menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carpi Crotone 2 - 1 | Vittoria in rimonta per i biancorossi che allungano sulle inseguitrici

Vittoria importantissima per i biancorossi, non solo perché è arrivata con una rimonta non semplice, ma anche vista in relazione ai risultati di Bologna e Livorno che rimangono ancora più attardate nell'inseguimento

E’ una di quelle vittorie che (forse) vale un campionato. Il Carpi vince in rimonta e soffrendo ma con indubbio merito, ribalta il risultato con un Crotone che di “pericolante” ha solo la posizione in classifica e vince con un secondo tempo incredibile. Una reazione da grande squadra, di quelle che vanno fino in fondo, a dispetto dei pronostici e delle “piazze importanti”.  Dopo la partenza ad handicap, Di Gaudio e un rigore di Mbakogu danno ai biancorossi tre punti fondamentali nella rincorsa alla serie A. Ottimi nella squadra di Castori Letizia, Porcari, Mbakogu ma soprattutto Molina, mandato in campo solo alla mezz’ora per l’infortunio di Suagher. Per l’ex atalantino una prova a tutto campo, di qualità e quantita. Giuntoli lo aveva già battezzato in settimana: “Molina ha il fisico da Carpi”.

IL MATCH - Castori un po’ a sorpresa rispolvera il 4-4-2, dando un chance a Lasagna, alla prima da titolare, in coppia con Mbakogu.  Prima a referto per i nuovi Pasini, Pugliese ed anche per Molina, che parte in panca.  Anche Drago cambia qualche pedina, rinunciando a Ciano e schierando Suciu a centrocampo e un tridente inedito, con Ricci e Stoian a supporto della “boa” Torregrossa.  Sugli spalti si registra la presenza (nei distinti) di Concas, cui i tifosi dedicano anche un “grazie Cico, Carpi non dimentica”. 
Il Carpi illude tutti al 2’ con un tentativo in acrobazia di Suagher su corner di Pasciuti, che finisce di poco alto sulla traversa.  Ma poi si ribalta il fronte e la capolista va sotto alla prima incursione avversaria.  Al 3’ Struna commette fallo su Stoian in area e Ripa assegna il rigore. Torregrossa va sul dischetto e spiazza Gabriel, portando in vantaggio la formazione calabrese.   
La reazione del Carpi si manifesta all’8’. Calcio di punizione di Bianco, sulla palla si avventa Mbakogu che anticipa Cordaz, la palla finisce alta, ma il portiere rossoblù resta un paio di minuti a terra dopo il contatto (testa a testa) con l’attaccante nigeriano. Sei corner in pochi minuti, ma il Carpi non ne ricava granchè.  Rischiano i biancorossi di sbilanciarsi ed al 17’ Porcari spende un “giallo” per fermare Torregrossa lanciato in campo aperto.  Al 22’ punizione di Ricci verso la porta di Gabriel, salva Mbakogu.
Il Carpi sfiora il pari al 23’, lanciandosi in contropiede, con Pasciuti che mette in mezzo un pallone al veleno sul quale si avventa Stoian che anticipa di un soffio Mbakogu.  Al 25’ miracolo di Cordaz su colpo di testa a botta sicura di Letizia.  Il portiere calabrese salva la sua rete con un prodigio di reattività.  Suagher si fa male e deve uscire. Al  32’ entra Molina che si colloca sulla linea di centrocampo, Pasciuti diventa esterno basso. E proprio Molina vede e lancia di esterno Mbakogu che prova ad infilarsi senza successo nella coppia centrale crotonese.  La gara è nervosa, si contrano cinque cartellini in 20’. Chance per Letizia, su punizione dal limite, ma la sua conclusione al 35’ finisce altissima. Il Crotone tiene le linee molto vicine e sfiora il raddoppio al 39’. La difesa del Carpi si fa trovare spiazzata da Torregrossa, il centravanti entra in area e conclude, Gabriel respinge proprio sui piedi di Ricci che, a due passi dalla porta, spara altissimo e si divora lo 0-2. Si dispera l’ex romanista e ne ha tutte le ragioni.   Opportunità per Molina al 42’. Lasagna scarica per l’ex atalantino, il cui destro – da ottima posizione - rimpalla su Martella e finisce sul fondo. E proprio al termine del primo tempo, al 48’, un destro di Porcari sfiora il montante alla sinistra di Cordaz. 
Ripresa. Al 2’ Lasagna serve in area per Mbakogu, torsione e colpo di testa va fuori.   Al 4’ arriva il pareggio. Mbakogu sfonda sull’out di destra, arriva Di Gaudio con un piattone mancino a porta sguarnita.  Per il numero 11 è il quinto gol stagionale, dodicesimo con la maglia biancorossa in 122 presenze. Il Carpi è entrato in campo trasformato e cinge d’assedio il Crotone. Molina sembra giocare con i compagni da una vita. Il suo interno sinistro a giro al 12’ chiama Cordaz ancora alla parata, tutt’altro che facile.  Di Gaudio sfonda a sinistra, ma guadagna solo un calcio d’angolo. Stessa sorte per Lasagna che al 20’ vede “sporcato” il suo sinistro da Claiton. Sul corner va su Struna di testa, alto sulla traversa. Al 22’ Mbakogu anticipa tutti su cross di Molina ma non trova la porta. Castori fa scaldare Inglese, staffetta con Lasagna al 23’. Mbakogu al 24’ scatta in velocità su imbeccata di Letizia, Cordaz sceglie bene il tempo per arrivare prima sul pallone. 
Malinteso Pasciuti-Gabriel, corner regalato al Crotone al 26’ dopo un bell’affondo di De Giorgio, nulla di fatto. Ripa spezza continuamente il gioco, ed è molto fiscale nei confronti dei biancorossi. Al 28’ doppio passo di Molina, assist per Inglese, destro incrociato che finisce fuori. Cordaz salva ancora su un gran destro in corsa di Mbakogu sul primo palo alla mezz’ora.  Al 32’ Ripa fischia un rigore per il Carpi per un  fallo di Martella in area su Porcari. Mbakogu al 33’ spiazza Cordaz e porta avanti i biancorossi. Per lui gol numero 13 in stagione e ventesimo totale.  Drago le tenta tutte, schiera quattro punte e Castori risponde col 5-3-2, con Poli a rinforzare la difesa.  Eppure di rimessa Inglese potrebbe approfittare del mal posizionamento della difesa pitagorica. Non vede Mbakogu, prova da solo ma il tiro pur potente, è centrale.   Nel finale il Crotone ci prova, ottiene tre calci d’angolo, su uno di questi è provvidenziale la manona di Gabriel a preservare tre punti importantissimi. Il Crotone è pericoloso al 49’, quando l’arbitro ha già il fischietto in bocca con una girata di Suciu che sfiora l’incrocio. Finisce qua, col Carpi che allunga sul Bologna e soprattutto sul Livorno (+12). 

GOL: 3’ Torregrossa (rig.), nel s.t. al 4’ Di Gaudio, 33' Mbakogu (rig.)
CARPI (4-4-2): Gabriel; Struna, Suagher (32’ Molina), Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Porcari, Bianco, Di Gaudio (34’ st Poli); Mbakogu, Lasagna (23’ st Inglese). All.: Castori. In panchina: Brunelli, Pugliese, Pasini, Sabbione, Gatto, Embalo. 
CROTONE (4-3-3):  Cordaz; Balasa, Claiton, Cremonesi, Martella; Salzano (35’ st Padovan) Suciu, Maiello; Ricci (13’ st De Giorgio), Torregrossa, Stoian (30’ st Ciano). All.: Drago. In panchina: Stojanovic, Galardo, Dezi, Minotti, Gigli, Modesto.    
ARBITRO:  Ripa di Nocera Inferiore (Liberti di Pisa/Caliari di Legnago, IV° uff. Candeo di Este).
NOTE: ammoniti 15’ Stoian (fallo su Pasciuti), 17’ Porcari (scorrettezza su Torregrossa), 21’ Claiton (che stende Di Gaudio), 22’ Gagliolo (entrata  su Ricci), 34’ Cremonesi (gioco falloso su Lasagna); nel s.t. al 21’ Suciu (intervento scorretto su Porcari), 48’ Mbakogu (allontana il pallone)
Spettatori 3500
Recupero: 3’ pt, 4’ st.  
Angoli 13-5 (8-1)

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Attualità

Appena 39 casi oggi nel modenese, scendono i casi attivi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mezzo agricolo si ribalta, muore un agricoltore a Pavullo

  • Attualità

    Contagio, 113 casi in provincia. Tre decessi e tre ricoveri

  • Cronaca

    Oltre un chilo di droga e una pisola clandestina, 44enne in manette

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento