il gruppo sportivo della Guardia di Finanza si laurea Campione d’Italia Master di nuoto pinnato

I finanzieri modenesi trionfano a Lignano Sabbiadoro in occasione della kermesse nazionale

Sembra passato un secolo da quando, nel febbraio 2016, una sparuta rappresentanza di finanzieri, composta da appena tre elementi, si affacciava per la prima volta al cospetto della massima manifestazione nazionale riservata ai master. A distanza di appena quattro anni, grazie alla costante crescita del gruppo, per qualità e quantità, i finanzieri modenesi si sono aggiudicati il titolo di campioni italiani invernali master di nuoto pinnato. Nel week end appena trascorso, presso lo splendido impianto polifunzionale di Lignano Sabbiadoro, sede ormai abituale dell’evento, i master di tutta Italia si sono dati battaglia a colpi di pinne per conquistare i numerosi titoli in palio.

26 le squadre presenti, provenienti da ogni regione d’Italia, con oltre 200 atleti impegnati in oltre 600 gare, sono questi i numeri di una manifestazione amatoriale che attira sempre più persone, curiose di cimentarsi in uno sport che, purtroppo, ha ancora un modesto riflesso mediatico. Il Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza di Modena ha trionfato nella classifica generale conquistando oltre 3.300 punti, staccando al secondo posto i tradizionali avversari lombardi di Varedo ed al terzo gli atleti del Nuoto Belle Arti di Roma. La vittoria, obiettivo dichiarato dei finanzieri, si è trasformata in una vera apoteosi: 31 titoli di campione d’Italia conquistati (29 individuali e 2 staffette), ne fanno la squadra più vincente dell’evento.

16 piazze d’onore ed 11 medaglie di bronzo completano il ricco bottino. E, per non farsi mancare nulla, i modenesi hanno polverizzato ben 17 record nazionali di categoria. Sugli scudi Alessandro Boni con 5 titoli conquistati e 5 record nazionali battuti. Tornano a casa con cinque medaglie d’oro anche Elena Ghelfi e Vedis Vecchi, che sbaragliano la concorrenza nel settore monopinna, mentre devono “accontentarsi” di 4 medaglie d’oro a testa Francesca Paglia e Lorenzo Ori, dominatori delle gare a pinne, a cui aggiungono rispettivamente un bronzo ed un argento. Con 3 titoli nel proprio palmares troviamo Silvia Bugnoli (corredati da un 2° ed un 3° posto), Silvia Giovannardi e Cristian Perez (oltre un argento). Campioni d’Italia si sono laureati anche Alice Pollastri, che al suo debutto assoluto fa sue le gare veloci dei 50 e 100 pinne arricchite dal secondo posto nei 200 metri pinne, Antonella Petrozzelli (con anche una medaglia d’argento), Stefania Dogana che all’oro in staffetta aggiunge 4 secondi posti nelle gare individuali e Laura Toschi, anch’ella oro in staffetta con ulteriori due medaglie d’argento ed una di bronzo. Pur senza conquistare i rispettivi titoli, brillano Eleonora Tandoi (3 argenti), Martina Lauro (4 bronzi), Tommaso Scardigno (un argento ed un bronzo) ed il veterano Manuel Perez che nella categoria degli over75 è secondo solo al coetaneo di tante sfide della squadra di Varedo.

Citazione a parte meritano gli allenatori: Rocco Maggi che sale per ben quattro volte sul terzo gradino del podio e Manielo Galasso che, seppur a corto di preparazione, porta una delle staffette ad un insperato terzo posto. Proprio quest’ultimo ha espresso la sua soddisfazione: “Non posso negare che il primo posto nella classifica generale di società era l’obiettivo per il quale abbiamo lavorato tanto e fatto notevoli sacrifici. È mio obbligo ringraziare tutti i ragazzi che davvero non hanno lesinato energie in una giornata che sarà ricordata a lungo”. Anche coach Maggi ha fatto i complimenti ai suoi ragazzi ringraziando anche coloro che, pur non avendo conquistato il podio hanno contribuito in modo determinante all’impresa realizzata: Mihaela Biciusca, Eugenia Scandellari, Pamela Natali, Paolo Paglia, Guido Mattera, Fabrizio Po, Filippo Ghelfi, Giuseppe Musarò e Salvatore Murano. Vittoria annunciata, ma non scontata e non certo frutto del caso, tenuto conto chi i finanzieri hanno potuto contare sull’apporto tecnico di Cesare Fumarola, campione di fama mondiale che ha affiancato i tecnici negli allenamenti, e sul contributo di Stefania Cagnetta, fiamma gialla e fisioterapista che ha seguito e supportato la squadra a Lignano. Ciliegina sulla torta per le fiamme gialle modenesi è la conquista del primo posto tanto nella classifica femminile, quanto in quella maschile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Agropoli, in occasione dell’edizione estiva della rassegna nazionale fissata il prossimo 5 aprile, si assegnerà di fatto lo “scudetto master 2020” con il Gruppo Sportivo Guardia di Finanza di Modena pronto ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento