rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Sport

Carpi Bologna 1-2 | Atroce beffa, i rossoblu passano al 93'

Decide Masina, i biancorossi si fanno rimontare nella ripresa e sorpassare in classifica.  Espulso Lollo al 38’. Il pari di Gastaldello al 1’ del secondo tempo. Carpi inchiodato all'ultimo posto

Fuori i penultimi….titolava qualcuno alla vigilia. In una gara brutta e tesa, dove comunque si registrano tre gol di difensore, è il Bologna a sorridere. Per il Carpi, un doppio sorpasso  sul campo ed in classifica. E per Sannino è un’altra gara amarissima, sia pure condizionata dall’espulsione di Lollo nel primo tempo, che ha costretto i biancorossi ad una mera gara di contenimento. Rossi salva la panchina dopo una prova comunque tutt’altro che esaltante, dall’altra parte l’effetto Sannino pare già evaporato. Il Carpi paga a caro prezzo dormite difensive, un’oggettiva povertà di idee e una condizione psicologica a questo punto delicata, alla vigilia di due gare thrilling come quelle di Frosinone e contro il Verona.  Rossi indovina il bivio giusto all’ultima curva.  Decide Masina, al 93’, sfruttando un’incertezza di Belec su un traversone di Brienza. 

LA CRONACA - E’ già un crocevia di vitale importanza per Carpi e Bologna. Rossi è sulla graticola, Sannino deve riscattare il pesante ko di Bergamo e ne cambia quattro, ovvero Bubnjic, Gagliolo, Lazzari e Fedele.  Dentro Spolli e Gagliolo in difesa, Lollo e Marrone in mezzo. Inalterata la coppia d’attacco, Matos-Borriello. Rossi deve rinunciare anche a Mirante, infortunato dell’ultima ora. Esordio stagionale per Da Costa e pure per lo svedesino Krafth in luogo dell’indisponibile Ferrari. Fiducia a Destro, al centro di un inedito tridente con Giaccherini e Mounier. 

Parte forte il Carpi, già al 2’ Matos taglia a fette la difesa felsinea, incrocia il piattone verso l’incrocio, palla fuori.  Il Bologna si scuote, Mounier fila via, è decentrato, Belec esce fuori area e lo mette giù e si becca un giallo. Il francese costringe alla scorrettezza anche Lollo, ammonizione anche per lui. La gara è bruttina, bloccata, nessuno trova varchi, emozioni zero o poco più.  D’altronde Ci si gioca tanto, anche se a fine ottobre.  Al 19’ traversone dalla destra di Zaccardo a scavalcare la difesa rossoblù, Matos non ci arriva. Passa il Carpi al 24’. Letizia risolve da distanza ravvicinata dopo un rimpallo vinto da Borriello in piena area. Il Bologna accusa il colpo. E’ il quinto gol in biancorosso per Gaetano Letizia, alla quarta stagione col Carpi dopo quelli tutti esterni contro il Sudtirol (1. Divisione), Lanciano (serie B, 2013/14) e la doppietta di Pescara (un anno fa).   Al 28’ Giaccherini si guadagna una punizione da posizione interessante.  Tira lui stesso, ma il suo “arcobaleno” va alto. Al 33’ è bravo Marrone a servire Cofie, il cui sinistro chiama all’intervento Da Costa. Al 37’, però, i biancorossi restano in dieci. Lollo (già ammonito) va giù duro su Krafth. Tagliavento lo sanziona col secondo giallo. Lo svedese, toccato duro, viene sostituito da Mbaye.  Bologna vicinissimo al pari al 43’. Cross di Masina, Belec è super sulla girata di sinistro di Destro, da non più di sette-otto metri. 

Inizia la ripresa. Il pubblico rossoblù chiama la sua squadra a tirar fuori i “cosiddetti”, e la squadra di Rossi va subito a bersaglio. Sugli sviluppi del corner, palla a Rizzo libero al limite dell'area, sinistro che sbatte sul palo, Gastaldello è il più lesto a ribadire in rete.  Il Bologna potrebbe subito mettere la freccia.  Ancora su angolo, sinistro di Rizzo, Diawara tocca per Mounier che manca il tap-in. Brividi Carpi. Sannino aggiusta lo schieramento, piuttosto sofferente. Entra Gagliolo, fuori Borriello. Siamo solo al 12’. I biancorossi, già in inferiorità numerica, rinunciano all’attaccante di peso e si affidano al 5-3-1 ed alla velocità di Matos.  Proprio il brasiliano, al 16’, va via sulla destra e mette un pallone d’oro sulla testa di Cofie, anticipato di un soffio da Mbaye. Insiste in avanti il Carpi, Gabriel Silva pesca ancora Cofie in proiezione offensiva, ma il controllo è da dimenticare. Al 18’ Belec smanaccia una punizione forte e tesa di Giaccherini da sinistra.  Il Bologna ci crede, il Carpi arretra troppo il baricentro. E quando i tifosi rossoblù  pensano all’ennesima delusione, arriva il gol di Masina, in scivolata che condanna i biancorossi ad una punizione severissima ed all’ultimo posto in classifica. 

IL TABELLINO
GOL:
24’ Letizia; nel s.t. 1’ Gastaldello, 48’ Masina. 
CARPI (3-5-2): Belec; Zaccardo, Spolli, Romagnoli; Letizia, Lollo, Marrone (31’ st Bianco), Cofie, G. Silva; Matos (36’ st Lasagna), Borriello (12’ st Gagliolo). All.: Sannino. A disp.: Brkic, Benussi; Wallace, Lazzari, Di Gaudio, Gino, Bubnjic, Fedele, Mbakogu. 
BOLOGNA (4-3-3):  Da Costa; Krafth (41’ Mbaye),  Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Diawara, Rizzo (39’ st Falco); Giaccherini, Destro, Mounier (11’ st Brienza). All.: Rossi. A disp.: Sarr, Pulgar, Crisetig, Taider, Mancosu, Rossettini, Mbaye, Maietta, Brighi.
ARBITRO: Tagliavento di Terni (Marrazzo di Tivoli-Galloni di Lodi, quarto ufficiale Costanzo di Orvieto, arbitri d’area Gavillucci e Minelli).
NOTE: espulso Lollo al 38’ per doppia ammonizione (7’ e 38’). Ammoniti 4’ Belec (gioco falloso), Mounier (simulazione), 45’ Mbaye. Recupero 2’, 4’. Spettatori  6747, paganti 3038 (incasso 61.444, 70 euro), abbonati 3709 (quota 57.891, 27 euro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Bologna 1-2 | Atroce beffa, i rossoblu passano al 93'

ModenaToday è in caricamento