rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Sport

Chieri Liu Jo 3 - 2 | Cuccarini: " Una sconfitta che fa male"

Le tigri bianconere non riescono a bissare il successo ottenuto contro Conegliano e devono cedere di fronte a Chieri ai vantaggi del tie-break. Domenica prossima al PalaCasaModena arriva Parma

La Liu Jo Volley cede il passo a Chieri, ma solo al tie-break e, inoltre, ai vantaggi, al termine di una gara piena di emozioni, che ha cambiato padrone più volte. Non viene bissata, dunque, la vittoria di Conegliano, ma merito va ad un avversario che ha saputo alzare in maniera importante il proprio livello di gioco nei momenti importanti.

IL MATCH - Come sette giorni fa è Barboza ad aprire le danze con un attacco senza nemmeno il contrasto a muro delle avversarie. Chieri risponde subito con la veterana Zetova e prende il comando delle operazioni in questo avvio. 8-6 è il punteggio al time out tecnico, con la Liu Jo che fatica da posto quattro, mentre trova sbocchi importanti con Tai Aguero. Chieri arriva fino all'11-7 grazie alla ex Pavlovic, ma Modena da la sensazione di poter rientrare registrando un po' la difesa e così succede quando prima un muro di Barazza, poi un attacco di Aguero portano il punteggio sul 15-15. Chieri, comunque, risponde presente e, alla fine, si imporrà perché, dopo il muro del 18-17 di Rinieri, si spegne la luce in casa Liu Jo con il parziale di 7-1 che manda le squadre al cambio campo. Il secondo parziale si apre con l'ace del 2-0 firmato Sorokaite. Il vantaggio delle padrone di casa si dilata fino al 6-1, poi arriva la reazione di Modena che riporta le cose in pari con il 7-7 firmato Partenio. Il primo strappo, tanto atteso, delle ragazze di coach Cuccarini arriva in concomitanza dell'infortunio occorso a Zetova che, sull'11-11, lascia il campo alla tedesca Hippe. Modena accelera e si porta sul 12-16 al secondo time out tecnico. Dal 17-19, infatti, l'attaccante di posto quattro di Modena metterà in fila quattro punti consecutivi e poi, a chiudere il set, due muri di Barazza spengono ogni velleità di rimonta. Un altro muro della centrale bianconera apre anche il terzo parziale. Ad arricchire il suo ottimo momento, poi, arriva anche l'ace dello 0-3 e il coach di Chieri, Beltrami, ferma subito il gioco per parlare con le sue ragazze. Il punteggio si dilata fino allo 0-6 prima che le padrone di casa riescano a sbloccarsi grazie, solamente, alla battuta sbagliata proprio da Barazza. E' alle corde Chieri che si vede soppiantata anche sul piano del ritmo di gioco in campo. La Liu Jo continua a macinare gioco e punti con un vantaggio che arriva anche a nove lunghezze grazie all'ace di Fernandinha che vale il 7-16 del secondo time out tecnico. Non ci sarà più partita in questo parziale perché Modena è troppo superiore a Chieri e il set si chiude sul 12-25 con il contrasto a muro vinto da Fernandinha. Nel quarto parziale le piemontesi si portano sul 6-2 ma le tigri bianconere non si lasciano trascinare dal momento e rimangono lucide, proponendo il proprio gioco improntato su Partenio e Aguero. Per Chieri ci sono, invece, Sorokaite e Pavlovic a sospingere la squadra e, così, si arriva sul filo dell'equilibrio, come testimonia il parziale di 16-15, al secondo time out tecnico. E' un set che si gioca sul filo dell'equilibrio, con Modena che si affida a questo punto ad una straripante Aguero ritornata, nelle ultime settimane, la giocatrice sempre decisiva che tutti conoscono. Sul 22-21, poi, Rinieri torna ad essere chiamata in causa, ma viene murata dalle avversarie e, così, in campo torna Barboza. Il cambio, però, non servirà perché Chieri ha preso l'abbrivio decisivo che porta la sfida al tie-break. Le prime fasi sono equilibrate più del resto del match. Chieri si attacca alla sue attaccanti esterni e trova le risposte necessarie per guidare il parziale con un break di vantaggio al cambio campo. Si arriva anche sull'11-7 quando Aguero sbatte sul muro avversario, ma la Liu Jo ha la lucidità e la forza di recuperare fino al 14-14 propiziato dal muro di Harmotto. Si va ai vantaggi: la chiave di volta è la grande difesa sul 16-15 di un diagonale di Aguero. Da qui, nello sviluppo del contrattacco, arriva la grande giocata di Pavlovic, migliore in campo, che piazza da seconda linea, all'incrocio delle righe, la palla che chiude il match.

DICHIARAZIONI POST GARA - Cuccarini: "Abbiamo giocato un primo set rincorrendoci fino al 18 pari, poi noi abbiamo sbagliato tre palloni. L'inizio di partita è stato caratterizzato dai nostri errori, per loro è stato un set abbastanza facile perché hanno anche fatto meno punti di noi in attacco. Da qui abbiamo ripreso a giocare sbagliando meno, con più lucidità e abbiamo disputato due buoni set. Nel quarto set, poi, loro hanno cambiato formazione spostando Pavlovic come opposto e questo ci ha creato qualche problema di comprensione sul da farsi. Abbiamo comunque ripreso bene, combattuto, ma per il quarto e quinto set devo fare i complimenti a Chieri per come ha giocato soprattutto in difesa. Dovremo riflettere perché questa sconfitta fa abbastanza male".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieri Liu Jo 3 - 2 | Cuccarini: " Una sconfitta che fa male"

ModenaToday è in caricamento