Super Fornasari ai Queenatletica Games di Pavia

Continua la grande crescita di Freider Fornasari in una stagione estiva iniziata in ritardo e accorciata a causa del Covid-19. Il velocista della Fratellanza continua a migliorarsi e ai Queenatletica Games di Pavia mette a segno un altro risultato di spessore, conquistando un terzo posto in pista, ma soprattutto un risultato cronometrico che gli vale il primato personale ed il minimo per i campionati italiani assoluti di Pavia.

Ad un passo dal muro dei 10’’50

Starting list senza i due big italiani Tortu e Jacobs, ma comunque infarcita di atleti di primo piano. La prima batteria, ovviamente, è quella di maggior spessore tecnico con lo stesso Fornasari che lotta alla pari con i migliori chiudendo terzo in 10’’57 alle spalle di Roberto Rigali e Andrea Federici. Il cronometro si ferma ad un centesimo di distanza dal personale realizzato due anni fa, ma è già sufficiente per la qualificazione agli italiani assoluti e per prendere parte alla finalissima che andrà in scena più tardi nel corso della giornata. In pista in terza serie anche l’altro gialloblù Bokar Badji che regola tutti i rivali, anche se il tempo di 10’’86, che bissa in fotocopia il personale realizzato due settimane fa a Misano, non basta per la finale, ma solo per l’ottavo posto. Stesso piazzamento anche nei 200 metri con il tempo di 22’’03.

Terzo crono di accredito in finale e piazzamento confermato anche in pista per Fornasari in un 100 metri combattutissimo, ancor più che in batteria. L’atleta modenese allenato da Leonardo Righi sale ancora di tono e firma il nuovo personale in 10’’52, a due soli centesimi dal secondo posto del bergamasco Rigali e ad otto dal vincitore Federici. Una prestazione davvero convincente a tre settimane dal grande appuntamento con la rassegna tricolore assoluta di Padova.

Germini settima sfiora la finale

Due anche le donne in gara sempre sulle distanze brevi. Per soli due centesimi Leonice Germini non riesce a conquistare l’accesso alla finale dei 100 metri piani e chiude in settima posizione con un crono di 12’’25. Sul giro di pista, invece, in gara la master SF40 Paola Bassano che conquista il ventitreesimo posto assoluto fermando il tempo su 1’07’’53.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento