rotate-mobile
Sport

Carpi Palermo 1 - 1 | Pari e patta nella sfida salvezza del 'Braglia'

Gilardino porta avanti i siciliani, dal dischetto Mancosu riequilibra il match. Giusto verdetto al "Braglia"

Finisce in parità (1-1) il match di Modena tra il Carpi e il Palermo, un pari che consente alla squadra biancorossa di allungare la sua mini serie positiva (cinque risultati utili di fila nel 2016) e di conservare l’imbattibilità con gli isolani. Non è arrivata la vittoria auspicata alla vigilia, ma questo pari va preso per positivo, indipendentemente dall’azione finale di Di Gaudio, che peccando di egoismo non servendo Lasagna appostato solingo in mezzo all’area, ha fallito l’occasione di una clamorosa e preziosissima vittoria. Bene il Carpi nei primi 20’, attento e propositivo in avanti. Poi, dopo il bel gol ospite, i biancorossi per un po’ si sono smarriti, soffrendo la migliore organizzazione e il palleggio del centrocampo a disposizione di Tedesco e Schelotto. Fino al guizzo del pari, al rigore che Mancosu ha ottenuto e trasformato. Mercoledì al “Franchi” di Firenze, e domenica a Napoli….il calendario del Carpi è comodo come un letto di ortiche ma Castori non si fascia la testa. Castori non ha Pasciuti (squalificato), e ne cambia altri tre rispetto al “Meazza”. Fuori Suagher, Crimi, Mancosu, tornano Gagliolo, Cofie e Di Gaudio, eppoi anche Poli, tornato a Carpi dopo quattro mesi al Novara, in B, e subito titolare. 

IL MATCH - Pericoloso il Carpi al 2’, con un traversone dalla destra di Letizia che l’ex Struna appoggia di petto indietro a Sorrentino. Al 10’ affondo di Di Gaudio dalla sinistra, cross basso molto pericoloso, Vazquez si rifugia in angolo. Al 18’ contropiede di Letizia, palla a Mbakogu che impiega tempo a girarsi ed angola troppo la conclusione dal limite. Occasione al 19’, con Sorrentino che intercetta a terra un pallone su un pericoloso cross dello stesso Letizia. Il Carpi insiste, al 21’. Mbakogu salta Struna ma viene chiuso da Gonzalez, poi Sorrentino mette in corner un cross di Lollo. Si ribalta il fronte, ed il Palermo fa centro praticamente al primo colpo. Il Carpi è mal posizionato, i rosanero non perdonano. Quaison allarga per Hiljemark che mette al centro, controllo e sinistro vincente in caduta di Gilardino, al primo gol lontano dal “Barbera”.  Prove di reazione biancorossa, Letizia arma il destro e centra in pieno proprio Gilardino che resta a terra stordito per un paio di minuti.  Al 35’una girata di testa di Quaison su traversone di Struna termine a lato. Al 37’ è la tipica “sgasata” di Di Gaudio che fa tutto da solo, conclusione compresa che sbatte sul muro dei rosa. Nel finale di tempo, al 41’, Vazquez inventa, Struna crossa, Belec smanaccia e Quaison non riesce a battere a rete. Sospiro di sollievo per il Carpi nel momento più difficile del match.   
Nella ripresa entra Lasagna per Cofie, Castori ridisegna il Carpi alla ricerca della rimonta. Al 5’ punizione di Bianco, sponda di Romagnoli, blocca Sorrentino, poi all’8’ Poli crossa per Mbakogu anticipato da Gonzalez, poi il tiro di Gagliolo  è decisamente fuori misura. Ci provano poi a dialogare Di Gaudio e Lasagna, senza esito.  Il Palermo si difende con ordine. Al quarto d’ora Mancosu affianca Lasagna, Castori toglie Mbakogu e qualche minuto dopo alza il baricentro della squadra con Crimi al posto di Poli, arretrando Letizia.  Il Palermo sembra aver addormentato il match, il Carpi ha bisogno di un guizzo, e questo glielo offre Mancosu che entra in area e viene steso da Goldaniga. E’ rigore, nonostante le proteste dei rosa che durano per un paio di minuti. Mancosu, freddissimo, batte Sorrentino e sigla dal dischetto il suo primo gol in biancorosso.  Il Carpi ci crede, ma si espone alle veloci folate del Palermo. Su una di queste, al 35’, è Belec a rendersi protagonista anticipando  Trajkowski lanciato benissimo da Vazquez all’altezza del dischetto. Al 40’ un colpo di testa di Cristante sfiora il palo con Belec fermo a “battezzare” il pallone. La squadra di Tedesco e Schelotto schiuma rabbia e vuole vincere e si produce in un forcing finale. Al 93’ però il Carpi sciupa con Di Gaudio il pallone della vittoria. 

CARPI – PALERMO  1-1 (0-1)
GOL
: 24’ Gilardino; nel s.t. al 28’ Mancosu (rig.). 
CARPI (4-4-1-1): Belec 6,5; Zaccardo 5,5 , Romagnoli 5,5 , Gagliolo 6 , Poli 6 (25’ st Crimi 6,5); Letizia 6,5, Cofie 5,5 (1’ st Lasagna 6,5), Bianco 5,5, Di Gaudio 6;  Lollo 6; Mbakogu 6 (15’ st Mancosu 6,5), 6. A disp.:  Brkic, Colombi; Sabelli, Gnahorè, Suagher, Daprelà, Martinho. All.: Castori 6,5
PALERMO (4-3-3): Sorrentino 6,5; Struna 6,5, Goldaniga 6, G. Gonzalez 6, Lazaar 6; Hiljiemark 7, Jajalo 6,5, Chochev 6,5;   Vazquez 6,5, Gilardino 6,5 (23’ st Cristante s.v.), Quaison 6 (12’ st Trajkowski 6). A disp.: Alastra, Morganella, Rispoli, Vitiello, Andelkovic, Bentivegna, Cionek, Maresca, Trajkowski, Balogh, Djurdjevic. All.: Tedesco. 
Arbitro: Rizzoli di Bologna (assistenti Giallatini/Ranghetti, addizionali Banti/Rapuano, quarto ufficiale De Pinto).
Note: ammoniti Quaison, Cofie, Vazquez, Gonzalez, Letizia. Recupero: 2’, 4’. 
Spettatori 6835 (paganti 3126 + abbonati 3709, incasso euro 23.595, 60, quota abbonati 57.891, 27).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Palermo 1 - 1 | Pari e patta nella sfida salvezza del 'Braglia'

ModenaToday è in caricamento