rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Atletica, Giacobazzi d’argento agli italiani dei 10.000 metri

Pavullese ancora medagliato. A Castiglione bene anche i "colleghi" Colombini e Bertoni mentre sul podio Fornasari, Caiumi e Purboo

Giacobazzi vicecampione italiano promesse nei 10.000 metri. Alessandro Giacobazzi conferma di esser una forza della natura per quel che riguarda le lunghe distanze. Sabato a Ferrara infatti il giovane pavullese si  è ben difeso nei diecimila metri su pista. Dopo una gara regolare in cui ha avuto a che fare con Njie della Casone Noceto ha chiuso al secondo posto mettendo al collo la medaglia d’argento con il crono di 30:07.77 che gli ha consentito di staccare il pass per i Giochi del Mediterraneo under 23 che si svolgeranno a Iesolo nel mese di giugno. “Avere l’occasione di tornare a vestire la maglia azzurra mi rende felice,- ha dichiarato Giacobazzi-  certo è che perdere il titolo italiano all’ultimo giro lascia sempre un po’ di amaro in bocca". Giacobazzi infatti dopo aver condotto tutta la gara in compagnia di Njie Nfamara ha perso terreno nell’ultimo giro: lui che è abituato a distanze più lunghe non è riuscito a cambiare marcia. "Sto tornando a sentire buone sensazioni. La maratona di Milano è stata una grande batosta che mi farà crescere e mi sta dando gli stimoli per tornare a fare qualcosa d'importante". Nella gara dei 1500 metri Riccardo Tamassia ha saputo destreggiarsi in una sfida tra i migliori atleti d’Italia. Tamassia ha conquistato il quarto posto in 3:45.38 a solo un secondo dal primato personale in una gara vinta in 3:41 da Abdikadar dell’Aeronautica.

Castiglione, buon test per Colombini e Bertoni. Fornasari, Caiumi e Purboo sul podio. Il meeting internazionale di Castiglione ha visto gare di alto livello nelle quali gli atleti giallo-blu si sono difesi al meglio. La gara dei 3000 siepi ha visto Simone Colombini nel gruppo centrale degli atleti per buona parte dei 3 chilometri, nonostante il gruppo si sia allungato fin dal primo giro grazie ad alcuni atleti di testa che hanno impostato la gara su ritmi decisamente sostenuti. Dopo una gara di fatto corsa in solitaria, il suo crono finale di 8:51.21 si avvicina molto al record personale di 8:45 che in una gara ideale Simone può già migliorare.

La gara dei 1500 metri donne è partita su ritmi molto alti, dopo seicento metri è stata l’Aprile a prendere l’iniziativa, trainando il gruppo fino all’ultimo giro dove la Sabbatini dell’Atl. Fermo si è messa in testa al gruppo. La Bertoni ha militato per tutta la gara nel mezzo del gruppo riuscendo a risalire una posizione nel finale di gara terminando al settimo posto in 4:28.75, avvicinandosi molto al record personale.

Finale dei 100 metri all’insegna della Fratellanza con tutti e quattro gli atleti allenati da Leonardo Righi che hanno centrato la finale. Peccato per la squalifica a Matteo Ansaloni, mentre Freider Fornasari ha concluso al secondo posto con il tempo di 10.97, davanti a Jeremy Caiumi con il tempo di 11.24 e vento a -1.0 mentre nel salto in alto terzo posto per Kelvin Purboo che ha valicato al terzo tentativo la misura di 2,06 sbagliando poi la quota a 2,10.

A Reggio in testa le allieve della Fratellanza mentre gli allievi secondi. Due giorni di gare all’insegna della prima fase dei campionati regionali allievi che hanno visto la Fratellanza brillare in più competizioni con diversi primati personali migliorati e la formazione femminile che guida la classifica regionale con 13.230 punti mentre quella maschile con 11.793 punti insegue il Cus Parma. Tra i risultati principali doppio successo per Irene Pini nei 100 e 200 metri con il nuovo primato personale nei 100 portato a 12.30 mentre nei 200 metri il tempo corso da Irene è stato di 25.27 migliorando il precedente primato di 25.50. Nel mezzofondo doppio oro per Martina Cornia volata nei 3000 metri in 10:08.01 con un netto miglioramento del precedente record di 10:20 e vincente anche  nei 1500 con 4:47.13. Primato personale anche per Faye Tiddi che ha vinto la gara di salto in alto valicando per la prima volta la misura di 1,65 mentre doppio successo modenese nei 1500 anche per Francesco Cioni (4:12.53).

Oro per Serena Cerfogli nei 2000 siepi (7:52.18) e per Davide Tumbarello nel salto con l’asta con 4.00.

Poker di titoli provinciali: Ragazzi, Ragazze, Cadetti e Cadette campioni. Due giornate di gare hanno portato a Modena tanti giovani anche da fuori provincia per la fase provinciale dei campionati di società per ragazzi e cadetti che in queste settimane sono alla ricerca dei punteggi per accedere alle finali regionali del prossimo giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, Giacobazzi d’argento agli italiani dei 10.000 metri

ModenaToday è in caricamento