rotate-mobile
Sport

Carpi Atalanta 1 - 1 | I biancorossi ringraziano ancora Borriello, ma è solo pari

L’ex di turno più atteso decide la partita, causando il discusso rigore del pari a favore dei suoi ex compagni. Ma non basta per una vittoria che sarebbe stata importantissima. L’Atalanta inchioda i biancorossi sull’1-1

La clessidra del campionato è inesorabile. Le giornate passano ed il distacco resta sempre quello. Sei punti, due partite, due vittorie dalla salvezza. Che è sempre lì, lontana, quasi beffardamente inafferrabile.  Senza una vittoria che manca da troppo tempo sarà difficile tentare la rimonta. 

Il Carpi non va oltre il pareggio casalingo con l’Atalanta e rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria che tarda ormai da sette settimane nelle quali i biancorossi hanno messo insieme quattro punti, sia pure dopo un ciclo di ferro. La Castori band però dovrà fare davvero qualcosa di straordinario e oggi difficilmente pronosticabile per arrivare alla salvezza.  Un bigliettino di ringraziamento a Borriello qualche tifoso biancorosso dovrà pur mandarglielo, se nel momento peggiore del torneo del Carpi è arrivato l’”aiutino” proprio da chi meno te lo aspetti. Ovvero da Marco Borriello, che è ancora curiosamente il capocannoniere del Carpi con 4 reti, l’ultima della quali contro la Juventus il 20 dicembre. Proprio lui ha fermato Poli nella propria area di rigore con maniere che il direttore di gara ha ritenuto oltre le righe ed il regolamento, fischiando un penalty che quantomeno tiene aggrappato il Carpi al campionato. Una sconfitta avrebbe avuto un significato decisamente sinistro per la squadra del presidente Caliumi, appollaiato in tribuna stampa e filato via un paio di minuti prima della fine. Impassibile, lui, alla trasformazione del rigore di Simone Verdi.  
Già dalla distinta si capisce che intenzioni abbia il Carpi, chiamato a vincere per alimentare le speranze di salvezza. Castori spiazza tutti e disegna un 4-4-2 piuttosto offensivo, con Lasagna affiancato a Mbakogu in avanti, e con Martinho e Di Gaudio esterni. Bianco e Lollo nel cuore del gioco, Romagnoli e Gagliolo centrali in difesa, con Poli e Letizia(spostato a destra) a presidiare le fasce.  Reja non deroga dal 4-3-3, con D’Alessandro e Diamanti insieme alla “boa” Pinilla in attacco. Novità Bellini e Paletta in difesa, il trio di centrocampo assicura qualità e quantità con Cigarini e Kurtic ai lati di De Roon.
Parte forte il Carpi, che già al 2’ (punizione di Martinho deviata) prova ad attaccare la porta dell’ex Sportiello.   I biancorossi pericolosi ancora su calcio piazzato. Bianco al 9’ tocca per Lasagna che scarica il sinistro, c’è la deviazione di Kurtic, è solo calcio d’angolo.  Gli ardori dei padroni di casa si spengono presto, i neroazzurri creano un paio di brividi a Belec. Al 18’ per poco Pinilla non arriva in tuffo su un bel traversone di Diamanti. Un minuto dopo tocca a Mbakogu, difensore aggiunto nell’occasione,  salvare su un colpo di testa di Masiello sul secondo palo.  Spinge la Dea e guadagna qualche calcio d’angolo, senza ricavarne nulla. Da un errore orobico parte fulminea la ripartenza Carpi. Al 26’ Mbakogu innesca Lasagna a tutta velocità verso la porta, ma l’attaccante incespica sul più bello e l’occasione d’oro sfuma.  Al 41’, sugli sviluppi di un calcio piazzato di Martinho, Gagliolo cerca la conclusione ma trova il muro difensivo dell’Atalanta. Si fa male Martinho, che resta a terra un minutino abbondante. L’Atalanta nel frattempo va al tiro da fuori con De Roon, Belec è attento e blocca in tuffo. Entra Pasciuti al 43’ e in campo ci sono dieci undicesimi della formazione che ha vinto la B un anno fa. 
Ripresa. Il Carpi deve cambiare marcia, non può adattarsi al ritmo compassato dell’Atalanta.  Al 3’ Sportiello alza in angolo una sventola di Bianco da lontano che meritava miglior sorte.  L’Atalanta colpisce al 7’, con Kurtic bravo ad intervenire sottomisura su un pregevole assist di D’Alessandro dalla sinistra. Per lo sloveno è il primo gol con la maglia dell’Atalanta e non segnava in A dal 21 settembre 2014, con la maglia della Fiorentina proprio a spese dei bergamaschi. 
Il Carpi prova a scalare la montagna di una gara già diffiicile in partenza e si catapulta nella tre-quarti avversaria. Prima Pasciuti mette in mezzo e Paletta si salva in angolo, poi all’11’ Mbakogu va incontro ad un traversone di Letizia ma non trova lo specchio, quindi Di Gaudio – servito da Letizia -  non riesce ad angolare la conclusione al 13’ a pochi passi da Sportiello. Castori si gioca le carte Verdi e Mancosu, fuori prima un impalpabile Lasagna, poi Mbakogu. Alla mezz’ora arriva il pareggio. Calvarese ravvisa gli estremi del rigore su un contatto Borriello-Poli. Verdi spiazza Sportiello e fa 1-1. Il numero 10 non segnava nella serie A italiana dal 2-2 di Napoli-Empoli del dicembre 2014. Il Carpi generosamente si butta in avanti ma non riesce a sfondare, rischiando però di tornare sotto e di rivedere l’inferno. Un punto è sempre meglio che niente. Ma le giornate passano e il Carpi resta inchiodato al penultimo posto. Domenica al Dall’Ara un’altra gara della verità.  L’ennesima. 

CARPI – ATALANTA  1-1 (0-0)
GOL
:  nel s.t. al 7’ Kurtic. 30’ rig. Verdi. 
CARPI:  (4-4-2): Belec 6,5;  Letizia 6, Romagnoli 6, Gagliolo 6, Poli 6,5; Martinho 6 (43’ Pasciuti 6), Lollo 6, Bianco 6,5, Di Gaudio 6 (18’ st Verdi 6,5), Lasagna 5, (24’ st Mancosu s.v.),  Mbakogu 6. A disp.:  Brkic, Colombi; Sabelli , Cofie, Zaccardo, Porcari, De Guzmàn, Crimi, Suagher. All.: Castori 6.5 
ATALANTA:  (4-3-3): Sportiello 6,5; Bellini 6, Masiello 6, Paletta 6, Dramè 6; Kurtic 6,5, De Roon 6,5, Cigarini 5.5, (28’ st Migliaccio s.v.),  Diamanti 6 (42’ st Gakpè s.v.), Pinilla 5,5 (22’ st Borriello 5,5), D’Alessandro 6,5. A disp.:  Radunovic, Bassi; Stendardo,  Gagliardini, Freuler, Gakpè, Brivio, Cherubin,  Monachello, Berat. All.: Reja 6.5
ARBITRO: Calvarese di Teramo 5,5 (ass. Meli/Di Vuolo, IV° Tegoni, add.  Guida/Candussio).
NOTE: ammoniti 13’ Bellini, 25’ Lollo; nel s.t. al 30’ Diamanti, 33’ Gagliolo, 44’ Poli, 46’ Borriello. Recupero 1’, 5’. 
Spettatori 6999 di cui 2990 paganti e 3709 abbonati. Incasso 15.643,70, quota abbonati 57891, 27.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Atalanta 1 - 1 | I biancorossi ringraziano ancora Borriello, ma è solo pari

ModenaToday è in caricamento