EuroCross, Giacobazzi d’argento, Bertoni e Santi bronzo con l’under 23

Tre medaglie su tre per gli atleti modenesi impegnati in Francia nel fine settimana con i colori della nazionale italiana. Continua il sogno di Giacobazzi, che punta davvero in alto

Che bottino straordinario hanno ottenuto i tre modenesi della Fratellanza 1874 che hanno difeso i colori dell’Italia ai Campionati Europei di Corsa Campestre a Hyères in Francia. Alessandro Giacobazzi, Christine Santi e Francesca Bertoni torneranno infatti sotto la Ghirlandina con tre splendide medaglie conquistate a suon di fatica e sorpassi sui prati dell’europeo.

Era una gara molto sentita quella del team juniores dell’Italia. Dopo il titolo europeo vinto l’anno scorso difatti, il sestetto in gara oggi era consapevole di poter compiere un’altra bella impresa. Capitan Crippa, campione europeo in carica, è partito subito in testa alla corsa, pronto a portare la sua maglia azzurra sul podio. Alessandro Giacobazzi invece si è ritrovato subito nelle retrovie della corsa, come successe proprio un anno fa. Da qui è nata la sua gara in rimonta. L’azzurro davanti è bello intenso: Crippa in testa, Ettaqy e Riva ad inseguire e la sfida con i francesi di casa sembra una questione di centimetri. Dietro c’è anche uno zoppicante Chiappinelli, che nelle fasi iniziali ha messo male il piede e sta correndo con una distorsione.

Stefano Baldini, direttore delle nazionali giovanili, sa quanto sia importante tenere marcati i cugini d’oltralpe ed incita gli azzurri a correre sull’uomo per provare a vincere il titolo anche quest’anno. L’ultimo giro di gara ha visto Crippa involarsi verso il secondo successo europeo, seguito al 5° posto da Said Ettaqy ed al decimo da Pietro Riva. Giacobazzi intanto è stato protagonista di una bellissima rimonta che lo ha porta sul rettilineo finale a potersi giocare un posto nei primi 15. La sua grande tenacia lo conduce negli ultimi metri a superare due francesi e piazzarsi 13° .

Esplode la festa tra gli azzurri: tutti hanno dato cuore ed anima in gara, e  possono gioire per l’argento a squadre. Solo due punti separeranno l’Italia dall’oro andato alla Francia. Peccato per la distorsione a Chiappinelli: un ragazzo che avrebbe potuto portare l’Italia sul tetto d’Europa.
Santi e Bertoni: un inatteso bronzo tra la under 23. Era una sfida molto difficile quella che metteva le azzurre Christine Santi e Francesca Bertoni a confronto con le migliori under 23 del continente.

A guidare la squadra azzurra ci ha pensato da subito Federica Del Buono che si è messa nel gruppo di testa della corsa, seguita dall’azzurra Papa. Francesca e Christine invece partono con prudenza, senza esagerare col ritmo nei primi 3km. Christine sa di stare bene ed attorno a metà gara si invola alla ricerca di posizioni importanti. Francesca invece è proprio a meta gara che riceve un calo e ci mette tanta tenacia per non mollare la posizione. Sul rettilineo finale la Del Buono conquista il settimo posto, e la seconda azzurra a tagliare il traguardo è proprio Christine Santi al 18° posto. Francesca Bertoni invece è la quarta azzurra sull’arrivo con il suo 34° posto. Esplode la gioia quando i tabellone afferma l’Italia al terzo posto, un successo davvero inatteso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessandro Giacobazzi ci ha così raccontato la sua esperienza. “Con questa medaglia d’argento siamo davvero riusciti a dimostrare quanto il gruppo valga. Oggi l’emozione più grande è stata trovarci tutti dopo il traguardo ed abbracciarci. Crippa campione Europeo, tutti gli altri nei primi 20, anche il povero Chiappinelli che ha corso con una distorsione. La mia gara? Un sogno. Era un percorso non adatto a me e speravo di poter arrivare nei primi 20, anche se Mauro (Bazzani, il suo tecnico), mi voleva tra i primi 10. Alla fine questo 13° posto mi rende felicissimo.” Christine Santi. “Non me lo sarei mai immaginato di tornare con un bronzo. Puntavamo ad essere tra le prime 5 squadre d’Europa, ma mai pensato di essere da podio. Se devo poi pensare al mio 18° posto individuale ho davvero raggiunto un traguardo da sogno. Questo 2015 l’ho chiuso davvero bene e sono determinata e pronta per il 2016 alle porte.” Francesca Bertoni: all’esordio in questa rassegna. “Partecipare a questo europeo non mi bastava. Volevo fare davvero bene. Ho cercato di gestire al meglio le mie energie e ci sono riuscita bene. Nel finale di corsa ho anche avuto forza e determinazione per andare a superare parecchie avversarie e portare punti preziosi alla squadra che poi è salita sul terzo gradino del podio.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

  • Si scaglia contro la moglie e la pesta in piazza, arrestato dalla Polizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento