rotate-mobile
Sport

Carpi Vicenza 0 - 0 | I biancorossi le provano tutte, ma non sfondano

Nulla di fatto in un Cabassi sempre meno amico. Castori recrimina, Bisoli porta via un punto e ringrazia il portiere Vigorito

Il Carpi incomincia il suo anno nuovo esattamente come finì l’anno vecchio. Con una delusione e con una sporta di rimpianti grande così. I biancorossi di Castori (due punti nelle ultime tre gare) non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro un Vicenza ordinato, tignoso, grintoso ma nulla di più. E se la prendono, oltre che con sé stessi (precipitazione, frenesia, errori di impostazione e di misura), anche con il portiere avversario, Vigorito, che rende concreto il punto che Bisoli aveva fissato evidentemente come obiettivo precipuo del freddo pomeriggio carpigiano. E’ un punto che consente al Carpi di rimanere sempre a “meno sei” dal secondo posto, quello che vale la promozione diretta. Il Frosinone – vecchio inquilino – ha perso nel recupero sul campo dell’Entella, ma adesso all’inseguimento del Verona, c’è la Spal che ha liquidato il Benevento al “Mazza”. Per il ritmo promozione, beh, ripassare a Carpi in tempi migliori. Con un rendimento casalingo così numericamente scadente non si va lontano 

LA PARTITA- Non gioca Di Gaudio rispetto alle previsioni della vigilia, va in panchina ma è di fatto inutilizzabile. Il Carpi occupa la metà campo avversaria sin da subito, ma all’8’ una conclusione al volo di Bellomo dalla distanza fa venire i brividi a Belec.  Bifulco, al 10’, non trova la coordinazione giusta per girare a rete un gran lancio di Bianco. Al 12’ su azione d’angolo, Struna gira a rete e coglie la traversa, riprende Lasagna ma spara alto. Al 17’ Vigorito salva su Concas, imbeccato da Bifulco. Dal contatto col portiere veneto il numero sette del Carpi esce malconcio. E dopo poco si accascia a terra ed è costretto a lasciare. Castori getta nella mischia Poli ed alza Letizia a destra nella linea dei centrocampisti. Primo tempo è di fatto un monologo dei padroni di casa. Vicenza sornione, si salva con un po’ di mestiere. Al 25’ è bravo l’ex Zaccardo ad anticipare Lasagna, pronto a ribattere a rete una respinta di Vigorito, che aveva negato a Gagliolo la soddisfazione del gol. Vigorito si esalta al 38’ su una conclusione di Letizia. Il Vicenza è arroccato a protezione degli ultimi sedici metri. Il numero uno dei lanieri si ripete su Lasagna e devia ancora in angolo al 40’. 

Nella ripresa Castori cambia modulo, ricorrendo al secondo attaccante, il neoarrivato Forte (ex Teramo, via Pescara). Esce Romagnoli, Poli si accentra e Letizia torna “difensore”. Protesta Gagliolo al 5’ per una trattenuta in area sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il tema sembra il solito, ovvero il Carpi ad offendere con costanza e Vicenza a rintuzzare ogni pallone. Al 12’ però la squadra di Bisoli si fa minacciosa dalle parti di Belec. E’ Bellomo a girarsi nel cuore dell’area, il suo destro è murato da Struna. Poi, al 17’ è Ebagua a provare il numero, pallone finisce molto lontano dall’incrocio. Il Vicenza guadagna metri e pure diversi corner. Al 23’ Lasagna va in gol su assist di Bifulco ma Pezzuto annulla per fuorigioco. Ma è Zaccardo a tenere in gioco tutti.   A fine gara Bisoli si arrabbia molto se si parla dell'argomento. Castori ironizza: "  Ma come, a noi annullano il gol e lui si arrabbia?"....Il Carpi ci prova ancora, ma le energie cominciano a scarseggiare. Bella tuttavia la combinazione del Carpi al 34’: Bianco per Forte che traversa per Bifulco, colpo di testa però è debole e Vigorito blocca in tutta comodità. Di fatto è l’ultima conclusione verso la porta di Vigorito. 

CARPI (4-4-1-1): Belec 6; Struna 6, Romagnoli 6 (1’ st Forte 6), Gagliolo 6,5, Letizia 6,5; Concas s.v. (23’ Poli 6), Crimi 6, Bianco 6,5, Bifulco 6 (40’ st Di Gaudio s.v.); Lollo 5,5; Lasagna 5,5.  A disp.: Montipò, Beretta, Di Gaudio, Jawo, Mbaye, Mezzoni. All.: Castori 6. 
VICENZA (4-2-3-1): Vigorito 7; Pucino 6, Zaccardo 6, Esposito 6, D’Elia 6; Vita 5,5, Gucher 6, Signori 6; Giacomelli 6 (38’ Galano s.v.), Bellomo 5,5 (15’ st Orlando 6), Ebagua 6 (45’ st Raicevic s.v.)  A disp.: Dani, Barbosa Vischi, Adejo, Bianchi, Zivkov, Fabinho. All.: Bisoli 6.
Arbitro: Pezzuto di Lecce (assistenti Oliveri e Formato, quarto uomo Andreini).   Spettatori 2436 di cui 1694 paganti (689 ospiti), incasso 15644,80 euro. Quota abbonati 10388,24. Ammonti: 31’ Pucino, 39’ Struna; nel s.t. al 18’ Bianco, 29’ Esposito, 34’ Gucher.  42’ Gagliolo.  Recupero 4 pt, 3’ st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Vicenza 0 - 0 | I biancorossi le provano tutte, ma non sfondano

ModenaToday è in caricamento