rotate-mobile
Sport

Europei paralimpici di nuoto, Cecilia Camellini cala il tris

Dopo i 100 dorso e i 50 stile anche sulla distanza dei 100 stile libero la nuotatrice formiginese conquista la medaglia d'oro. Distacco importante da tutte le altre finaliste

Il proverbio parla chiaro – Non c’è due senza tre – e Cecilia Camellini non fa nulla per contraddire i vecchi adagi, anzi, dà il meglio di se per una prestazione che surclassa le avversarie, aggiungendo un oro ai due già conquistati nei giorni scorsi. 1’09''34 il tempo finale nei 100 stile libero, che scava un distacco importante sulle finaliste che ricalcavano la startlist dei 50 segnando già al passaggio di metà gara (33''44) il destino delle avversarie.

Precisa, lineare, solo una leggera sbandata all’inizio. Poi solidità e costanza hanno caratterizzato la prova della campionessa formiginese. Se sprint possiamo definirlo, visto che la S11 è categoria riservata ai non vedenti e non è possibile, è stato solo per giocarsi la seconda posizione. 

La medaglia d’argento di questi campionati europei è andata alla tedesca Daniela Schulte con 1’12''61 ed il bronzo alla sprinter Maja Reichard (1’13''07) che era partita molto veloce. Tra le emergenti, la matricola azzurra Martina Rabbolini classe 1998, si è classificata ancora al 5° posto in 1’20''18 migliorando quanto nuotato in qualifica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei paralimpici di nuoto, Cecilia Camellini cala il tris

ModenaToday è in caricamento