Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Fiorentina Carpi 2 - 1 | Biancorossi, la punizione arriva al 93’

Zarate inventa un destro a giro che beffa la squadra di Castori. Di Lasagna il provvisorio pari, dopo il gol in apertura di Borja Valero

La Fiorentina apre e chiude, il Carpi spreca, lotta, sbuffa e paga un conto amarissimo. Proprio a tempo scaduto, al 93’, Mauro Zarate disegna un destro a giro che si spegne all’incrocio e brucia sul più bello un punto ai biancorossi che sarebbe stato quanto mai importante per la squadra di Castori. Dopo il gol di apertura di Borja Valero, i biancorossi non si sono disuniti, sprecando nel primo tempo e raggiungendo il pari con Lasagna. Fino alla beffa finale. A Castori ed i suoi non resta nulla in mano di un mercoledì pessimo, con le vittorie di Frosinone e Verona e la prospettiva di giocare sul campo dell’inarrestabile capolista Napoli. Resta la prestazione, ma quella non soddisfa la classifica. Castori dà un turno di riposo a Zaccardo, sposta Poli nei tre in difesa con Suagher e Gagliolo, Pasciuti e Letizia esterni, con Cofie e Crimi a supportare Lollo. In attacco coppia Mancosu-Mbakogu. Turn-over per Paulo Sousa, che dà spazio a Blasczczykowski, Mati Fernandez e Tello, facendo nel contempo rifiatare Bernardeschi e Babacar. 

GOL A FREDDO – Neanche il tempo di interpretare gli schieramenti, che la Fiorentina passa in vantaggio. I viola iniziano da subito con una fitta ragnatela di passaggi, arrivando quasi senza opposizione nel cuore dell’area di rigore. Ilicic appoggia a Borja Valero non ha nessuna difficoltà a battere Belec. Carpi subito sotto  (e non è certo una novità), ma al 6’ i biancorossi avrebbero subito la chance di pareggiare. Mbakogu non aggancia da posizione favorevole un assist di Mancosu con la difesa della Fiorentina in versione “prego, si accomodi”.  Un fastidioso vento disturba il gioco dopo 10’, falsando spesso la traiettoria. Cofie rischia due volte il giallo, Cervellera non sanziona due falli “al limite”. La difesa viola non è impenetrabile, il Carpi vicino al pari al 19’. Astori sbaglia l’appoggio all’indietro, palla a Mancosu, pronto il tiro del n.25 ma il pallone finisce su Tatarusanu che poi respinge col braccio. Il Carpi pressa e al 33’ va ancora vicino al pari, con Mbakogu che va via sulla linea di fondo, lob di sinistro in mezzo ma Lollo non ci arriva per un soffio. La difesa della Fiorentina pasticcia al 34’ e regala l’angolo ai biancorossi. Ancora sofferenza per i toscani che pensavano forse di aver già chiuso la pratica. Al 43’ Belec tocca con la punta delle dita in tuffo un destro di Mati Fernandez. E nel finale i viola sfiorano il raddoppio con Gonzalo Rodriguez, con Belec ancora protagonista. 
SECONDO TEMPO – Dopo una manciata di minuti dentro Bianco per Cofie.  La partita cala parecchio di intensità, spazi per il Carpi ce ne sono pochi. Non succede praticamente nulla per 27’. Castori le prove tutte per scuotere i suoi, fino al pareggio del neoentrato Lasagna, abile a girare di sinistro un assist di Di Gaudio scattato a tutta velocità dopo un pallone perso da Tomovic. Al 31’ ancora il Carpi pericoloso in contropiede, con Mbakogu che prova il colpo di biliardo di piatto destro che sfila di poco fuori. Brivido Carpi al 43’, con un tiro non irresistibile di Borja Valero sul quale per poco Belec non cucina una frittata di sei uova. La beffa arriva al 48’, con un arcobaleno di Zarate che brucia Belec chiude i conti. 

FIORENTINA – CARPI 2-1 (1-0)
GOL
: 2’ Borja Valero; nel s.t. 28’ Lasagna, 48’ Zarate. 
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 6,5; Tomovic 6, G. Rodriguez 6, Astori 5,5; Blasczczykowski 5,5, Mati Fernandez 6, Vecino 6, Borja Valero 6,5, Tello 6 (16’ st Bernardeschi 6); Ilicic 6,5 (32’ st Zarate 7.5), Kalinic 5,5 (41’ st Babacar s.v.). A disp.: Sepe, Lazzerini; Pasqual.  All.: Paulo Sousa 6.
CARPI (3-5-2): Belec 6,5; Poli 6,5, Suagher 6,5 Gagliolo 7; Pasciuti 6, Crimi 6,5 (26’ st Di Gaudio 7), Cofie 5,5 (9’ st Bianco), Lollo 6, Letizia 6;  Mbakogu 6, Mancosu 6 (18’ st Lasagna 7). A disp.: Colombi, Sabelli, Daprelà, Zaccardo, Gnahorè, Porcari, Martinho, Verdi. 
ARBITRO: Cervellera di Taranto (assistenti Schenone di Genova e Peretti di Verona, quarto uomo Crispo di Genova, addizionali Damato di Barletta e Ghersini di Genova) . 
NOTE: Vento e pioggia battente, serata rigida. Allontanato Paulo Sousa per proteste al 20’ st. Ammoniti 38’ Blasczczykowski, 42’ Suagher, 45’ Gagliolo; nel s.t. 13’ Vecino, 16’ Tatarusanu, 34’ Bianco, 36’ Kalinic, 46’ Babacar. Recupero 1’, 5’.  Spettatori 22791 (incasso 374.646 euro), di cui 2016 paganti e 20775 abbonati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina Carpi 2 - 1 | Biancorossi, la punizione arriva al 93’

ModenaToday è in caricamento