Sport

Carpi Livorno 1 - 2 | Scivolone dei biancorossi, sconfitta al 'Cabassi'

Inizia male il 2015 dei biancorossi che perdono la prima partita del girone di ritorno in casa contro il Livorno. Nel finale gli uomini di Castori le provano tutte, ma non riescono a raggiungere gli avversari

Un altro campionato, il girone di ritorno è davvero altra cosa. Si è detto e scritto sempre così, e si si finisce per crederci sul serio, alla luce del risultato del Cabassi. Scivola la capolista Carpi per mano di un Livorno tosto e determinato al termine di un match sicuramente non perfetto da parte dei biancorossi, più “fallosi” del solito (nel senso di percentuale di errori), meno brillanti, ma non meno generosi e sfortunati.  Un’azione d’angolo e una splendida punizione di Vantaggiato. Nel finale Di Gaudio dimezza lo svantaggio, ma non basta. E il Livorno di Gelain pesca dal mazzo un successo assai importante nella bilancia del torneo che lo rilancia in chiave promozione, non macchiando il primo posto del Carpi.  
I  NUMERI
Il 2015 dei biancorossi parte con una sconfitta amara. Non perdevano da tre mesi e tredici gare (ultimo stop, 0-1 ad Avellino lo scorso 10 ottobre) ed in casa erano ancora imbattuti in questa stagione. L’ultima compagine ad uscire con i tre punti da Carpi era stato il Bari (1-2) otto mesi fa. Per il terzo anno di fila i biancorossi scivolano in casa alla ripresa del torneo: Trapani nel 2013 (in Lega Pro) e Ternana lo scorso anno (in B).
IL MATCH
Castori presenta Gatto (prima volta da titolare) al posto di Pasciuti, in non perfette condizioni, ma comunque in panchina.  Senza Gagliolo (squalificato) e Romagnoli (fuori da un mese), il Carpi schiera una coppia centrale inedita (Suagher-Poli), Bianco stringe i denti ed è regolarmente in campo, Lollo torna a supportare Mbakogu lì davanti. Dodicesimo il neo arrivato Brunelli (ex Prato) al posto dell’indisponibile Maurantonio. 
La prima novità del Livorno è in panchina, col debuttante  Gelain al posto dell’esonerato Gautieri. Squalificato Lambrughi, fuori gioco l’infortunato Biagianti e l’influenzato Galabinov. La difesa a tre è imperniata sul centrale Emerson, rispettabilissima la batteria degli attaccanti, con Jelenic, Vantaggiato e l’ex Dorando Pietri Siligardi.
LA CRONACA
Primo brivido per il Carpi al 5’. Moscati va via bene sulla destra, sul cross Struna anticipa Vantaggiato, e poi Jelenic fallisce il tap in. I labronici ci provano anche dalla distanza con un sinistro di Djokovic al 7’ che frutta solo un corner.  Nel primo quarto d’ora l’iniziativa è dei toscani, che sono anche attenti a non esporsi alle micidiali ripartenze biancorosse. 
 Il Livorno va in vantaggio al 17’. Corner dalla sinistra, parabola assai insidiosa, Luci anticipa Letizia e colpisce “sporco” di testa, Gabriel riesce a respingere in un primo momento, ma sul tap in non può nulla.   La reazione biancorossa tarda ad arrivare, anzi la sensazione è che la qualità del Livorno riesca a controllare per benino il match.  Fino alla mezz’ora, almeno,. Infatti al 29’ si registrano i  primi accenni di Carpi, con Mbakogu che assiste Gatto (anticipato all’ultimo momento), poi un minuto dopo è Di Gaudio  a mettere in affanno la retroguardia toscana con una percussione delle sue.  Al 36’ Struna si presenta solo davanti a Mazzoni ma sul più bello fallisce il colpo sotto.  Comincia a prendersi dei rischi la squadra di Castori, che si espone al contropiede avversario. Dopo due corner consecutivi, al 43’ arriva la palla buona per pareggiare, ma Di Gaudio da ottima posizione spara alto di sinistro un grande assist di Mbakogu. E proprio nel minuto di recupero Jerry Mbakogu si vede respingere da Mazzoni una gran girata da posizione centrale.  
SECONDO TEMPO
Dopo l’intervallo Castori si gioca la carta Pasciuti al posto del giovane Gatto, decisamente da rivedere. I biancorossi si riversano sin da subito nella metà campo avversaria, ma il Livorno è un serpente pronto a colpire di rimessa. E dopo pochi minuti arriva lo 0-2. Siligardi viene steso al limite da Poli, Vantaggiato indovina un destro a giro di pregevole fattura che mette in ghiaccio il match in favore dei labronici. Al 13’ il Livorno va vicino al tris, sempre con una veloce ripartenza. Siligardi, però, pecca di egoismo, tentando il jolly da posizione difficile invece di servire Jelenic libero. Il Carpi è ancora in partita, anche se i minuti passano. Castori inserisce Lasagna al 15’ per tentare il tutto per tutto e dopo 10’ anche Inglese. Il Livorno resta in dieci per il secondo “giallo” a Ceccherini e cerca di resistere.  Al 27’ Mbakogu coglie un clamoroso palo con un destro potente con Mazzoni fuori causa. Al 34’ ci si mette ancora lo zampino la sfortuna, che si materializza sotto forma di una clamorosa traversa di Inglese a Mazzoni fuori causa, con la ribattuta di Lasagna che finisce a lato.  Il Carpi generosamente stringe d’assedio l’area tirrenica. Prima di Gaudio, al 42’, tenta un colpo di testa Mazzoni se la cava con un’incredibile parata con i piedi.  Poi, al 43’, arriva finalmente il gol che tiene col fiato sospeso tutti fino al termine. Bravo lo stesso Di Gaudio ad indovinare un lob da distanza ravvicinata dopo una conclusione di Inglese murata da Mazzoni. 
Finisce al 94’ col pubblico del Cabassi che applaude la prova della squadra con molta maturità.

IL TABELLINO
GOL
: 17’ Luci, st 8’ Vantaggiato, 44’ Di Gaudio.  
CARPI (4-4-1-1):  22 Gabriel; 13 Struna, 23 Suagher, 5 Poli (25’ st 9 Inglese), 3 Letizia; 14 Gatto (1’ st 19 Pasciuti), 17 Porcari, 8  Bianco (16’ st 15 Lasagna), 11 Di Gaudio;  20 Lollo; 10 Mbakogu.. In panchina: 30 Brunelli, 4 Sabbione, 18 De Silvestro,  27 Embalo, 28 Laner, 29 Mazzariol. All.: Castori. 
LIVORNO (3-4-3): 1 Mazzoni; 17 Ceccherini, 5 Emerson, 4 Bernardini; 8 Moscati, 10 Luci, 28 Djokovic, 3 Gemiti; 20 Jelenic (19’ st 20 Gonnelli), 24 Vantaggiato (37’ st 18 Jefferson), 26 Siligardi (27’ st 23 Maicon). In panchina: 12 Cirelli, 36 Coser, 38 Appelt Pires, 15 Molinelli, 19 Rafati, 31 Cutolo. All.: Gelain. 
ARBITRO: Pasqua di Tivoli (Avellano-Villa, Lanza). 
NOTE: Espulso al 27’ st per doppia ammonizione Ceccherini. Allontanato dalla panchina Castori al 37’ st per proteste. Ammoniti 25’ Lollo (gioco falloso su Luci). 32’ Ceccherini (fallo su Di Gaudio), nel  2’ Mbakogu (scorrettezza su Emerson), 7’ Poli (fallo su Siligardi), 26’ Pasciuti (fallo su Gemiti), 48’ Porcari. 
RECUPERI 1’ pt, 4’ st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Livorno 1 - 2 | Scivolone dei biancorossi, sconfitta al 'Cabassi'

ModenaToday è in caricamento