rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Formula 1, l'esordio stagionale nei test sorride alla Ferrari

Due giorni di prove a Jerez de la Frontera per Kimi Raikkonen alla guida della F14 T, che si dimostra già in palla. Affidabilità ok e migliori tempi sul giro, anche con bagnato. Oggi scende in pista Fernando Alonso

Dopo aver scelto il nome con un sondaggio online e presentato la nuova monoposto alla stampa, ora in casa Ferrari è finito il tempo delle cerimonie ed è iniziato quello della competizione agonistica. E i primi risultati sono di ottimo auspicio. Martedì sono infatti iniziati i primi test pre-campionato, sul circuito portoghese di Jerez, dove la scuderia di Maranello ha mostrato di essere già a buon punto sia sul piano dell'affidabilità del progetto, sia su quello delle prestazioni.

Alla fine della giornata di ieri Raikkonen è riuscito a completare un totale di 47 giri, il migliore in 1:24.812, continuando il lavoro di controllo delle funzionalità della vettura ed effettuando alcune regolazione dell’assetto. “Ogni volta che scendiamo in pista impariamo nuove cose – ha detto il campione finlandese a www.ferrari.com – Questa settimana non contano i tempi ma solamente riuscire a fare un buon numero di giri senza avere problemi e fortunatamente ci siamo riusciti in entrambi i giorni. La squadra lavora duramente e in Bahrain al prossimo test continueremo a migliorarci”.

A causa delle condizioni meteorologiche piovose, la mattina di ieri è iniziata con le prove richieste dalla Pirelli per lo sviluppo degli pneumatici da bagnato. La Scuderia è riuscita a saggiare rapidamente le gomme intermedie sfruttando cosi il tempo rimanente e il progressivo miglioramento della pista per iniziare a lavorare sui parametri della vettura in previsione del programma pomeridiano.

“Abbiamo gettato delle buone basi di partenza per continuare lo sviluppo della F14 T” – ha detto il neo Direttore Tecnico della Scuderia James Allison – “Stiamo lavorando principalmente sull’affidabilità della vettura e, fino ad ora, possiamo dire di essere abbastanza soddisfatti perché, pur trattandosi di un progetto pressoché totalmente nuovo, non abbiamo avuto nessun problema rilevante. Siamo inoltre contenti dei parametri riscontrati sia per quanto riguarda il raffreddamento che per ciò che concerne il carico aerodinamico: entrambi corrispondono alle nostre aspettative”.

Anche se è molto presto per azzardare previsioni in vista del campionato – che scatterà sul circuito cittadino di Melbourne il 14, 15 e 16 marzo prossimi – al pari della Ferrari sono apparse in forma anche la McLaren e la Williams. In ombra invece la RedBull, con il campione del mondo Sebastian Vettel che si è dovuto accontentare di concludere solo 11 giri in due giorni di test per problemi di affidabilità. Intanto le prove proseguono sia oggi che domani e in casa Ferrari toccherà a Fernando Alonso sperimentare il primo impatto con la F14 T.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1, l'esordio stagionale nei test sorride alla Ferrari

ModenaToday è in caricamento