Sport

CasaModena Latina 3 - 1 | Canarini in crescita

Al PalaCasaModena i gialloblù battono i laziali di Latina per 3-1 dopo una partita dominata con il neo di un secondo set giocato sotto le possibilità. Angel Dennis torna ad avvicinarsi alla sua forma

Vince CasaModena contro Latina per 3-1. Un black out nel secondo set ha fatto pensare di essere alle solite, invece i canarini si sono mostrati in crescita rispetto all'ultimo periodo con un Angel Dennis ritrovato.

IL MATCH - Parte alla pari il primo set di CasaModena Latina e si procede punto dopo punto fino al 9-8 per padroni di casa. A quel punto i gialloblù cominciano a prendere il largo e si portano a più sei sugli avversari (19-13). Nonostante qualche errore in ricezione i canarini tengono il vantaggio ma si fanno poi pericolosamente riavvicinare da Latina che si porta sotto di soli tre punti (23-20); non sbagliano più i ragazzi di Bagnoli che si guadagnano il set-ball e non lo sprecano. Nel secondo set il primo punto è per gli ospiti che si fanno inseguire un punto dopo l'altro fino al primo vantaggio di CasaModena quando Cester si infortuna a una caviglia in battuta e si va sul momentaneo 8-6. Fino al 12-9 tutto procede esattamente come nel primo set, una fotocopia; questa volta però Latina non concede ai padroni di casa di prendere il largo. Così si continua ad annullare vantaggio dopo vantaggio con Latina che recupera gli errori colpo su colpo. Sbaglia tre battute di seguito ma nel momento più delicato si fa trovare preparatissima e sorpassa Modena andando al set-point (22-24) annullato da un pallonetto di Dennis. I laziali però non sbagliano il secondo tentativo e il muro out di Modena lascia il secondo set agli ospiti. Altra storia il terzo set che parte con un 4-0 di CasaModena, vantaggio che mantiene e incrementa andando al primo tecnico sul 8-3. Torna il Dennis di sempre in questo set, come non lo si vedeva da tempo e mette a segno una serie di punti con pallonetti da maestro e schiacciate di potenza. I gialloblù lasciano così gli avversari indietro di otto punti e si portano al secondo tecnico con il doppio dei punti dei laziali (16-8). Si fa divertente il terzo parziale, impreziosito da alcuni scambi appassionanti e al cardiopalma. Allunga ancora CasaModena che si porta a più 9 (20-11). Non c'è storia nel terzo parziale e Sala schiaccia per il punto che consegna il set a CasaModena per 25-16. Parte a senso unico anche il quarto set, con CasaModena che si mantiene costantemente in vantaggio e va al secondo tecnico sul punteggio di 16-10. E' poi un ace di Dennis che regala il diciassettesimo punto ai gialloblù. Il ventesimo punto è invece frutto di un ace di Anderson a cui segue poi un errore in battuta dello stesso. Finisce in discesa la partita dei canarini che si aggiudicano il quarto set per 25-16.


DICHIARAZIONI POST GARA - Dennis: "Ci siamo allenati bene e i risultati vengono fuori. Devo fare il meglio per la squadra, oggi è andata bene e sono contento". Bagnoli: "Per quel che riguarda il periodo lungo e complicato ho già parlato tanto, stasera ho visto dei progressi anche rispetto a Belluno. Abbiamo giocato una buona gara e quando abbiamo rallentato abbiamo anche fatto fatica e abbiamo perso il secondo set. Siamo riusciti a vincere giocando molto bene e con supremazia fisica. Esko lo sto seguendo e stasera abbiamo trovato molta continuità, nel secondo set abbiamo reso meno nel servizio. Per Yosifov è una partita in più e il ragazzo migliorerà nel corso della stagione. La prossima gara è lunedì prossimo quindi avremo tutto il tempo per preparare la partita. Kooy ha fatto tutti gli allenamenti a parte la battuta che ricomincerà ad eseguire da metà settimana, dobbiamo essere contenti di non aver perso punti durante la sua assenza ma non è ancora il Kooy di mesi fa. Per la Coppa abbiamo trovato una CasaModena 2 e io rimarrò a casa con i titolari". Prandi: "Non può non far piacere l'applauso del pubblico di Modena che ringrazio. L'attualità incombe e devo fare i complimenti a Modena per la partita, noi guardiamo avanti. Mettiamo questa partita tra quelle che servono per fare esperienza. Abbiamo subito molto la battuta e la pressione di Modena che ci ha costretti a giocare molto con palla alta e abbiamo subito. Nel terzo e quarto set siamo usciti dalla partita soprattutto per merito di Modena e anche per demerito nostro perché la ricezione non ha tenuto. Guardiamo avanti e pensiamo alle partite più abbordabili. In poche occasioni abbiamo messo in seria difficoltà la ricezione di Modena e il muro non ci appartiene moltissimo. Troy non è entrato molto in partita, di solito fa abbastanza bene. Abbiamo fatto quello che abbiamo potuto. Ho salutato tante persone con simpatia ma nostalgia no, siamo qui per fare il nostro mestiere. Avrei voluto far divertire di più il pubblico con una partita più incerta ma non siamo riusciti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CasaModena Latina 3 - 1 | Canarini in crescita

ModenaToday è in caricamento