Sport

Carpi – Triestina 2-2 |Un punto e tante proteste

Biasci e Giovannini riacciuffano i giuliani, ma i biancorossi recriminano non poco contro gli arbitri

Il Carpi rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria. Il 2-2 del “Cabassi” contro la Triestiha, tuttavia, lascia parecchio amaro in bocca alla squadra di Pochesci, penalizzata oltremisura dagli episodi. Più che un “romanzo”, un film horror la partita nel “frigo” del Cabassi, che resta il fortino di un Carpi che in regular season non vi perde da 13 mesi. Un gol annullato (a Bellini) e uno concesso a Tartaglia (palla entrata o no?) hanno pesato parecchio nell’economia della gara, che il giovane Carpi avrebbe senza se e senza ma meritato di far sua a spese di una esperta (ma lenta e compassata) Triestina. LA CRONACA Gioca Pozzi tra i pali al posto dello squalificato Rossini, mentre Bellini rileva dal 1’ Fofana. Debutto nello starting eleven di Marcellusi, in attacco la coppia Biasci-Carletti. Nella Triestina resta in panca Granoche, Gautieri si affida a Mensah al centro dell’attacco, con Perrella e Gatto larghi. Dopo 14’ si sblocca il match, va sotto il Carpi che è pure sfortunato, visto che la palla carambola in maniera fortuita sul braccio largo di Gozzi in area, dopo un intervento di Calvano su Carletti non proprio ortodosso. L’arbitro prende per buona la segnalazione del suo guardalinee Valletta, ed assegna il penalty che Lodi, un autentico specialista, non fallisce, realizzando alla sinistra di Pozzi.

Il Carpi riagguanta il pari dopo neanche dieci minuti. E lo fa in maniera piuttosto avventurosa. Natilla vede- buon per Pochesci  un fallo dell’ex Giorico su Biasci, quando è proprio l’attaccante a far fallo per primo. I biancorossi, però, non disdegnano il cadeau e con lo stesso Biasci- che spiazza Offredi riprendono la gara.

La Triestina però ci riprova: Calvano arma il sinistro al 26’, ma Pozzi è ben piazzato e blocca a terra. Alla mezz’ora una sventola di Lodi, indirizzata nell’angolino, costringe il giovaneportiere di casa ad un grande intervento in tuffo. Gatto si divora tuttavia l’1-2 con la porta spalancata. Gli alabardati sfiorano ancora il vantaggio, da Gatto a Petrella che incredibilmente non centra la porta tutto solo a cinque metri dalla linea bianca. Il Carpi  a sua volta va vicino al vantaggio al 43’: Maurizi apre per Lomolino, cross basso per Biasci che arriva al volo ma spara alto. La ripresa si apre con un sinistro di Lodi su punizione, dalla sua “mattonella”, con la palla che sfiora l’incrocio.

Sospiro di sollievo per i biancorossi. Biancorossi furibondi al 16’, quando Natilla annulla il 2-1 al Carpi firmato da Bellini per un fuorigioco inesistente di Maurizi, che è praticamente dentro la porta quando il compagno calcia a rete. Si sbilancia anche il dg Morrone, che dalla tribuna urla tutta la sua rabbia: “Era buono, arbitro! Era buono! E’ il quinto che ci annullano, vergogna!” Ma il peggio per il Carpi deve ancora arrivare. Perché la Triestina dal possibile svantaggio rimette la testa avanti con Tartaglia (anche se il guardalinee Lattanzi resta sulle sue) che colpisce sugli sviluppi di un corner. La palla Natilla, protagonista indiscusso del match non ha dubbi e convalida tra le esultanze dei giuliani (in maglia celeste) e le proteste dei biancorossi che giurano che la palla non ha mai varcato la linea bianca. Il Carpi però non molla, Pochesci cala l’asso Giovannini e passa ad una sorta di 3-3-4. E io giovane talento con la maglia numero 15 lo ripaga con la fotocopia della rete già messa a segno contro l’Imolese, scambiando con Biasci ed indovinando una conclusione che picchia sul palo ed elude l’intervento di Offredi, rotolando beffardamente in rete. Poco ci manca che Carletti  un attimo prima di essere sostituito  firmi il clamoroso (ma non certo immeritato) vantaggio emiliano.

Nel finale il generoso forcing del Carpi che non porta frutti. Resta 2-2, un punto in più in classifica mai così amaro.

GOL: 15’ rig. Lodi; 26’ rig. Biasci; nel s.t. 22’ Tartaglia, 34’ st Giovannini

CARPI (3-4-1-2): Pozzi 6; Gozzi 5,5, Venturi 6, Sabotic 6,5; Marcellusi 5,5, Bellini 6 (42’ st Ceijas s.v.), Ghion 6, Lomolino 6 (24’ st Giovannini 7); Maurizi 6; Biasci 6,5, Carletti 6 (37’ st Ferretti s.v.). A disp.: Matteo Rossi, Danovaro, Varoli, Bayeye, Offidani, Ridzal, Mancini, Salata, Motoc. All.: Pochesci 6,5

TRIESTINA (4-3-3): Offredi 6;Tartaglia 6,5 (33’ st Rapisarda 6), Capela 6, Lambrughi 6, Brivio 6; Giorico 6, Lodi 6,5, Calvano 6,5; Perrella 6 (38’ st Maracchi s.v.) , Mensah 5,5 (33’ st Sarno), Gatto 6 ( 33’ st Granoche 6). A disp.: Valentini, Tommaso Rossi, Boultam, Filippini,Ligi, Butti, Palmucci, Cavaliere- All.: Gautieri 6.

ARBITRO: Natilla di Molfetta 3 (assistenti Valletta di Napoli e Lattanzi di Milano; quarto ufficiale De Tommaso di Rimini).

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti pt 40’ Capela; st 7’ Bellini, 8 Gozzi, 15’ Giorico, Recupero 0’, 4’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi – Triestina 2-2 |Un punto e tante proteste

ModenaToday è in caricamento