rotate-mobile
Sport

Empoli Carpi 3 - 0 | I biancorossi giocano solo un tempo poi sprofondano

I biancorossi crollano nella ripresa, incassando tre gol in meno di venti minuti. Due palle gol sprecate da Matos, poi l’Empoli dilaga con Saponara ed un super Maccarone. E domenica arriva al “Braglia” la Juventus

Le metamorfosi  del Carpi, il quale crolla ad Empoli all’inizio ripresa, dopo aver lottato, creato occasioni e tenuto benissimo il campo nella prima parte della gara.  Nulla da spartire con i racconti narrati…qualche anno fa da Ovidio, né con i miti greci e romani. Ma dà l'idea di due Carpi scesi in campo, l’uno il contrario dell’altro. Certo è che in questa stagione nata zoppa, sia pure in termini diversi (spesso era il primo tempo ad essere “regalato” agli avversari), il doppio volto dei biancorossi è venuto a galla in diverse occasioni. La classifica piangeva prima e piange pure adesso, il quart’ultimo posto è lontano sei punti, la salvezza resta un miraggio se continuano a manifestarsi questi black-out.   La classifica parla chiaro. L’Empoli è molto più forte, collaudato e in palla dei biancorossi. Giampaolo ha ereditato da Sarri una certa “cultura” ma poi ci ha aggiunto anche del suo. E gli azzurri a quota 24 viaggiano anche più forte di una storica squadra che finì la corsa addirittura in Europa. Il bello è che per tutto il primo tempo questo non si vede.  Il Carpi gioca bene, anzi benissimo, nei primi 35’, non concede nulla, fa inceppare il gioco empolese, non concede granchè e mette paura a Skorupski duve volte con Matos. Ma le partite durano 90’, e soprattutto non bisogna mollare neanche un secondo in fatto di applicazione e concentrazione. Pronti, via, ad inizio ripresa, ed ecco che il match va tutto in un’altra direzione, e non torna più indietro.  E poco importa che la squadra abbia mostrato di essere in buona condizione anche nel secondo. Ma la recinzione della stalla era già stata rotta e i buoi già fuggiti via.

LA CRONACA

Castori fa raddoppiare i suoi su Saponara e chiede gamba, intensità e capaciì+tà di ribaltare subito l’azione. I biancorossi all’8’ vanno via in velocità, da Martinho gran palla per Lasagna, anticipato da Tonelli in scivolata. Palla in fallo laterale. Il Carpi c’è, e va vicino al vantaggio allì’11’. Stavolta Tonelli sbaglia e regala il pallone a Matos, su di lui chiude Skorupski che neutralizza la conclusione.   Al quarto d’ora è Lasagna, ben appostato, a concludere altissimo di testa un cross dalla destra di Zaccardo.  L’Empoli replica al 16’ con un tiro di Paredes da distanza siderale che sfila di pochissimo fuori.  Pochi istanti dopo Matos  parte sulla destra, si accentra e scaglia un sinistro potente che termine a qualche centimetro dal palo di Skorupski. La partita è interessante. Al 21’ Pucciarelli vorrebbe colpire di tacco un cross di Mario Rui, ma manca del tutto la sfera.  Il Carpi ci riprova con Martinho (destro deviato in corner) e Lollo (fuori misura).  Nel finale di tempo è l’Empoli a prevalere. Per occasioni e iniziativa. Al 35’ tiro da fuori di Buchel (alto), al 39’ Costa schiaccia di testa alto da pochi passi un cross di Mario Rui, al 40’ va via in contropiede Maccarone, ma il suo sinistro incrociato trova Zaccardo, intervenuto in scivolata. 

Il gol dei toscani arriva quaranta secondi dopo la ripresa del gioco. Lo firma Maccarone, bravo a colpire al volo un pallone d’oro servitogli da Zielinski.   Belec è battuto. Neanche il tempo di riorganizzare la rimonta che l’Empoli raddoppia con Saponara.  Palla lunga di Maccarone e diagonale vincente del fantasista di Giampaolo.   Castori corre ai ripari nella speranza di riaprire il match. Entrano Borriello e Di Gaudio, fuori Pasciuti e Martinho. Modulo più offensivo possibile.  Serve a poco, perché l’Empoli cala il tris. Ancora protagonisti Zielinski e Maccarone, con quest’ultimo che firma la doppietta,. E’ il 17’  e la gara di fatto finisce qui. Il Carpi rischia ancora al 23’, con Saponara che si invola verso Belec, Gagliolo indovina una provvidenziale chiusura.  Nell’ultima parte il Carpi cerca senza riuscirci di accorciare il punteggio e riaprire la partita.  

IL TABELLINO

EMPOLI – CARPI 3-0 

GOL:  nel s.t. al 1’ Maccarone, 5’ Saponara, 17’ Maccarone.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski (25’ st Croce), Paredes, Buchel (32’ st Diousse); Saponara; Maccarone (17’ st Livaja), Pucciarelli. A disposizione: Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Bittante,  Ronaldo,  Maiello, Barba,  Piu,  Camporese.  All.: Giampaolo. 

CARPI (4-4-2): Belec; Zaccardo, Romagnoli (28’ st Gabriel Silva),  Gagliolo, Letizia; Pasciuti (7’ st Borriello), Lollo, Cofie, Martinho (7’ st Di Gaudio); Matos, Lasagna. 

A disposizione:  Brkic, Lazzari, Spolli, Marrone, Mbakogu.  All.: Castori.

ARBITRO: Cervellera di Taranto. Assistenti: Stallone e Valeriani. Quarto uomo: Passeri. Arbitri d’area: Gavillucci e Saia. 

Note: ammoniti nel s.t. al 20’ Gagliolo (gioco falloso), 27’ Di Gaudio (simulazione).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli Carpi 3 - 0 | I biancorossi giocano solo un tempo poi sprofondano

ModenaToday è in caricamento