menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carpi - Imolese 0-3 | Carpi è crisi nera, l'Imolese banchetta al Cabassi

Quinta sconfitta nelle ultime sei gare, la zona playout sempre più vicina

C’è modo e modo di perdere, a parte le dimensioni del punteggio (0-3 con l’Imolese). Il Carpi sceglie il peggiore, ovvero quello di consegnarsi all’avversario fin da subito, fallendo il delicato match casalingo contro l’Imolese terz’ultima in classifica. Vincono i romagnoli, sul 2-0 già dopo 25’, ma soprattutto perde il Carpi, nel “fu” fortino del Cabassi, alle prese con una crisi di risultati, di gioco, di identità che preoccupa non poco. Un’umiliazione, non ci sono altre parole da usare per una “non-prestazione” che somiglia ad una resa, che è lo specchio di una situazione che è andata peggiorando sempre più, dopo il cambio in panchina. 
Insomma è crisi nera al “Cabassi”, col peggior Carpi degli ultimi anni che colleziona così la quinta sconfitta nelle ultime sei gare, quarta dell’era Foschi. Che fosse la gara più importante della stagione bisognava capirlo solo leggendo la classifica e “pesando” gli ultimi risultati, regolandosi di conseguenza. Invece i biancorossi si sono proprio “dimenticati” di scendere in campo, regalando di fatto ad un’onesta Imolese due gol nei primi 25’ e i tre punti finali che pesano come un macigno in ottica play-out. 

Senza Venturi e Ghion (squalificati), Foschi si affida a Varoli in difesa, riproponendo poi Marcellusi nel ruolo di interno destro e Mastour nel delicato ruolo di raccordo con le punte De Sena e De Cenco. Ma il match si mette subito male per i biancorossi. L’Imolese penetra a piacimento nell’area di rigore, Llamas è costretto al fallo in area su Polidori, dopo un bello scambio con Rondanini.  Il conseguente penalty viene realizzato con freddezza dal centravanti Polidori. Il Carpi appare svuotato, impaurito, senza nerbo, slegato, incapace di reagire a questa partenza in salita, senza un’idea di gioco valida. Elettroencefalogramma piatto. I rossoblù se ne accorgono e preparano il raddoppio al 25’, Llamas si addormenta, concede il passo a D’Alena, cross in mezzo per la testa di Lombardi che tutto solo schiaccia in rete.

Carpi zero, Imolese due.  Come e peggio di Fano. Il Carpi è sotto choc. Foschi prova a cambiare, fuori Llamas e Mastour, dentro Bellini e Giovannini (collocato esterno a sinistra, prima volta in stagione). L’azzardo di far rimanere in campo Marcellusi, già ammonito, viene pagato subito. Infatti, la pietra tombale sul match arriva al 38’ quando Marcellusi  sgambetta da dietro un avversario. L’arbitro non può esimersi da spedirlo sotto la doccia. Per il giovane ex Cenaia (Eccellenza toscana) è il secondo “rosso” stagionale. Carpi in dieci e sotto di due gol. Mossa disperata di Foschi con Bellini e Un’autentica umiliazione per i colori biancorossi, con l’Imolese che solo per un miracolo di Rossini su Bentivegna (al 47’) non va al riposo sul 3-0. 
Il secondo tempo inizia con l’ingresso di Ceijas al posto di De Sena e poi con un contatto (probabilmente da rigore) su Bellini nell’area imolese. Niente penalty, e proteste vibranti dei biancorossi. Il secondo tempo scorre via placido placido, con l’Imolese che controlla il match a piacimento ed il Carpi che fa nulla o quasi per riaprire il match. Anzi, la forbice si allarga con il fallo di Ercolani su Bentivegna in area che il direttore di gara sanziona con il “rosso” e il secondo rigore della serata. Tommasini firma il 3-0 per l’Imolese al 33’, e Polidori poi, al 37’ si divora il poker, calciando malamente a lato solo davanti a Rossini. Il Carpi non c’è più, solo i nove rimasti sul terreno di gioco sanno quanto non vedano l’ora di rifugiarsi nello spogliatoio. 

GOL: 7’ rig. Polidori, 25’ Lombardi; nel s.t. 33’ rig. Tommasini. 
CARPI (3-4-1-2):  Rossini 5,5; Ercolani 4,5, Sabotic 5 (27’ st Lomolino), Varoli 5; Eleuteri 5, Marcellusi 4, Fofana 5 (29’ st Ferretti s.v.), Llamas 4,5 (32’ Bellini 5,5) ; Mastour 4,5 (32’ Giovannini 5,5); De Sena 5 (1’ st Ceijas 5), De Cenco 5. In panchina: Pozzi, Matteo Rossi; Offidani, Gozzi, Ridzal, Motoc, Tripoli. All.: Foschi 4.
IMOLESE (4-3-3): Siano s.v.; Rondanini 6,5 (st  21’ Alboni), Boccardi 6,5, Carini 7 (41’ st Della Giovanna s.v.), Aurelio 6; Lombardi 7, Torrasi 6,5 (41’ st Sabattini s.v.) , D’Alena 6,5; Piovanello 5,5 (1’ st Tommasini 6,5), Polidori 6, Bentivegna 6,5(st 10’ Masala). In panchina: Nannetti, Gian Maria Rossi, Angeli, Sali, Onisa, Sabattini, Alboni, Della Giovanna, Mattiolo, Laghi. All.: Catalano 7. 
ARBITRO: Crezzini di Siena 5 (assistenti Piatti di Como e Lipari di Brescia, quarto ufficiale Fontani di Siena). 
NOTE: 38’ espulso Marcellusi per doppia ammonizione (7’ e 38’) ed Ercolani al 32’ st.  Allontanato l’allenatore in seconda del Carpi Montanari.  Ammoniti Bellini, Rondanini, Ceijas, Sabotic, Boccardi, Eleuteri. Recupero 2’ pt, 3’ st

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento