Sport

Genoa Sassuolo 1 - 2 | Neroverdi inarrestabili, vincono anche a Genova

Il Sassuolo continua a vincere e lo fa anche nel difficile match del Ferraris. Nel finale soffre un po', ma i tre punti arrivano senza troppi problemi

Vince il Sassuolo che rischia qualcosa nel finale, ma dà un’altra prova di grande carattere e compattezza. La sblocca Raspadori nel primo quarto d’ora, poi raddoppia Berardi a metà ripresa. Nel finale segna Zappacosta che va poi vicinissimo al pareggio.

IL MATCH - Partenza equilibrata tra rossoblu e neroverdi. La prima occasione è dei padroni di casa al 9’ con Zapata che dalla distanza prova un tiro potente, ma Consigli ci arriva. Risponde il Sassuolo che dopo poco passa in vantaggio: al 14’ Traorè vede Raspadori posizionato centralmente (seppur accerchiato dagli avversari), lo serve e l’attaccante e bravissimo a calciare velocemente e con precisione in porta, mettendo la palla a fil di palo. Bellissima parata di Perin al 18’ su Berardi che recupera un pallone nei pressi dell’area e prova una delle sue botte. Al 28’ Zajc segna di testa al termine di un bel contropiede del Genoa: il Sassuolo protesta e il signor Mariani va a consultare il VAR, annullando poi dopo qualche minuto il gol per un fallo plateale di Destro su Locatelli all’inizio dell’azione. Nei minuti di recupero del primo tempo ci riprova Berardi che, dal limite, calcia troppo addosso a Perin che para senza problemi. Nella ripresa arriva presto l’occasione della doppietta per Raspadori che arriva completamente solo davanti al portiere rossoblu, ma si fa anticipare in uscita. Prova a reagire la squadra di casa che al 53’ colpisce una traversa con Goldaniga. Ci pensa poi Berardi a chiudere la partita al 66’ quando Masiello commette un errore clamoroso: il difensore alza un pallonetto dalla trequarti pensando al retropassaggio per Perin, ma la traiettorie non è abbastanza lunga e un innocuo passaggio si trasforma in un assist perfetto per Berardi che, tutto solo, recupera palla e batte il portiere rossoblu in uscita. Comincia poi il balletto dei cambi e la partita si spezzetta molto, rendendo più complicato creare un gioco fruttuoso. A cinque minuti dalla fine il Genoa riapre il match improvvisamente con Zappacosta che dalla distanza calcia una gran botta e batte Consigli. Nel finale ci riprova Zappacosta che fa il pelo al palo facendo tremare i neroverdi.

GENOA (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione (45′ Shomurodov), Behrami (68′ Cassata), Badelj, Zajc, Zappacosta; Pandev (67 Rovella), Destro (67′ Scamacca). A disp.: Marchetti, Paleari, Portanova, Radovanovic, Melegoni, Onguenè, Pjaca, Czyborra. All.: Ballardini.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Maxime Lopez, Locatelli (80′ Bourabia); Berardi (80′ Caputo), Traorè (71′ Haraslin), Djuricic (56′ Defrel); Raspadori (71′ Obiang). A disp.: Pegolo, Magnanelli, Ayhan, Peluso, Muldur, Oddei, Kyriakopoulos. All.De Zerbi.

ARBITRO: sig. Mariani di Aprilia.

RETI: 14′ Raspadori, 65′ Berardi, 85′ Zappacosta

NOTE: ammoniti Zappacosta, Cassata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa Sassuolo 1 - 2 | Neroverdi inarrestabili, vincono anche a Genova

ModenaToday è in caricamento