Sport

Un 2018 tinto d’azzurro per Martina Cornia: “Ho raggiunto i miei obiettivi”

E’ un momento magico per la giovanissima mezzofondista della Fratellanza Martina Cornia. Dopo il titolo italiano allievi sui 3000 metri vinto a Rieti e quello sui 6 chilometri su strada di Alberobello è arrivato il primo grande appuntamento internazionale in azzurro a Rennes, mentre fra una settimana sarà al raduno della Nazionale riservato ai 90 atleti Under 20 più promettenti d’Italia.

Obiettivi raggiunti - La stagione estiva 2018 si è di fatto chiusa da pochi giorni per gli atleti della Fratellanza. Come sempre che sia pista o strada i successi sono stati tanti, dalle categorie master fino ad arrivare ai più giovani. E di sicuro tra i talenti più splendenti che stanno crescendo sotto la Ghirlandina c’è anche Martina Cornia, la mezzofondista che nel corso di questi mesi ha festeggiato la conquista di due titoli italiani: “Sono contenta perché ho raggiunto il mio obiettivo che era vincere i 3000 metri su pista a Rieti. Quest’estate, poi, mi sono allenata normalmente, senza caricare troppo, per arrivare a disputare la gara di Alberobello in Puglia dove ho raggiunto un altro bel risultato”.

L’esperienza di Rennes - Ancora fresca nelle gambe e nella memoria l’esperienza in azzurro a Rennes per l’Incontro Internazionale sui 10 chilometri su strada. Martina ha rappresentato l’Italia nella selezione dei migliori mezzofondisti Under 23 del nostro paese, di Francia, Portogallo e Inghilterra conquistando il quinto posto complessivo, secondo tra le Under 20 lei che ancora non è maggiorenne: “E’ stata un’esperienza molto bella, anche al di fuori della gara in sé. Ovviamente è sempre un onore indossare la maglia dell’Italia ed era la prima volta che provavo a gareggiare su questa distanza in strada. Devo dire che mi sono trovata molto bene”.

Il raduno d’autunno in azzurro - Non si esauriscono qui, però, gli impegni in azzurro per Martina Cornia, che la prossima settimana si recherà a Grosseto per prendere parte al raduno d’autunno, riservato ai 90 atleti Under 20, maschi e femmine, più promettenti del panorama italiano: “Sono molto curiosa perché non sono mai stata ad un raduno, in particolar modo della Nazionale, quindi spero vada bene. Sono contenta e soddisfatta anche per questa convocazione. I prossimi obiettivi? Inizia la stagione dei cross, prenderò parte alle gare che varranno anche come selezione per la composizione della squadra azzurra ai prossimi Europei e vedremo come andrà. Sicuramente sarà un’esperienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un 2018 tinto d’azzurro per Martina Cornia: “Ho raggiunto i miei obiettivi”

ModenaToday è in caricamento