in avanti di 22 centimetri per Giulia Bernardi nel salto in lungo, con la misura di 5.32 metri realizzata al primo tentativo e di fatto senza vento a favore a differenza di altri salti nel corso della gara. Chiude la rassegna di piazzamenti d’onore Sandra Milena Ferrari che nell’inedita veste, almeno in maglia Fratellanza, di lanciatrice trova un argento nel giavellotto scagliando l’attrezzo a 36.83 metri di distanza. Quarta nella medesima gara Silvia Scaltriti che arriva a 33.45 metri ritoccando di dieci centimetri la misura ottenuta a inizio luglio a Parma alla prima e finora unica gara con l’attrezzo da 500 grammi.

Terza, invece, Benedetta Merzi nel triplo che questa volta non riesce a superare la misura di 11 metri come successo nell’ultima gara disputata e stesso piazzamento per Erica Dotti nel disco.
Tornando al mezzofondo maschile, invece, ha ben da gioire Edoardo Bruzzi con due terzi posti negli 800 e 1500 metri, ma soprattutto due nuovi personali. Nella gara più lunga l’atleta della Fratellanza ha abbassato di quattro secondi e spiccioli il proprio miglior crono arrivando a 4’12’’02, mentre sul doppio giro di pista ha perso la volata per il secondo posto, ma ha fermato la lancette come mai fatto prima sul 2’01’’59. Bronzo anche per Alberto Baccolini nella gara Junior dei 110 ostacoli che non aveva assegnato il titolo in occasioni degli assoluti e per Evan Incalza nel disco Allievi con il nuovo personale di 40.04 metri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cellario, nuovo primato personale a Orvieto

Dopo la mancata partecipazione alla batteria di semifinale dei 100 metri piani ai campionati italiani di Padova Giovanni Cellario è tornato in gara ieri ad Orvieto. Il velocista gialloblù è sceso in pista come fuori classifica ai campionati regionali umbri e si è aggiudicato il primo posto nella prova realizzando a sorpresa anche il suo nuovo primato personale. Dieci centesimi il miglioramento netto di Cellario che dal 10.56 realizzato in due occasioni lo scorso anno è sceso al nuovo record di 10.46.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Piano antismog, dal gennaio 2021 blocco per diesel Euro 4 (ed Euro 5)

  • Vento forte, caduti diversi alberi. Danni in tutta la provincia

  • Altri due studenti positivi, classi in isolamento a Modena e Carpi

  • Covid. 14 contagi oggi nel modenese, 6 sono casi non tracciati

  • Ladri sorpresi fuggono e causano un incidente. Uno finisce in manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento