Universiadi a Taipei, Francesca Bertoni quinta nei 3000 metri siepi

Buon piazzamento per l'atleta pavullese alla competizione internazionale in corso in estremo oriente

Francesca Bertoni chiude al quinto posto la sua Universiade, in una gara tattica che la ha vista alla nella prima metà gara nel gruppetto di testa e poi lottare per aggiudicarsi il quinto posto.

La gara. Sulla linea di partenza si sono schierate 18 atlete che allo sparo dello starter hanno intrapreso una gara su ritmi controllati. Il passaggio al primo chilometro è stato abbastanza lento, sinonimo di una gara che sarebbe terminata con una progressione finale. Il cambio di ritmo è avvenuto al terminare del secondo chilometro dove Francesca ha perso il contatto con gruppo di testa nel quale era riuscita a correre per la prima parte di gara. Tre atlete, guidate dalla turca Guvenc hanno poi preso il largo, lasciandosi alle spalle l’australiana Radford e la nostra Francesca. Nell’ultimo chilometro di gara la Bertoni riesce ad aumentare il vantaggio sulle sue inseguitrici, però perde qualche metro sull’australiana. La giovane pavullese allenata dal Prof. Gigliotti ha chiuso così la sua Universiade al quinto posto. La gara è stata vinta dalla Guvenc.

I commenti post-gara. Le parole a caldo della Bertoni. "E’ stata una stagione lunga, ho prolungato di molto la mia preparazione che era finalizzata alla Coppa Europa di fine giugno a Lille, per questo posso ritenermi soddisfatta del quinto posto, il crono di 10’08” è uno tra i peggiori della stagione, ma le condizioni generali hanno comunque rialzato di  molto i tempi finali di tutte le atlete in gara."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le condizioni. La giornata afosa della capitale del Taiwan ha lasciato spazio ad una serata umida che ha messo a dura prova le atlete, nonostante fosse presente anche un po’ di vento. I momenti precedenti alla gara hanno visto gli addetti radunare le partenti in una stanza piccola per poi far effettuare l’ingresso nello stadio alle atlete in unico momento. Lo sbalzo termico dei 22 gradi della stanza con aria condizionata allo stadio dove di gradi ce ne erano più di 35 con un altissimo tasso di umidità non ha sicuramente aiutato le ragazze ad un agevole svolgimento della gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Assalto al distributore Coop del Grandemilia, colonnine divelte con una ruspa

  • Scooter contro un'auto in via Pancaldi, grave un 55enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento