menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena Carpi 1 - 0 | I bianconeri fanno la festa a Castori

I romagnoli si impongono 1-0 nel finale con un gran gol di Djuric rompendo uno pari in bianco che sembrava scritto. Il tecnico acclamato ed osannato dai suoi ex tifosi trova così proprio al “Manuzzi” la prima sconfitta stagionale

Niente da fare, il “Manuzzi” è ancora stregato per il Carpi che perde nel finale (0-1) grazie ad una gran girata di Djuric su un assist col contagiri di Cinelli. E’ una sconfitta che fa male alla squadra di Castori, che era riuscita comunque a tenere testa ai romagnoli, agili e manovrieri e comunque ben attenti a non scoprirsi per non essere puniti dal temuto contropiede del Carpi. Nel primo tempo c’è stata pure qualche opportunità, ma poca roba. Tutto sommato il verdetto del campo è giusto, e tema della gara comunque in linea con le previsioni. Ovvero il “cavalluccio marino” di casa a spingere e i biancorossi a rintuzzare le loro iniziative per ripartire di corsa. Il piano è riuscito a metà, e il match di Cesena ha palesato qualche difficoltà del Carpi nella fase offensiva.   Venerdì prossimo, alle 20.30, il Carpi ospiterà a Modena il Frosinone per cercare la pronta rivincita. 
Castori acclamatissimo ad inizio gara. La Curva “Mare” al solito gremitissima, lo chiama e lo onora con grida e cori e pure un lungo applauso. Duecentoventotto partite non si cancellano in un amen. Giusto tributo per il “mister” che a Cesena ha pure casa ed è pure cittadino onorario. 
Senza Lollo squalificato, gioca Mbaye, debutta Struna in difesa, con Letizia “alzato” nei centrocampisti.  Anche il Cesena lamenta qualche assenza di rilievo. 
Cesena fa la partita, al 10’ Crimi salva sulla linea un colpo di testa di Perticone a Colombi battuto. Al 13’ Romagnoli smorza in angolo un pericoloso colpo di testa di Djuric su cross da sinistra di Renzetti. I biancorossi restano là, a presidiare il fortino, i romagnoli insistono con un fraseggio fatto di tocchi di prima a stanarlo. Al 17’ però è il Carpi a volare via in contropiede. Kone sbaglia, Letizia gli ruba un pallone e fila via, facendo viaggiare Catellani. L’attaccante, da posizione decentrata, scarica un destro che Agazzi è bravissimo ad alzare in angolo. Il Carpi si vede al 29’, con un calcio piazzato da posizione interessante. Il “bomber” Catellani batte, Romagnoli fa da sponda per Gagliolo che però arriva scoordinato e non colpisce come si deve.  Il Cesena potrebbe essere letale al 34’, con un potente sinistro di Kone, ma in porta c’è Colombi che si supera. Si ribalta il fronte e al tiro ci va Catellani, Agazzi blocca a terra. Si gioca in un bel clima, pubblico caldo e corretto. 
RIPRESA – Castori fa scaldare Lasagna, Catellani si sbatte a destra e manca ma appare troppo solo là davanti. Nel frattempo Colombi deve intervenire all’11’ su una velenosissima conclusione di Djuric, deviando in angolo. Esce Di Gaudio, Crimi si Letizia va a sinistra, Gagliolo si accentra. Lo scacchiere biancorosso si ridisegna cosìE’ pericoloso Crimi al quarto d’ora, prova addirittura la rovesciata, bella ma debole. Al 21’ Di Roberto si beve Poli e mette in mezzo, Djuric ci prova, provvidenziale l’intervento di Gagliolo in corner. Drago aumenta il potenziale offensivo con Garritano in luogo di Vitale. Al 28’ Agazzi neutralizza a terra un destro di Letizia dai venti metri. Risponde il Cesena con un tiro alto di Schiavone. Al 38’ arriva Kone a rimorchio a colpire di testa un pallone che Colombi alza in angolo.  I bianconeri tentano l’ultimo assalto e fanno “bingo”, con merito. Il gol del Cesena arriva al 40’ con Milan Djuric a scaraventare in rete di destro un servizio da destra di Cinelli. Una doccia fredda per il Carpi che si riversa alla disperata nella metà campo avversaria. Ma il tempo per rimediare è poco. Anzi, è pericoloso il Cesena in contropiede con Cascione sul cui tiro Colombi è molto bravo a tenere in partita in biancorossa. 

CESENA – CARPI 1-0 (0-0)
GOL: 40’ st Djuric.
CESENA (4-3-3): Agazzi 6,5; Perticone 6, Capelli 6, Ligi 6, Renzetti 6; Cinelli 6,5, Schiavone 6 (34’ st Cascione), Kone 6,5; Vitale 6 (27’ st Garritano 6), Djuric 7, Di Roberto 6 (42’ st Rigione sv). A disp.: Agliardi, Bardini, Filippini, Cascione, Garritano, Severini, Panico, Akammadu.   All.: Drago 6,5. 
CARPI (4-4-1-1):  Colombi 6,5; 6 Struna 6, Romagnoli 6,5, Poli 6 (41’ st Comi sv), Gagliolo 6,5; Letizia 6,5, Mbaye 5,5, Bianco 6, Di Gaudio 6 (13’ st Lasagna 6); Crimi 6; Catellani 6 (37’ st Pasciuti sv). A disposizione: Belec, Sarri; Bifulco, Blanchard, De Marchi.  All.: Castori 6.
ARBITRO: Chiffi di Padova 5,5 (ass. De Troia di Termoli/Santoro di Catania; quarto uff. D’Apice di Arezzo). 

NOTE: serata umida, terreno in discrete condizioni. Spettatori 12092  (2088 paganti +10004 abbonati, incasso 18.766, rateo gara 38.546,67) con 238 tifosi nella curva ospiti. Corner 9-5. 
Ammoniti: 41’ Mbaye , 43’ Perticone, 45’ Letizia; nel s.t. 15’ Cinelli, 32’ Renzetti. 35’ Poli. Recupero 2’ pt, 4’ st.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento