Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Eccellenza, Castelfranco: mister Conte chiede impegno ai giocatori e una buona partenza

Mister Conte ha spiegato quali sono le difficoltà ma anche i vantaggi di un campionato corto: "Sarà bello giocare solo contro avversari forti"

Domenica riparte il campionato di Eccellenza anche per il Castelfranco di mister Conte che spiegato il suo punto di vista sul girone unico ideato per ripartire: “Abbiamo accettato questo nuovo format perché la voglia di tornare in campo a giocare era tanta e anche per dare un primo segno di normalità. Quando ci hanno comunicato le modalità eravamo un po’ scettici, la speranza comunque è che vada tutto bene sul fronte contagi. Da qualche parte bisogna cominciare. La società aveva preso l’impegno con i giocatori di ripartire, tutti avevano espresso un parere positivo quindi siamo felici di poter tornare in campo. Ci confronteremo con le migliori squadre dei tre gironi, perciò penso che sarà molto divertente. Quello che ho chiesto ai ragazzi, prima di tutto, è l’impegno; i risultati si vedranno sul campo, anche se le altre sono molto attrezzate”.

La rosa è stata ampliata come avvenuto anche nelle altre società: “Anche noi, come le altre, abbiamo allargato la rosa per il rischio dei contagi, perché se qualcuno dovesse risultare positivo, avrebbe finito di giocare e il tempo è poco. Ovviamente speriamo che questo non si verifichi, però ci siamo mossi per evitare di trovarci in difficoltà. Temiamo anche qualche infortunio perché in partita il ritmo è diverso e non ci si tira indietro come spesso avviene in allenamento”.

Un campionato che si preannuncia molto particolare e che può avere lati negativi, ma anche positivi: “La particolarità di questo campionato sarà che si giocherà sempre con squadre forti, non ci saranno squadre più abbordabili; tutte le partecipanti sono di prima fascia, quindi da un lato sarà molto più impegnativo e difficile di un campionato normale, dall’altro sarà più bello perché giocare con le più forti fa tirare sempre fuori qualcosa di più. Noi non siamo considerati tra i più forti, perciò ci servirà fortuna e soprattutto una buona partenza: partendo bene si può tentare un “filotto” di buone partite sulla scia dell’entusiasmo e sicuramente questo potrà essere un vantaggio per arrivare tra i primi – continua Conte -. Il nostro obiettivo è arrivare da metà classifica in su, avversari permettendo. Noi tentiamo la promozione già da un paio d’anni, ma non è facile pur rimanendo l’obiettivo della società”.

Un girone unico che vedrà tutte squadre molto equilibrate affrontarsi in sole gare di andata: “La lista delle squadre forti è lunga, però posso dire che il Colorno, che incontriamo alla prima, è molto attrezzato, lo stesso vale per la Picardo e il Cittadella. Può essere positivo incontrare subito una delle più forti, anche perché l’anno scorso contro il Colorno abbiamo vinto 2-0 fuori casa e pareggiato 1-1 in casa; era un'altra squadra, però noi sicuramente partiamo per vincere, i ragazzi lo sanno. Strada facendo si vedrà, ci teniamo particolarmente a fare bella figura e a non prendere imbarcate, farci trovare pronti e dare del filo da torcere agli avversari”.

L’importante sarà ritrovare subito la ‘normalità’ della partita: “In questi mesi ci siamo allenati tutti i giorni e abbiamo fatto qualche partitella un paio di volte alla settimana, ma la partita manca – ha concluso il mister del Castelfranco -: mancano i tempi, lo spazio, il ritmo e queste saranno cose che dovremo cercare di riprendere in fretta perché mancano da ottobre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Castelfranco: mister Conte chiede impegno ai giocatori e una buona partenza

ModenaToday è in caricamento